Anticipazioni ‘Uomini e Donne’: Trono classico 9/02

Anticipazioni 'Uomini e Donne'

Questa mattina si sta registrando una nuova puntata del Trono classico di Uomini e Donne con Lucas Peracchi, Ludovica Valli ed in cui scopriremo se Rossella Intellicato deciderà di tornare sul trono. Da MariaDeFilippi.mediaset.it eccovi le prima anticipazioni, molte amatissime coppe saranno presenti in studio!

Immagine

Clicca sull’immagine per ingrandirla

AGGIORNAMENTO – Dalla fanpage ufficiale di Teresa Cilia:

Facebook

Dal sito ufficiale ecco le anticipazioni:

Oggi, martedì 9 Febbraio, si è registrata la nuova puntata del Trono. Maria saluta e chiama Ludovica e Lucas, quindi i corteggiatori della tronista, a seguire le fanciulle per Lucas, la conduttrice spiega che Daniele ha incontrato la tronista su Witty, mentre Manuel l’aveva incontrato a Formentera in estate, ma lui era fidanzato; Lorenzo non trova giusto che lei chiami altri e Filippo vuole capire come stanno le cose con Fabio; a proposito di Rossella, Maria fa entrare Fabio e Livio e poi spiega a loro e a tutti che non tornerà in studio, la motivazione ufficiale è che lo fa per la presenza in studio di Tina – o lei o io – ha detto. Tina chiarisce subito che lei non lascerà mai lo studio per una polemica, tra l’altro dimostrando di non essere forte come si raccontava. Alla fine della scorsa puntata Livio e Fabio sono andati a Torino per capire la situazione, Maria tuttavia comunica che Rossella non vuole che vadano in onda le esterne con loro, qualcuno protesta ma per la conduttrice il discorso è già concluso;  Livio spiega che il loro è stato un breve incontro, mentre Fabio ci ha parlato a lungo, lei gli ha chiesto il numero di telefono per vedersi fuori dallo studio, lui glielo ha negato perché – non le sembrava giusto – anche perché a lui interessa Ludovica; il suo comportamento suscita le consuete critiche dei rivali che sospettano lui sapesse del non ritorno di Rossella, Fabio nega ma tra lui e Livio c’è un momento di tensione; Miguel sostiene che Rossella avrebbe dovuto tornare per scusarsi con i ragazzi, anche Alessandro, venuto per lei, si aspettava di vederla in studio quindi lui e tutti i suoi corteggiatori lasciano lo studio, tutti tranne… Fabio, sta a Ludovica decidere se è vero che lui è qui solo per lei o se, come ritiene Filippo, lui avrebbe continuato la frequentazione con Rossella in caso fosse rimasto, fra i due corteggiatori sono aperte le ostilità.

Un filmato racconta la storia di una coppia, Diego ed Elga che stanno insieme da sette anni, lui corteggiava un’altra che lo scelse ma lui disse no, lei da tronista scelse un altro che le disse no: ora lui è papà di una splendida bambina, hanno dovuto rimandare il matrimonio per la perdita della nonna, tutto cominciò con un invito a C’è Posta per la sua mamma, ma quando arrivò il postino lei non c’era più, così non si fece più, ma Elga fece di tutto per ritrovarlo e anche il centralino fu subissato di telefonate per lui.

Questa volta entrano, dopo il video che li riguarda, Cristian e Tara belli e felici, ma lui è in partenza per “L’isola” e Maria è pronta a scommettere che vedrà Tara in uno studio a urlare contro di lui e possibili presenze femminili, Tara promette di cercare di contenere la sua gelosia e Maria, che non ci crede affatto, le consiglia di fare un viaggio e di non stare in Italia, Tara si dice tranquillizzata dal fatto che a “L’isola” si soffre la fame e non solo quella. Maria le ricorda che lei ha “sclerato” a “Temptation” quando lui non aveva fatto proprio niente! Oggi festeggiano i loro quattro anni insieme e la redazione offre fiori.

Ludovica raggiunge Filippo a Torino, lui la porta a vedere il suo ufficio e poi a spasso per la città, i due ragazzi stanno bene insieme e lui lo conferma oggi in studio.

Lorenzo e Ludovica fanno una passeggiata a cavallo, ma lui la trova strana e teme che sia per il comportamento ambiguo di Fabio, lei lo tranquillizza in tal senso e ribadisce che lo ha eliminato, Lorenzo pensa che non sia molto attratta da Filippo e anche in questo caso lei lo contraddice, l’esterna finisce in un grande abbraccio.

