Laura Molina a IsaeChia.it: “Tra me e Gianmarco Valenza è finita per incompatibilità caratteriale, nessuno dei due aveva mai dichiarato amore all’altro! Con Andrea Melchiorre invece…”

Di Titta - 3 marzo 2016 19:03:12

La loro scelta a Uomini e Donne era stata incredibilmente discussa ed era nata tra accuse e polemiche al grido di ‘Business‘, ma aveva emozionato tantissimi spettatori e solo pochi mesi fa Laura Molina e Gianmarco Valenza apparivano felici insieme e dalle loro parole (QUI potete leggere la loro intervista) emergeva la voglia di costruire qualcosa di importante. Una convivenza arrivata dopo appena un mese di relazione aveva sancito una storia che sembrava diventare sempre più seria e invece poche settimane fa erano arrivati i primi segnali che rivelavano la crisi della coppia, confermata nei giorni successivi dai diretti interessati.

La scorsa settimana era stato Gianmarco a raccontarci la sua verità (che potete rileggere QUI), oggi invece è Laura in esclusiva per noi di IsaeChia.it che racconta la sua versione dei fatti e svela cosa la lega ad Andrea Melchiorre, l’ex corteggiatore di Valentina Dallari con il quale i rumors (da lei già smentiti in QUESTE dichiarazioni) la volevano già in fase di flirt

Laura Molina

Ciao Laura! Circa tre mesi fa avevi lasciato Uomini e Donne con Gianmarco Valenza e insieme sembravate davvero felici e molto coinvolti. Pian piano l’entusiasmo è sembrato calare vertiginosamente: cos’è successo dopo la fine del programma? Io in trasmissione avevo provato delle belle sensazioni, quindi la voglia e la curiosità di vivere Gianmarco al di fuori del contesto di Uomini e Donne c’erano! Quella voglia si è poi scontrata con la realtà e con la vita di tutti i giorni, perché comunque in un programma televisivo, con due minuti di esterne e una puntata a settimana non è che si può conoscere a fondo una persona! Diciamo che dopo l’entusiasmo iniziale delle prime settimane ho iniziato a conoscerlo meglio, soprattutto quando si è trasferito qui a Milano, e ho capito che non provavo dei sentimenti forti nei suoi confronti e che tanti aspetti del suo carattere non mi andavano bene.

Ossia? Di quali aspetti parli? Lo vedevo un po’ troppo preso dalla situazione: ci può stare il fatto di volersi godere il momento, però aveva tanti atteggiamenti, a mio parere, da persona immatura… non che io mi senta questa gran donna vissuta, eh! Però una volta terminato il programma, sono tornata a fare quello che facevo prima, son tornata alla mia vecchia vita: lavoravo tanto e vedevo invece accanto a me una persona che si adagiava un po’ sugli allori. Questo mi ha allontanato e mi ha spinto a riflettere…

Anche Gianmarco ha parlato di ‘campanelli d’allarme’ già dopo il primo mese. Tu quindi confermi le sue parole? Sì, assolutamente. C’è da dire che comunque io il malcontento che avevo lo esternavo, forse era lui che non voleva capire. Sono stata onesta al 100% perché Gianmarco meritava pienamente la mia sincerità! Lui poi mi ha detto che non si era accorto di nulla, ma sono della convinzione che se si vive 24 ore su 24 con una persona, si avverte quando qualcosa inizia a non andare…

Seppur di pochi mesi la vostra storia sembrava già importante, addirittura Gianmarco si era praticamente trasferito a casa tua e stavate cercando casa insieme, salvo poi cambiare idea. Come eravate arrivati a una scelta così importante? Tu hai mai pensato che fosse prematura? In realtà il suo trasferimento a Milano, a casa mia, è avvenuto in modo molto naturale: per il primo mese è stato Gianmarco a fare avanti e indietro da Roma, perché io non potevo spostarmi più di tanto a causa del lavoro, lui invece lavorativamente era più flessibile di me, facendo solo le serate. Dopo è stato tutto molto graduale: lui veniva spesso qui e restava a casa mia, finché a un certo punto non è più partito! Se è rimasto qua è anche perché il suo obiettivo era lavorare a Milano ma, come ha raccontato anche lui, a casa mia con me c’è anche mio fratello e in tre si stava veramente stretti, per questo ha trovato un’altra sistemazione. All’inizio dovevamo andare a vivere insieme ma sono stata io a pensare che fosse una scelta prematura, tant’è che gliene ho parlato e abbiamo deciso di lasciar perdere la convivenza!

