Al Bano commenta la santificazione di Madre Teresa di Calcutta: “L’ho conosciuta. Emanava un calore straordinario!”

Top

Il prossimo settembre, con ogni probabilità, Madre Teresa di Calcutta sarà proclamata Santa, per aver guarito una donna induista da un tumore all’addome e poi un uomo, oggi 42enne da ascessi multipli cerebrali. Una notizia che è stata accolta con grande gioia dal cantante Al Bano, che l’ha conosciuta nel 1985. “E’ un atto dovuto. Ce ne fossero ancora di donne come lei! Non potrò mancare alla sua santificazione. Lei c’era anche al battesimo di mia figlia, Cristèl Carrisi. Ricordo la santità di questa donna. Appena l’ho vista, la cosa che mi ha scioccato è stata la sua bellezza. Sono andato a trovarla perché mi è sempre piaciuto tutto ciò che ha fatto, come lo ha fatto ed è un bell’esempio per coloro che sanno che cosa vuol dire ‘umanità’. Ho visto in lei una forza incredibile. L’ho conosciuta tramite un amico, Renzo Allegri, che conosceva un Vescovo di Praga, suo amico. Era nella chiesa di San Gregorio al Celio, a Roma. noi abbiamo bussato a una porticina, si è aperta ed è apparsa lei, che da lontano non le sue suorine è venuta verso di noi con un raggio di sole alle sue spalle che l’accompagnava: è stato un attimo veramente indimenticabile. Si percepiva la sua santità da ogni suo sguardo, da ogni suo movimento, ma poi è la sua storia che parla di lei. Dopo averla incontrata sono andato pure in India, dove lei si prendeva cura dei lebbrosi. Lei pregava sempre, ogni cosa era sempre rivolta alla preghiera: ‘Io vi benedico’, ripeteva. Mi ricordo le medagliette della Madonna che ci ha lasciato, il calore umano che emanava da ogni suo gesto. Cristél era piccolina, aveva 5 mesi, e non ricorda niente, ma penso che quell’incontro l’abbia segnata. A me ha lasciato il dispiacere di essersene andata troppo presto. Però, dall’altra parte, anche il piacere di sapere che c’è il suo esempio, che parla e parlerà per sempre di lei. Non mi ha dato dei consigli, ma la sua benedizione è già qualcosa di eccezionale. Mi sono rimaste impresse tante sue frasi, ricordo che quattro anni fa feci un cd con un mio amico riportando tutte le frasi più belle di Madre Teresa. Ad esempio: ‘C’è qualcuno che non è d’accordo con te, ti fa la guerra? Non ci pensare, guarda e vai avanti’. Questa frase mi ispirò una canzone che composi col mio amico Massimo Ferrarese, che ho dedicato a lei e si trova nell’album Dai il meglio di te. Ricordo soprattutto il calore umano che emanava. E’ stato un momento indimenticabile, dovrei raccogliermi un attimo in me stesso per trovare le parole giuste per descrivere quello che ho provato in quel momento. Mi ha colpito la sua…santità!”.

Fonte: Top