Fabio le chiede perché non lo elimini e proprio Cristian interviene per dire che Fabio è quello che le piace di più, anche se non le dà alcuna certezza, Ludovica chiude il “botta e risposta” in studio dichiarando che nell’esterna con Lorenzo hanno parlato tanto e con gioia, decidendo anche di tornare a scuola… Rosy (dal pubblico) la critica perché si comporta come una bambina.

Manuel, conosciuto a Formentera, e Ludovica si incontrano sulla spiaggia, lui sostiene di avere molte cose da raccontare, anche se sembra un tipo strano, in studio oggi lui capisce che il suo aspetto è un deterrente, ma anche questioni famigliari l’avvicinano a lei, Ludovica conferma che ha tanti contenuti ma Tina fatica a capire il suo “dialetto”, Maria gli chiede se lavora e lui risponde che fa l’operaio da quando ha 15 anni, e si dice molto colpita dai suoi tatuaggi, lui ne spiega il significato e aggiunge che è una passione in comune con la sua mamma, è stata lei a dirgli di venire a corteggiare Ludovica, Manuel “tiene la scena” a lungo e racconta una realtà lontanissima da tutto ciò che lo circonda, parla di sensibilità, di timidezza e Gianni vede in lui un pericoloso rivale di Fabio.

È il momento di Aldo e Alessia, un filmato ripercorre la loro storia complicata da tante liti e incertezze ma sfociata nel matrimonio e nella genitorialità, entrano, baciano tutti e lei spiega che il “piccolo” cresce ed è in camerino, Alessia definisce Aldo un ottimo papà, lei si dichiara appagata, Maria fa un parallelo fra lei e Tara anche se Alessia detiene il primato della “peperina”, con cambi d’umore repentini… quindi Ludovica sceglie di ballare con Manuel…

Ed ecco il filmato di Teresa e Salvatore, una corteggiamento costellato di liti e riappacificazioni fino alla scelta finale… è passato un anno e stanno ancora insieme! Maria racconta a Tina che Teresa lavora in ufficio da lei e la vede sempre a testa bassa a scrivere, lui staziona sotto l’ufficio perché l’accompagna e la viene a prendere tutti i giorni… mentre lei parla con Maria entra una nuova poltrona in studio e su questa fa accomodare Teresa e le raccomanda di stare a sentire così… ecco la voce dolce di Salvatore che le racconta una favola una favola che parla di loro… sul vidiwall compare un camerino tappezzato dalle loro immagini c’è anche con un abito elegantissimo Maria la invita ad indossarlo, lei torna in studio vestita come una principessa e la voce di Salvatore continua a dirle parole bellissime e piene d’amore e d eccolo scendere le scale bello come un vero principe delle favole, dopo innumerevoli baci , lui si inginocchia ai suoi piedi e le chiede, offrendole l’anello, di diventare sua moglie… e di nuovo volano baci, petali e sorrisi, Maria Giura che ha organizzato tutto lui e li trova molto belli, così torna in ufficio da fidanzata; Giulia trova tutto molto bello, e la new entry spera di avere la stessa fortuna.

Capitolo Lucas, si parte dalla sua esterna con Giulia, dopo le ultime tensioni i due ragazzi ritrovano il piacere degli abbracci, lei accusa di non farcela più, sostiene che i loro occhi si siano detti più delle parole, lui è contento della sua tenacia e in studio lei la commenta positivamente, anche perché lei si è aperta come non aveva ancora fatto. Oggi se la prende con Megghi che le aveva detto di vergognarsi per come si poneva nei confronti del tronista e la invita a togliersi la maschera della “brava ragazza” perché fuori studio è molto diversa; a tara piace molto Giulia e pensa che anche a Lucas piaccia molto, mentre Gianni ritiene che lui preferisca Megghi; Lucas dice di avere dei dubbi su Giulia, ma l’argomento chiave sono i baci del tronista, Megghi l’ha baciata per incoraggiarla perché la vedeva timida, ma intendeva aiutarla a sbloccarsi per capire se le piaceva davvero… Giulia è contrariata.

In esterna con Carol, new entry, si vedono in un pub per un primo incontro, lei gli fa assaggiare tre vini per capirne il carattere, ma la timidezza domina! Giulia sorride alla vista delle immagini e Karolina la trova arrogante e supponente, quindi la invita a scendere dal piedistallo, è battaglia fra le ragazze; Lucas balla con Carol e Fabio invita Ludovica, alla fine del ballo Fabio chiede, se deve essere punito con le pene dell’inferno, di essere mandato a casa!

