Gianmarco Valenza e l’ironia verso la Redazione di ‘Uomini e Donne’: “Rossella arrenditi, altrimenti ti cacciano!”

Trono classico - Gianmarco Valenza

Si è svolta tra le polemiche la scelta di Gianmarco Valenza a Uomini e Donne: quasi due mesi fa l’ex tronista aveva scelto – in seguito ad un’accesa discussione con Tina Cipollari e Gianni Sperti e dopo essere stato accusato di essere interessato solo al ‘Business‘ – Laura Molina e i fan della neo-coppia si erano scagliati contro la redazione del programma di Maria De Filippi, rea di avere, sin dall’inizio, avuto nei confronti del giovane di Latina una certa avversione.

In seguito alla messa in onda della scelta, però, gli animi sembravano essersi placati e i Molenza, come li chiamano i fan, erano stati invitati come ospiti alla registrazione del ‘collega di trono’ del Valenza, Amedeo Barbato.

Oggi, però, Gianmarco è tornato a far discutere, pubblicando sul suo profilo Twitter un commento ironico rivolto all’atteggiamento assunto nei confronti di Rossella Intellicato, ex gieffina e tronista di questa seconda parte della stagione televisiva, che secondo molti fan sta ricevendo lo stesso trattamento già visto con il bel Valenza.

Twitter

Un commento diretto, quello di Gianmarco, che attraverso il sarcasmo ritorna a palesare il dispiacere per la condotta avuta nei suoi riguardi; a divertire i fan, però, è stata la battuta ad Amedeo, ospite in puntata insieme a Sophia Galazzo, la cui storia (forse) prematuramente finita è, in questi giorni, al centro della curiosità del web. L’ex volto di Temptation Island ha ironizzato sull’atteggiamento impacciato del Barbato in studio, che si è giustificato facendo riferimento all’emozione di essere in trasmissione: “Di che? Ci sei stato tre mesi!“, la replica del Valenza.

Twitter

E voi da che parte state?

About Titta

14 commenti

  1. PizzaMargherita

    Che la redazione spinga a tutti i costi verso una rivalità tra le due troniste come è successo tra lui e Amedeo è vero. Che Tina prenda le parti del Tronista con meno carattere e destinato ad essere un bluff è altrettanto vero. Però per lo meno Rossella viene un minimo difesa dalla Defi mentre Gianna sta ancora decidendo da che parte stare…ahah

  2. PizzaMargherita

    Facciamo tutti un applauso a Tina che è stata colta da mutismo per tutta la parte iniziale del trono, vista la figura di mer*a nazionale fatta da Amedeo. Figuriamoci, piuttosto che dichiarare di aver sbagliato a credere in un tronista, lei si taglia la lingua e tace!

  3. Si sa che Tina se non ti prende in simpatia te ne dice di tutti i coloro e non ê parziale. Poi una persona può essere cmq emozionata anche se in un programma ê stata già del tempo. Basta fare accadere qualcosa che ti tocca. Ma più che emozionato Amedeo era ridicolo

  4. E Maria e la redazione cercheranno d nn allungare un trono se non gli piace più di tanto chi siede sul trono e nn fa share

  5. Tina come mai oggi non hai urlato ad Amedeo BUSINESSSSSSSS BUSINESSSS BUSINESSSSS!!!!!
    Ti avevano mangiato la lingua?
    Oh comunque essere attaccati da Gianni e Tina porta benissimo!!!!!!
    Ahhahahahahahahahahahahahaah
    #addioebete #sperodinonrivedertimaipiu

