Juliana Moreira: “Sono fiera del mio Edoardo Stoppa, ma quando va in missione per ‘Striscia’, io tremo!”

Di Edicola - 10 dicembre 2015 17:12:28

Nuovo

Juliana Moreira ed Edoardo Stoppa si sono conosciuti dietro le quinte di Striscia la notizia: lei infatti, ha lavorato per anni con Antonio Ricci insieme al Gabibbo, lui è uno degli inviati storici del programma. Da allora sono inseparabili e da quattro anni li unisce anche la piccola Lua Sophie: “Edo e io adoriamo viaggiare, fare sport insieme e fare arti marziali. Riusciamo ad equilibrare le nostre diversità e nel nostro caso è vero che gli opposti si attraggono: lui è più serioso, mentre io sono una giocherellona!” dice la showgirl brasiliana. A volte ad Edoardo capita di essere aggredito durante le sue ‘missioni’ in difesa degli animali. Quando si chiede a Juliana se ha paura di queste situazioni, lei risponde: “Ammetto che vivo con un po’ d’ansia il suo lavoro, ma la paura non avrà mai la meglio sull’ammirazione per un impegno come il suo. E’ incredibile che ancora oggi ci siano persone insensibili nei confronti degli animali e capaci di aggredire Edoardo per difendere le ingiustizie di cui si macchiano. Lui è più coraggioso, io sono più fifona, e quando ci sono i suoi servizi in tv, a volte preferisco distrarmi e cucinare: una volta è tornato a casa col naso rotto! A casa è bravissimo come ‘mammo’: passa sempre molto tempo con Lua, le fa il bagnetto, le fa da mangiare, la accudisce se sta male. Quando sono via per lavoro, mi sento tranquilla. Quando era più piccola, la portavo dalla nonna, ora c’è una baby-sitter con cui ha un rapporto bellissimo, ma cerchiamo di essere genitori molto presenti. Quando sono via per Paperissima Sprint, cerca di esserci sempre il papà e in base ai nostri impegni ci organizziamo per portarla e andare a prenderla a scuola. Ci piace partecipare alle attività didattiche aperte ai genitori: io ho cucinato insieme alle altre mamme, Edoardo ha raccontato storie ai compagni di Lua. Io sono una vera chioccia. A volte Lua mi rimprovera perché la coccolo in continuazione. Ma so essere anche molto severa: cerco di educarla ai valori che mi hanno trasmesso i miei genitori, come la generosità. Le insegno a condividere i giocattoli con i suoi amici. Lei è una bimba solare, mi somiglia molto“. Quando le si chiede cos’è cambiato da quando, giovanissima, ha esordito nel programma Cultura moderna, la Moreira racconta: “Non sono cambiata, la mia solarità è sempre la stessa. Ho esordito al fianco di Teo Mammucari ed è stato un inizio impegnativo: non conoscevo ancora il carattere di Teo e questa è stata la mia fortuna! Se fossi stata da subito consapevole della sua irriverenza, forse avrei avuto timore ad andare in scena con lui, invece non conoscendolo, gli rispondevo a tono e lo spiazzavo! Lui mi prendeva sempre in giro perché non conoscevo l’italiano, ma io gli tenevo testa e sono stata una delle poche a riuscire nell’impresa! Ora sono a Paperissima Sprint e a breve ripartiremo per un tour de force tra le montagne d’Italia. Mi toccherò tornare a sciare. Da brasiliana, non è il mio forte, ma sarà divertente buttarmi in quest’avventura! Lavoro con lo staff di Paperissima sin dagli esordi e ci divertiamo molto, ormai mi conoscono e ci capiamo al volo. Per me sono come una famiglia. A volte mi capita anche di improvvisare le battute con il Gabibbo. A proposito del Gabibbo: spesso porto la mia bimba sul set: si è innamorata di questo bizzarro personaggio!“.

Fonte: Nuovo