Il primo segnale che ha permesso ai vostri fan di capire che qualcosa stava cambiando tra voi è stata il famoso viaggio a Parigi: dovevate partire insieme e invece tu hai deciso di andare lì da sola. Gianmarco ci ha confidato che ti era servito per isolarti da lui e capire certe cose. È così? Io gli avevo proposto il viaggio a Parigi perché per me quella doveva essere una settimana di svago dopo aver lavorato tanto durante la Fashion Week qui a Milano, però pochi giorni prima di partire mi hanno assegnato dei lavori, quindi è diventato un viaggio di lavoro, non di piacere come avevamo programmato. Ecco perché ho preferito andare da sola. Il mio non è stato un modo di allontanarmi da lui, ma più che altro un’esasperazione mia generale: a gennaio ho lavorato veramente tanto, soprattutto durante la settimana della moda donna, tornavo a casa la sera tardi stanchissima e con lui avevo già del malessere che gli avevo espresso.

Quindi non è stato durante il viaggio di Parigi che hai capito che il vostro rapporto non andava più bene… No! Sicuramente mi ha aiutato perché stando lontana da lui ho notato che purtroppo non sentivo la sua mancanza. Ma è stato averlo in casa 24 ore su 24 che mi ha fatto capire che siamo incompatibili e che tante cose di lui a me non piacevano. Mi hanno dato della falsa, ma se avessi voluto accontentare il pubblico sarei rimasta con lui, nonostante tutto. E invece ho preferito essere onesta fino in fondo.

Quando sei tornata, Gian ti ha fatto trovare una romantica sorpresa: tu come hai vissuto quel momento così romantico? Sicuramente sono rimasta piacevolmente sorpresa, perché comunque nutrivo e nutro tuttora un forte affetto nei suoi confronti! Poi è stato un bel momento, ma non mi ha fatto cambiare idea perché se non si provano determinate sensazioni, non può cambiare tutto solo in relazione a un bel gesto.

Gianmarco ci ha confidato che è stato durante una cena che gli hai espresso il tuo malessere e i tuoi dubbi e che in quel momento avete deciso di allontanarvi. Ci racconti com’è andata? Quando sono tornata da Parigi ho voluto parlargli ed essere onesta: gli ho detto che sono una persona che capisce subito se una storia può diventare importante o meno, perché penso che certe sensazioni arrivino soprattutto all’inizio di una relazione. In me, al di là degli entusiasmi iniziali, non era scattato nulla, era un qualcosa che, anzi, andava a decrescere. Gli ho parlato davvero col cuore in mano tanto che dal dispiacere ho anche pianto, ma ho preferito dirgli la verità piuttosto che stare con lui solo per una questione mediatica o essere falsa.

Gian come ha reagito alle tue parole? Lui era dispiaciuto. Inizialmente cercava di ‘giustificarmi’ a tutti i costi, dicendo che magari era il momento, che sarebbe passato… Io però sono una persona molto instintiva, e forse a volte sbaglio, ma in quel momento sentivo che era quella la decisione giusta da prendere!

Durante i primi giorni vi siete scambiati qualche frecciatina tramite i social network e tu hai accusato Gianmarco di giocare spesso a fare la vittima. Parlavi in preda alla rabbia o lo pensi davvero? No, lo penso davvero. L’ho detto anche lui più volte che a volte ci marcia un po’ su questo ruolo da vittima: si tratta pur sempre di una storia di due mesi, non stiamo parlando di una relazione di anni con un matrimonio alle spalle e dei figli. Bisogna anche ridimensionare la situazione, anche perché nessuno dei due ha mai parlato di amore, non c’è mai stato un ‘ti amo’ da parte di nessuno dei due, nemmeno da parte sua. Forse era un principio di qualcosa. E l’ho fatto presente anche lui, così come gli ho chiesto di evitare certe frecciatine a livello mediatico perché sono cose che a me non interessano.

Il web sembra essersi un po’ schierato dalla parte di Gianmarco, mentre tu sei stata spesso additata per le numerose immagini di shooting vari che pubblichi sui tuoi profili. I vostri fan ti accusano di esserti ‘montata la testa’, nonostante questo fosse già il tuo lavoro. Cosa rispondi? Quello che la gente non sa o non capisce è che io faccio questo lavoro da dieci anni. Uomini e Donne al di là della visibilità non mi ha dato altro: serate non ne faccio, a differenza di altre persone, non faccio niente che riguardi la televisione, gli shooting li ho sempre fatti e tutti i contatti che ho e che mostro sui miei social sono contatti che già avevo. Adesso non è più possibile vederlo perché è stato hackerato, ma fino a poco tempo fa sul mio profilo Instagram c’erano tante foto con gli stessi personaggi e si tratta di immagini che risalgono a prima del programma! Io faccio questo lavoro da 10 anni, quindi tutto quello che ho lo avevo già prima di Uomini e Donne e di Gianmarco. Va bene essere nell’occhio del ciclone ed essere criticata, però ci tengo a puntualizzare che quello che ho, l’ho costruito io! Quello che mi stupisce è che sia sempre la donna ad essere additata come la ‘montata’ o la ‘cattiva’ della situazione, ma se la stessa cosa la fa un uomo va bene. Queste sono quelle discriminazioni che rendono il nostro Paese così limitato, secondo me. Però ormai va così, non ci posso fare niente, se non abituarmi alle critiche…