Lucas e Megghi si incontrano in un accogliente locale, c’è anche un caminetto a creare l’atmosfera, lei si sente non solo bambina da difendere ma anche donna, i due si abbracciano e parlano del futuro; in studio Gianni nota le differenze tra le esterne ma Tara ribadisce di vedere Megghi piccola vicino a lui.

About Isa

127 commenti

  1. l’avete vista la foto che ha messo Francesca con Eugenio, Fabio e Nicole? e ci ha scritto “ecco a voi gli esiliati di uomini e donne” e poi ha scritto “ci vediamo sabato” quindi loro 4 saranno nella prossima registrazione..ieri non li hanno fatti entrare

  2. ma come mai circola questa http://trashitaliano.it/post/138874340207 se la puntata non è andata in onda? Che mi sono persa?

  3. Lo ammetto: da telespettatrice volevo un ritorno di Ross a tutti i costi. Una tronista come si deve: di cuore, ma con una testa, emotiva ma di carattere, di quel mondo, ma abbastanza “ricca” (in tutti i sensi) da conservare un minimo di amor proprio…Non so come finirà, ma questa non e’ ancora la fine. Non ci credo che la sotterrino cosi…con i social e le anticipazioni non e’ più possibile…e ci sono troppe incongruenze nei racconti di quello che e’ successo in questa settimana…e c’e’ stato troppo accanimento anche da parte di chi l’ha sempre difesa e l’ultima volta aveva riconosciuto che era stata Tina a partire con l’aggressione fisica…Tina incommentabile: chiamare quello che e’ successo una semplice “polemica” ed equiparare il male fatto dalle parole alla violenza fisica non e’ solo meschino, ma e’ un messaggio davvero molto pericoloso che una TV nazionale, per quanto dedita al trash, ha il dovere morale di non lasciare passare…nessuna parola può giustificare l’uso della violenza fisica. Ripetiamolo tutti come un mantra perché bisognerebbe davvero indignarci di fronte a tutto ciò.

    Detto questo, come ho già scritto, per me non finisce qui….

  4. Trovo scorretto che Rossella abbia chiesto il numero a Fabio sapendo che lui sarebbe rimasto per Ludovica.
    Pensavo presentassero il nuovo tronista.

  5. Uff, ma perché mi slogga se provo a scrivere nella precedente pagina? O.o

    Athena, Over e classico non hanno lo stesso target di riferimento. Tra quelli che seguono il classico, il telespettatore di cui parli, quello che non usa internet ed è di conseguenza all’oscuro dei retroscena, è ormai in minoranza. Le loro strategie mistificatorie falliscono perché sono anacronistiche. Il telespettatore ha libero accesso alle informazioni, dispone di altre fonti e altri canali. Quello che mandano in onda è solo una, non più l’unica versione dei fatti. In ogni caso, anche il telespettatore “disinformato” ha i mezzi necessari per rielaborare gli eventi e reinterpretarli in maniera autonoma. Le contraddizioni, il sentenziare un giorno una cosa e il giorno dopo quella opposta, il due pesi e due misure, gli attacchi pretestuosi ed esagerati, sono cose che possono essere colte con un minimo di attenzione da tutti, tanto più che ormai i telespettatori, dopo anni di reality e programmi affini, sono smaliziati e dovrebbero ormai aver compreso i meccanismi e le dinamiche televisive.

    Polly, eresia! 😉
    Il circo degli orrori della Sanguinaria è un teatro delle pulci rispetto alla complessità del sofisticato universo distopico di Orwell. 🙂
    La De Filippi non è il grande fratello orwelliano ma piuttosto una via di mezzo, volendo essere buoni :D, tra il mago di Oz e la regina di cuori di Alice nel paese delle meraviglie. 😛
    E rassegniamoci, non ordinerà mai di tagliare la testa di Amedeo o di altri suoi protetti. 🙁

