Anna Tedesco dixit, Alberto respondit

Di Isa - 19 febbraio 2016 15:02:51

Trono over

Alberto replica ad Anna Tedesco che, prima del suo ingresso, si diceva dubbiosa sul proseguire o meno la loro conoscenza per via della presunta gelosia del cavaliere: “Io ti ho aperto casa mia, casa mia, come per tutti, è uno scrigno dove custodiamo tutti i nostri segreti, io l’ho aperta a te, aprendoti la mia vita e tutte le mie cose e non posso essere trattato con questa freddezza perché non lo ammetto! Per cui sono io che mi fermo, che faccio un passo indietro, anzi due, e poi non mi va di essere… questa è una presunzione da parte tua, dire che io sono geloso dopo tre volte che siamo visti, ma assolutamente no! Non puoi paragonare un matrimonio di 18 anni con uno che hai visto per un mese, non puoi farlo! E’ una tua idea, ti sei fatta un’idea sbagliata!”

Anna Tedesco: “Ma se mi parlavi sempre del ballo con Giorgio e Luca!”

Alberto: “Ma perché io volevo stuzzicarti, nel senso che vedevo che eri fredda, ho visto altre cose… uno più uno fa due!”

Anna Tedesco: “Lo sai perché non ti ho fatto venire a Gubbio? Tu venivi una sera, facevi tre ore di macchina per darmi un abbraccio e te ne andavi”

Alberto: “Eh, il problema tuo qual era?”

Anna Tedesco: “Te l’ho già spiegato! Non volevo che facessi tutti quei chilometri…”

[…]

Alberto: “Anna, non mi piace tutto quello che è successo, dall’inizio, non da domenica…”

Anna Tedesco: “Perché non me lo hai detto?”

Alberto: “Ma te l’ho detto subito! A me non piace la tua freddezza, assolutamente! La prima volta che mi sono avvicinato a lei mi ha morso la lingua non so quante volte! Cacciami via, ma dimmi che non sei interessata, è meglio no?! […] Ma poi non accetto che lei dice ‘Io ho vissuto 18 anni con un uomo geloso, lui potrebbe essere geloso“… Oh, ma di che stiamo parlando?”

Anna Tedesco: “Io stavo raccontando la mia storia, non stavo parlando di te!”

Alberto: “Hai fatto un parallelismo, l’hai fatto prima! Hai fatto un paragone tra la tua vita con un uomo geloso e questa conoscenza!”