Critiche che sono arrivate anche per le foto che ti ritraevano insieme ad Andrea Melchiorre e per le segnalazioni che parlavano addirittura di un vostro bacio, che tu hai prontamente smentito a noi di IsaeChia. C’è chi, però, ha iniziato a insinuare che non sareste una brutta coppia. Che rapporto ti lega ad Andrea? Con Andrea ho un bellissimo rapporto. Lo sento spesso, anche per motivi lavorativi, mi scrive quando è qui a Milano… Per ora ci lega un bellissimo rapporto di amicizia.

Che non potrà mai evolvere in nient’altro? Sinceramente adesso è l’ultima cosa alla quale penso, perché sono molto concentrata su me stessa e sul mio lavoro. Non ci ho nemmeno mai pensato. Andrea è sicuramente un bellissimo ragazzo e tra di noi c’è una bella alchimia, però per adesso si tratta solo di una bella amicizia.

Dopo la vostra rottura, tu e Gianmarco vi siete visti un’ultima volta per chiarire definitivamente la situazione: cosa vi siete detti? Abbiamo parlato di quest’incompatibilità e abbiamo appurato che in effetti stare insieme non era la cosa giusta, ma abbiamo deciso di non farci nessuna guerra mediatica, di rimanere in buoni rapporti, perché pur non essendoci l’amore, tra di noi c’era un grande affetto che rimane! Infatti gli ho detto che io per lui ci sono, tanto più adesso che si è trasferito a Milano e potrebbe aver bisogno di qualcosa.

I vostri fan speravano voi vi deste una seconda possibilità, perché non l’avete fatto? Come mai avete scelto di non riprovarci? Non ci abbiamo riprovato fondamentalmente perché se alla base non ci sono dei sentimenti così forti che ci legano è inutile farlo. Io poi difficilmente torno sui miei passi dopo aver preso una decisione così importante! E comunque neanche a lui quando ci siamo visti per chiarire è venuto in mente di riprovarci, anzi mi diceva “ma chi me lo fa fare?!“. Diciamo che dopo il mio allontanamento a lui è giustamente venuto spontaneo non insistere, mentre una persona tanto innamorata, come lui appariva, avrebbe fatto di tutto per farmi cambiare idea. Non sto assolutamente accusando Gianmarco, voglio solo sottolineare che non c’era un grande amore da parte di nessuno dei due! Quindi alla fine è stata una decisione di entrambi ed è andata bene così: io ho capito per prima di non provare nulla di forte e lui si è subito adattato!

C’è qualche cosa che rimproveri a lui o a te stessa? Sinceramente no, non ho nulla da rimproverare nè a me, nè a lui! Se due persone frequentandosi scoprono di non essere fatti l’uno per l’altra è meglio essere onesti!

Oggi in che rapporti siete? Siamo rimasti in buoni rapporti: capita anche di vederci in giro e siamo tranquillissimi! Non c’è nessun rancore tra noi, al contrario di quello che possono pensare le persone.

Gianmarco ha comunque dato una svolta alla sua vita e ha deciso di trasferirsi a Milano. Tu hai in programma qualche grande cambiamento? Grandi cambiamenti non sono in programma. Ho dei progetti in cantiere che non dico per scaramanzia, ma sono sempre inerenti al mio ambiente, quindi continuo semplicemente per la mia strada.

Alla fine del percorso a Uomini e Donne con Gianmarco, si vociferava dell’intenzione da parte della redazione di metterti sul trono. Se te lo proponessero oggi accetteresti? Non credo me lo proporanno mai (ride, ndr), comunque non accetterei! Diciamo che il mio è un no al 99%, giusto perché nella vita non bisogna mai dire mai, ma al momento si tratta di un’esperienza che proprio non mi interessa.

Grazie a Isa e Chia e allo staff per questa piacevole chiacchierata! Un bacio, Laura