    Twentyh, Mettere in vetrina per una volta le brioches non mi farà dimenticare che fino a ieri mi hanno venduto pizze bruciate, soprattutto perché sono anni che mi vendono le pizze bruciate spacciandole per prelibatezze. E’ una loro scelta incensare le pizze bruciate e mettere in un angolino le brioches, ma va da sé che così si rovinano la reputazione, e le soluzioni a cui ricorrono sono solo palliativi che servono più a rasserenare loro che a convincere noi. Certe cose possono funzionare con gli spettatori dell’ultima ora, non con chi segue il programma da sempre. Al di là della sostanza che è adeguata al programma, io contesto la forma. I pipponi manipolatori della Sanguinaria erano più efficaci degli scleri di Tina. Anche il telespettatore più distratto di fronte a certe scene alza le antenne e diventa guardingo. Hanno voluto strafare, controllare tutto e manipolare tutti, imporre ruoli e copioni, appiattire le trame, e lo hanno fatto per pigrizia e per limitare i rischi ma tutto ciò è avvenuto a scapito della sospensione dell’incredulità, e questo è il primo problema. L’altro è la contaminazione dei generi. Over e classico sono due generi diversi e hanno fruitori ideali differenti. Il registro grottesco, funzionale e vincente nell’over, risulta una nota stonata nel classico se diventa predominante. Fidelizzare i telespettatori non basta. Non puoi rifilargli sempre e comunque quello che vuoi tu, non quando produci cose commerciali. Bisogna trovare un compromesso.

    • Ok, adesso stai parlando d’altro, ma sì: bisogna trovare un compromesso.
      Cacciare Tina non è un compromesso, così come non utilizzare i giusto mezzi per raggiungere i propri fini. Non c’è nulla di grottesco nella verità.
      La verità è che non c’è nulla di evidente e che hanno a seconda delle necessità tutelato blatte e farfalle. L’idea dell’amore è mia, è scritto.
      Più che risolvere dissimula, ma nonostante tutto funzionerà. Attendiamo la soluzione.
      Credo sarebbe istruttivo per te sentire come commentano gli adolescenti e i vecchi, come per me è istruttivo leggere le impressioni del popolo eletto.

      • No, sono tutte questioni correlate.
        La verità non è grottesca ma quella che va in onda non è la verità ma una rappresentazione, a mio avviso grottesca, di una realtà parziale.
        Sostenere che le strategie dissimulatorie funzioneranno perché il pubblico del programma è costituito per lo più da zombie e/o ingenui e/o gente che commenta di pancia è diverso dal ritenerle valide.
        E poi ci sono le insurrezioni sui social che sono un segnale. Forse anche i telespettatori “dormienti” si stanno svegliando e quella che era la maggioranza sta diventando una minoranza.

          • Che intendi per valide? Io credo che siano razionali rispetto allo scopo. Ma poi chissà. Io non penso che il pubblico sia composto da zombie, solo che il loro legame con il programma è diverso dal nostro. A volte questo li rende oracoli, a volte profeti.
            Le ribellioni sui social non sono da sottovalutare, ma nemmeno vanno fraintese.
            Molti fenomeni esprimibili attraverso equazioni sono correlabili tra loro, contesto la base empirica e ho qualche dubbio sul meccanismo causale.

            Ma, certo, c’è del vero in quel che dici.

            Però ci sono troppi a priori, troppe informazioni volutamente tralasciate, in sintesi è un discorso che non ha davvero a che fare con la non meglio precisata rissa.
            La rissa è un pretesto per manifestare una legittima insoddisfazione circa l’andamento generale del classico e sono con te. Pure io l’ho fatto di recente.

            Staremo a vedere allora.

          • Poi oh, magari non ho capito una ceppa.
            Però non mi sembra meno plausibile il fatto che Rossella abbia le sue responsabilità riguardo a queste botte da orbi.
            Poi se la dobbiamo difendere perché simpatica ok. Anche questo va bene.

          • Intendo dire che i loro piani, soprattutto da quando Maria ha passato il testimone a Tina, non sono per nulla articolati e poggiano su impalcature logiche fragilissime. Ci sono buchi e crepe ovunque. Che tanti non li vedano, siamo d’accordo, ma io non riesco a trasformare un demerito di qualcuno in un merito di qualcun altro.
            Sto dalla parte di Rossella, l’ho già scritto altrove, ma non ci trovo nulla di aprioristico in questa presa di posizione. Non mi serve vedere il video montato da loro, mi bastano le dieci puntate durante le quali Tina ha bersagliato Rossella e la sentenza meschina e infantile emessa da Tina, quella riportata nelle anticipazioni. Non c’è niente di peggio di un vincitore immeritevole che gongola e che infierisce sul nemico durante il suo processo (taroccato!) in contumacia.
            Tina va ridimensionata. Il problema non è la rissa in sé. Se ad arrivare alla rissa fossero state Rossella e Ludovica, non ci sarebbe stato tanto clamore. Tina è l’opinionista- per modo di dire…- non può continuare ad abusare così sfacciatamente della sua posizione, c’è una linea oltre la quale non deve spingersi, sempre che consideri il suo un lavoro. Maria è quella che muove tutti i fili, lo sappiamo, ma Tina ci sta sguazzando e affogando in tutto questo potere, perché non è capace di gestirlo.
            Questo episodio è paragonabile a quello del lancio del cartellino, e il pubblico allora si schierò dalla parte di Alessia, non da quella di Gianni…
            Comunque, in tutta questa storia una cosa positiva c’è: la fine del trono di quel truzzo noioso di Fabio!