  6. Ha ragione! però ora non sarà mai più invitato in puntata ahahah!

  7. Le persone nel mondo si frequentano, fanno figli e divorziano.
    Ne parlano a Verissimo, a Pomeriggio 5, su molti rotocalchi, da Maria.
    Eppure a me interessano i regolamenti di conti, le messe in scena, le pagliacciate, la trasparenza.
    A volte è preferibile la solidità e il sentimento, a volte l’incertezza, a volte un capro espiatorio.
    A volte la luce scorre sepolta sotto un tappeto sonoro, emerge tra mille virgolette meravigliando l’orbo e motivando lo scemo del villaggio. Un esempio: il secondo movimento della settima di Beethoven.
    Chi di voi lo definirebbe in prima battuta un allegretto?
    Mi domando: ma se Gianmarco è davvero un battitore libero come vorrebbero farci credere come mai non ha tirato fuori tutta la sua carica eversiva il giorno della sua scelta o il giorno della scelta di Amedeo?
    Mi domando perché abbia preso parte alla scelta di una persona che non stima in un programma di cui sparla sui social. Mi domando se non sia curioso che una persona che decide di farsi caratterizzare durante Temptation come un cornuto senza spina dorsale, un uomo che come massimo gesto di ribellione gettava dell’acqua fresca su un prato fiorito, un uomo a cui evitavano pericolose esterne per poterlo cavalcare a Settembre, lui di certo non desiderava niente di meglio e per questo sorrideva nei momenti di sconforto, mi domando se non si sarebbe lasciato servire anche a Uomini e Donne qualora gliel’avessero concesso.
    Non è difficile sbattere i i piedini quando non ci sono alternative.
    http://www.lercio.it/passa-dalla-porta-santa-al-contrario-fedele-inghiottito-dalle-tenebre/

  8. se esistesse la certezza matematica di un trattamento di favore sarebbe fin troppo semplice e ben presto faccendieri ed ultimi arrivati spolperebbero la redazione.
    Sarebbe irrealistico ed ingiusto: queste persone devono sapere che ciò che otterranno lo otterranno a fronte di una cessione di sovranità.
    Devono sapere che c’è il pubblico e c’è la redazione: tutto può finire dall’oggi al domani, potrebbe dirti bene e potrebbe andare a schifio.
    Non è facile da accettare, ma un poliziotto deve sapere che potrebbe ferirsi e un operaio ammalarsi e una ragazza si rassegna: forse non maturerà abbastanza contributi.

  9. Noi cediamo la nostra privacy pur di comunicare in tempo reale gratuitamente, loro voglio altro e pagano altrimenti. Non è uno di quei contratti che puoi revisionare unilateralmente, è un patto implicito, è lo stesso patto implicito tra noi e le bombe di zucchero tra noi e le sigarette, tra noi e i disoccupati.
    Un vecchio vestito da Babbo Natale può esser cacciato da un momento all’altro, se lo insultano deve abbozzare, magari prende freddo o si vergogna e tutto questo a fronte di quale corrispettivo?
    Gianmarco invece ha un bar ed era fidanzato, non era necessario partecipare a Temptation.
    Voi andreste a farvi filmare con il rischio di uscirne cornute o distrutte o perlomeno con il trucco sbavato?
    Lui sì.

  10. E poi lui che ne sa del modus operandi della redazione? Che consigli può mai dare a Rossella?

    Ne sappiamo molto più noi di lui. Rossella lo vuoi un consiglio?Per carità, gira al largo da tizio.

    Negli ultimi tre anni quanti sono stati ‘cacciati’ dal trono?
    Due anni fa nessuno. L’anno scorso nessuno.
    Quest’anno tutti, chi più chi meno, però di più Gianmarco, che peraltro si era arreso eccome.
    È vero che l’hanno vista in pochi quella puntata, ma non ne esce certo come un gigante o un sovversivo.

    Rossella oggi mi sento un benefattore e poi mi stai simpatica, vuoi un’altro paio di dritte?

    Preoccupati di farci svagare e se non hai nulla da nascondere probabilmente non avrai nulla da temere.
    Di solito la gente non viene cacciata. Teresanna contro Tina era un classico: quindi?
    Pure il povero Fantini e Salvatore veniva criticati da qualcuno: certi schiaffi sono a fin di bene ed è comunque necessario farsi le ossa per piacere al pubblico.

    Asseconda i triangoli, fallo a modo tuo, ma fallo. Il più delle volte se ne esce indenni.
    D’altronde lo faceva anche Gianmarco, senza bisogno di nessuna spintarella redazionale.
    Ecco, magari tu fallo meglio.

    Rossella meno ti fiderai della trasmissione meno potranno fare affidamento su di te.
    Quindi, posto che chiunque potrebbe sparire dall’oggi al domani e però in media si porta a casa il risultato
    sta senza pensieri.

    • dovrei prendere l’abitudine di chiudere le frasi e poi piazzare gli gli apostrofi, a cose fatte. Se no questo diventa quella eccetera.
      Tuttavia spero di esser preso abbastanza sul serio nonostante questi errori ai quali non posso porre rimedio e di cui dovrei disinteressarmi.
      Lo faccio subito!

  11. ahahah grande Gianmarco!!! ha perfettamente ragione

Inserisci un commento

Not using HHVM