Up&Down, spazio alla moda: Laura Molina

Eccoci all’appuntamento settimanale con la rubrica Up&Down curata dalla nostra Love Coach Madeleine H. (per visitare il suo blog ricco di consigli di moda, amore e non solo cliccate QUI) che esaminerà il look di un personaggio dello spettacolo, indicando una mise Up ed un outfit assolutamente ed inesorabilmente Down! A lei la parola:

Up&Down -  Laura Molina

Oggi miei cari si parla di moda, di outfit deliziosi e di look, invece, tremendamente improbabili. La mia vittima di oggi è la bella- anzi bellissima – Laura Molina che, oltre alla sua innegabile avvenenza, grazie al suo carattere tosto ha battuto le rivali e si è portata a casa il buon Gianmarco Valenza. Di loro ho già detto tutto in una precedente rubrica (che trovate QUI) e, augurandomi che Laura mi abbia ascoltato e fatto sparire quasi tutti i vestiti del neo fidanzato, oggi mi occupo del suo guardaroba…

UP: Iniziamo con le cose belle, per cui partiamo dall’outfit della Molina che ho più gradito, e cioè il caro vecchio intramontabile abitino nero. Ma quanto sta bene Laura vestita così? Mi piace molto questo modello e trovo che le doni particolarmente. La gonna arricciata che scopre le ginocchia la slancia molto, senza risultare volgare. Mi piace soprattutto l’effetto ‘vedo non vedo’ che crea, lo trovo decisamente più sensuale e stuzzicante rispetto a una minigonna inguinale. Belle anche le scarpe. Con un abito così classico un décolleté con tre/quattro cm di plateau non sarebbe stato affatto bene, questo modello, invece, la slancia rendendola ancora più sofisticata e di classe. Voto: 9, che può diventare 10, solo se scopro che davvero ha bruciato tutti i vestiti di Gianmarco, o almeno il pantalone a righe verticali nero e viola… ti prego, fallo per il pubblico buongusto!

DOWN: Premetto che Laura è una delle poche elette a potersi permettere certi look, ma ci sono capi che io non riesco a tollerare, a prescindere da come stanno o non stanno. In cima alla mia personale lista nera ci sono i leggings improbabili. Li odio. Io proibirei a norma di legge tutti i leggings che non sono neri a tinta unita, grigio antracite o blu navy al massimo. Sono brutti, brutti che più brutti non si può. E non mi venite a dire che quelli di Laura sono tanto carini, perché non è vero: sono brutti, così come sono brutti i suoi boots. Cioè, io farei una vera e propria crociata per debellarli tutti. Abbassano, intozzano e hanno una linea tremenda… qualcuno mi spiega perché vanno tanto di moda? Sì, va beh, sono comodi… ma, comodo per comodo, è molto meglio una ballerina… e ho detto tutto! Per fortuna Laura ci ha abbinato una giacca nera semplice e una maglia sempre nera, perché di più non avrei potuto tollerare! Voto: 5. Ho calcolato la media: 3 il sotto, 7 il sopra e 5 è il totale!

About Chia

7 commenti

  1. Devo aver mangiato troppe caramelle al puffo perchè vedo tutto blu, comunque il vestitino a sinistra è carino e le sta bene, però è molto banalino e un pò da signorotta. Le sarebbe stato meglio un modellino un pò svasato invece di quelle increspature antiche e da vecchia.Il secondo look mi piace di più, tranne le scarpe.Lì ci voleva un bel paio di scarponi caterpillar.

  2. Trovo pure io che i leggins fantasia non donino mai. Dissento invece sulle ballerine: se passati i dodici anni di età, piuttosto sono meglio i boots.

  3. Io la trovo davvero troppo magra! Non le sta bene niente… perchè è un manico di scopa! Il vestito le cade dalle spalle come un attaccapanni… e i leggins sembra pantaloni di un pigiama in flanella sulle gambe di un vecchio! Non l’ho mai trovata sta bellezza… e queste foto confermano il mio pensiero!

  4. preferisco il secondo look, tolte le scarpe orrende che noto essere di moda, ma sono orrende, chiunque le indossi.

  5. Nella seconda foto (è brutto dirlo) ma sembra uscita da Auschwitz. Terribile.

Inserisci un commento

Not using HHVM