    • In realtà il target di riferimento non cambia, però si tratta di due pubblici non completamente sovrapponibili, questo sì.

  6. Comunque sia chiaro: avrei preferito Rossella rimanesse. Era il programma a dover ottenere questo risultato. Forse però non era possibile o i costi superavano i benefici. Forse no.
    Però non faccio il passò più lungo della gamba e cerco di rimanere pragmatico.

    • Rossella può piacere o meno e amen se resta a casa (sta già per subentrare un altro nella giostra), ma le ragioni per cui lascia non sono irrilevanti: il contesto è oggettivamente disfunzionale (perché dai, sarà mica possibile contemplare il rischio di beccarsi una sventola?!) e a determinarlo è una conduzione lassista se non altro discutibile (perché ciò che è da evitare ed è evitabile andrebbe per l’appunto evitato, soprattutto quando c’è l’aggravante delle avvisaglie…). Poi con tutta la simpatia che ho per Tina, va detto che al classico è deleteria e stufa stufa stufa (al di là di quest’ultimo episodio), perciò….

  7. Beh, Maria non salva Tina o Gianni, ma il suo fondoschiena.. nel momento in cui ammette che Tina deve pigliare la porta, ammette che in casa sua LEI ha permesso che usasse termini inappropriati o gesti inadeguati.
    Malgrado si dissoci sempre dai personaggi in questione.

  8. ma scusate, qualcuno pensa davvero che li’ dentro si muova foglia senza che queen mary voglia??
    e’ ovvio che non vengono presi provvedimenti verso tina perche’ lei fa esattamente quello che le viene detto di fare.
    lei, come gianni, seguono attentamente le espressioni della de filippi e le vanno dietro.

  9. è vero, gianni e tina sono un po’ diversi.
    per quanto riguarda gianni sono convintissima che segua la de filippi al momento. lo becco sempre guardare lei, e prima di prendere la parola confabula, fa segni, lo vedo che gesticola con la redazione. e a volte, quando se ne esce ad minchiam e sbaglia (lo vedi che guarda la de filippi e si raggela), tempo trenta secondi e riprende la parola per sostenere il contrario di cio’ che ha appena detto.

  10. Mi limito a riportare un post di Black:
    Tina è un pittbull con un elevato potenziale di aggressività che va addestrato, o quantomeno tenuto al guinzaglio … cosa che Filippa ultimamente non ha fatto , lasciandola libera di “dare di matto” a destra e a manca con risultati a volte catastrofici. Ho l’impressione che quel suo livore cresca sempre di più “nella misura in cui” non le viene imposto un freno dai gradini alti, fino a diventare rabbia, in un crescendo di foga e riaffermazione del proprio ruolo. Il risultato adesso è sotto gli occhi di tutti ed ha prodotto una delle più grandi “delusioni” di sto giro di troni…

  11. Non riesco a capire una cosa: come mai sul web girano foto e GIF del fantomatico “incontro/scontro” tra Rossella e Tina, se la puntata ancora non è andata in onda?

  12. Maria, io posso sempre fare di meglio di quello che faccio. Come tutti.
    Forse è meglio diventare meglio di quel che si era un attimo fa e poi commentare: lo penso spesso!
    Ho appena affogato una cimice, le mie sorelle hanno una paura fottuta di quei kamikaze e non avevo voglia di accompagnarla gentilmente alla porta, ho appena affogato una cimice e nelle orecchie avevo l’atto tragico, oppure si trattava della passione secondo Giovanni? No, secondo Wikipedia diceva:

    ho riconsegnato a Dio tutto ciò che è mio, egli fa di me come più preferisce.
    Se devo ancora vivere qui, senza oppormi mi arrendo al suo volere.

    Seguiva la rivelazione.

    Rossella, il mercoledì delle ceneri ce lo siamo lasciati alle spalle: a presto o a mai più!

Inserisci un commento

Not using HHVM