‘Sanremo 2016’, prima serata: l’austero debutto della conduzione, gli ottimi dati d’ascolto, i discussi super ospiti e quei ‘nastri arcobaleno’…

Di Titta - 10 febbraio 2016 12:02:46

È stata molto attesa questa 66esima edizione del Festival di Sanremo: prima l’annuncio di un ‘valletto‘ (o co-conduttore?) tra due donne – Gabriel Garko con Madalina Ghenea e Virginia Raffaele – poi la tragedia che ha colpito proprio uno di loro (QUI l’articolo in cui vi abbiamo parlato dell’incidente che ha coinvolto Garko) e, ancora, la polemica che ha accompagnato l’annuncio di Elton John quale super ospite della prima serata, visto dai detrattori della kermesse canora come una forma di propaganda delle unioni civili.

Ha affrontato di petto proprio queste polemiche Virginia Raffaele che con ironia e sarcasmo, nei panni di Sabrina Ferilli ha sentenziato: “E basta co’ ‘sto Elton John, dicono che è uno spot per gli omosessuali… E quando ce stanno i Pooh che è, ‘na marchetta per l’Inps?“. Diversi, nel corso della serata, i riferimenti espliciti della talentuosa imitatrice che hanno attirato l’attenzione del pubblico a casa, che ha promosso la Raffaele, apprezzandone il brio e la vivacità intellettuale.

Virginia Raffaele - Sabrina Ferilli

E se Madalina Ghenea è riuscita a risultare ‘indifferente‘ evitando (più o meno) i taglienti commenti del popolo del web e dei social network, non hanno avuto la stessa fortuna i due uomini al timone del Festival, Gabriel Garko e Carlo Conti: mentre Conti è stato definito da molti ‘troppo ingessato e rigido‘ e visibilmente spaventato dall’argomento ‘coppie di fatto‘, Gabriel ha attirato critiche di ogni tipo, dall’aspetto all’impacciata presenza sul palco dell’Ariston segnata da numerose gaffes.

Gabriel Garko

Tuttavia, se la maggioranza dei commenti è perfidamente sarcastica, c’è anche chi difende Garko giustificando la sua goffaggine come dovuta alla forte emozione e allo shock, non ancora superato, per l’esplosione nella quale ha rischiato la vita. Che stasera vada meglio? Non resta che attendere…

Proprio in questa seconda serata ci sarà, inoltre, il debutto sul palco dell’Ariston di Alessio Bernabei, mentre ieri sera ad esordire è stata la nuova formazione dei Dear Jack che, a quanto pare, non ha convinto il pubblico del Festival, che ha deciso di non promuoverli e di esporli, insieme a Noemi, Irene Fornaciari e i Bluvertigo, al rischio dell’eliminazione dalla gara dei ‘Campioni‘. A passare il turno immuni da ogni pericolo sono stati invece l’inedita coppia formata da Deborah Iurato e Giovanni Caccamo (lei vincitrice di Amici 13, lui delle Nuove Proposte di Sanremo lo scorso anno), Lorenzo Fragola, Arisa, gli Stadio, Enrico Ruggeri e Rocco Hunt (QUI il video con gli highlights delle dieci esibizioni).

La vera perla della serata, però, sono stati i super ospiti. Laura Pausini, esponente del panorama musicale italiano nel mondo, è stata accolta da un grande entusiasmo – e da qualche polemica per quello che è stato considerato un eccessivo finto buonismo – e tra un medley di alcuni dei suoi più grandi successi, il duetto con la versione 18enne di se stessa che 23 anni fa vinse la gara con ‘La Solitudine‘ (che potete vedere QUI) e la performance del suo ultimo singolo, emozionatissima ha ringraziato per l’invito e ha raccontato l’onore di solcare nuovamente, dopo così tanto tempo, quel palco che le ha cambiato la vita. Una standing ovation del pubblico ha invece accolto Elton John che, dopo essersi esibito a sua volta nelle sue due hit più famose e nel suo nuovo brano, ha parlato della gioia di essere padre.

Se il cantante inglese ha sorvolato sul discorso delle ‘unioni civili‘, a sostenerlo senza molti preamboli ci hanno pensato alcuni dei Campioni stessi: è stata Noemi a portare per prima sul palco dei nastrini colorati legati all’asta del microfono, dei nastri ribattezzati subito dal popolo interattivo dei socialnastri arcobaleno‘, e a seguirla sono stati Arisa, Enrico Ruggeri e Irene Fornaciari. E sono stati sempre loro, ospiti nel DopoFestival condotto da Nicola Savino e dalla Gialappa’s Band, a confermare che il loro gesto ha voluto palesare il sostegno per il diritto alle unioni civili.

Noemi, Arisa, Enrico Ruggeri e Irene Fornaciari

E i dati d’ascolto? Quelli, con una media di 11.135.000 telespettatori e lo share del 49,5%, ci dicono che questa prima serata è stata assolutamente un successone: Conti è riuscito a mantenere, e anzi a superare leggermente, gli ottimi ascolti già ottenuti nella passata edizione, e con questi dati la prima serata di Sanremo 2016 si piazza al secondo posto tra quelle di maggior successo degli ultimi 8 anni (il primo posto resta saldo in mano all’apertura del Festival di Sanremo del 2012 condotto da Gianni Morandi).

Commenti a profusione, infine, da parte dei pungenti utenti dell’infinito mondo di Internet sui look della serata: a far discutere sono stati, soprattutto, la giacca esibita da Laura Pausini nella prima esibizione, definiti dai più assolutamente kitsch, il vestito di Deborah Iurato che ha scatenato l’ironia del web, l’azzardoso abito di Madalina Ghenea, nonché l’outfit troppo ‘comodo‘ di Arisa:

E voi come avete trovato questa prima serata del Festival Di Sanremo 2016?