Alessandra Amoroso racconta: “Ho trovato l’amore e incrocio le dita. Se col canto mi dovesse andar male, aprirò un ristorante di cucina leccese!”

Alessandra Amoroso

Vincitrice dell’ottava edizione di Amici Di Maria De Filippi, Alessandra Amoroso sembra stia vivendo un momento decisamente positivo anche grazie alla presenza di Stefano nella sua vita, l’uomo che da qualche mese le ha fatto ribattere il cuore. Dopo la fine della precedente relazione con lo storico fidanzato Luca De Salvatore, la cantante salentina (che si sta godendo anche il successo del nuovo disco, Vivere A Colori), intervistata da F, non ha voluto sbilanciarsi sulla sua nuova storia d’amore, ma non ha nascosto il desiderio che con Stefano sia per sempre:

Non so se sia il principe azzurro, perché quello è per tutta la vita, ma per ora proviamo a stare sereni e, poi, come si dice dalle mie parti, ‘faccia Dio’. Intanto incrocio le dita.

Ma per Alessandra, Stefano non è l’unico amore: la cantante pugliese è innamoratissima della sua famiglia, che tiene stretta a sé anche quando per impegni  lavorativi è costretta a stare lontana dalla sua terra:

Ho da anni una fedina con le iniziali delle mie sorelle e di mia mamma. Non me la tolgo mai, è un modo per averle sempre vicine a me. […] Quando torno a casa la domenica è sempre festa grande con il pranzo dei parenti, nel pomeriggio vado dai nonni paterni, non smettono mai di dirmi che pregano per me e quando ho un nuovo album ci mettiamo lì, tutti insieme, ad ascoltare le canzoni, se non piacciono me lo dicono subito, sono persone di pancia e non esiste giudizio più autentico.

Ma la Amoroso, oltre ad avere una voce da incanto, è anche una bravissima donna di casa. Quando non è impegnata col lavoro, infatti, ama fare le faccende domestiche:

Passo il tempo a mettere in ordine, spolvero, stiro e così mi rilasso, insomma da salentina doc so fare tutti i ‘mestieri di casa’. Dammi da pulire e sono contenta”.

E se il successo dovesse finire, non si darebbe per vinta, anzi, troverebbe sicuramente il modo per reinventarsi:

Non finirebbe il mondo. Potrei sempre aprire un ristorante di cucina leccese, magari a Roma, per far conoscere i sapori della mia terra.