‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

Bene, oggi ero pronta ad aprire il commento della puntata con tutta una sfilza di lamentale sulla deriva esageratamente demenziale del Trono over tra balli della panza e distribuzione di cotolette ma devo dire che, alla luce di tutta la seconda parte di puntata, no, non mi lamento più. Anzi, aridatemi il ballo della panza, per favore.

Lo so che tanto sui Gabbiani è pure inutile lamentarsi perché finché persino il loro (patetico) best of farà il 23% di share saranno liberi di dire e fare quel cazzus che vogliono, di prendere in giro tutti, di metter su finti teatrini e nessuno avrà nulla da ridire, però oh, il fatto che ci siano tre milioni di persone che si bevono la patetica recita di Giorgio Manetti (e, in parte, seppur secondo me minore, anche di Gemma Galgani) non vuol mica dire che debba farmi lobotomizzare anche io. Ok, è pur sempre televisione e nessuno si aspetta trasparenza a 360 gradi però io davvero non finirò mai di stupirmi nel vedere tra il pubblico delle DONNE, esseri dotati di sensibilità, utero e ovaie, star lì ad acclamare un soggetto come il Manetti che di rispetto per il genere femminile non ne ha mai mostrato (ribadisco sempre e ad oltranza il suo sdegno, per me raggelante, verso le donne con figli) e stare addirittura a sognare una pseudo love story in cui lui è uno dei protagonisti. Ma vade retro, ma per piacere! Ma davvero io non me la prendo nemmeno con lui, che alla fine sta facendo il suo gioco, si è guadagnato il posto in trasmissione, ha spodestato Jorio e sta mettendo in pratica il suo progetto a lunga permanenza negli studi Elios, io me la prendo con chi permette a sto quaquaraqua di continuare nella sua recita beccandosi pure record di ascolti e applausi scroscianti.

23% di share, signori miei. No, no, io non ce la posso fare. Io rinnego la mia nazionalità.

Ma vogliamo parlare di quanto patetico sia il suo atteggiamento verso Gemma emerso dalla puntata di oggi? Giorgio sa, lo sa benissimo, che senza la storia con Gemma non sarebbe diventato nessuno e che, se ancora oggi è così quotato, è perché c’è il pubblico di cui sopra che sogna un suo ricongiungimento con la Galgani. E allora cosa fa l’uomo che riuscì a rendermi antipatico persino il dialetto toscano? Dopo aver recitato per un’annata la parte del sedotto e abbandonato che conosce altre donne per superare la fine della storia con Gemma (fine che lui non voleva, pora stella, lui voleva uscire dal programma con Gemma, prenderle un appartamento più lontano possibile dal suo – rigorosamente a Firenze, perché di spostarsi lui a Torino non se ne parlava, eppure, a occhio e croce, l’unica vincolata da impegni lavorativi è la Galgani, che tra i due è appunto l’unica ad avere un lavoro 😀 – voleva parcheggiarla, farla uscire ogni tanto per una passeggiata come si fa con i cani, salvo poi rompere e tornare in studio a dire che ci ha provato ma non è andata) e adesso, che la fine della stagione si avvicina, adesso che le sue puntate copia-incolla -in cui fa scendere 10 signore e ogni tanto ne pesca una a caso per farci un’esterna e dare un senso alla sua presenza in studio- iniziano a risultare noiose eccolo che inizia a farsi risentire, inizia a ricontattare colei che lo aveva così tanto ferito (povera animella pura *_* ) da fargli promettere che mai e poi l’avrebbe considerata e si sarebbe fatto sentire con lei.

Ma io sò fatto così, Maria, io sono spontaneo, se io vedo una cosa che mi fa pensare a Gemma le scrivo, se le voglio fare un regalo glielo faccio ma non ci sono doppi fini“.

E no, effettivamente che doppi fini possono esserci nello scrivere ad una che ti muore dietro messaggi come ‘eri molto sexy oggi in studio‘ o nel mandarle una foto di un dolce con il suo nome. Ma no, ma sono messaggi innocenti che nascono dal profondo senso di libertà gabbianesco, mica hanno il fine di ravvivare il suo percorso televisivo, ormai parecchio piatto, attirando di nuovo l’attenzione di colei che l’ha reso, e continua a renderlo, qualcuno.

Io di critiche verso Gemma ne ho a quintali, le ho scritte in questi mesi e le riscriverò ancora. Penso che dopo sei anni no-stop di Uomini e Donne anche lei abbia totalmente perso il senso della realtà e anche lei viva ormai in un mondo in cui sarebbe impensabile fare a meno di sfoghi post puntata ed sms privati condivisi con la redazione. Detto ciò, però, a lei quell’uomo lì piace. Sì, è consapevole anche lei del giochetto, il meccanismo televisivo le piace, lo sfrutta e tutto quello che volete, però a lei Giorgio piace e secondo me se lui non fosse la persona totalmente falsa che è, Gemma per lui la trasmissione, se ci fossero stati dei presupposti REALI, l’avrebbe lasciata davvero. Lui, al contrario, è di una freddezza allucinante, calcola ogni sua mossa, sta attento ad ogni frase, ogni intervento è una paraculata, niente di ciò che fa e scrive durante la settimana è casuale ma è tutto finalizzato ad un obiettivo. Il riavvicinamento a Gemma in questo periodo della stagione televisiva lo avevo già previsto in autunno quindi qui le cose sono due, o io sono dotata di poteri di chiaroveggenza, oppure il copione che sta portando avanti il Gabbiano è davvero di una banalità e prevedibilità disarmanti.

Ma tanto fa lo stesso il 23% di share quindi, sti cazzi, contenti voi, contenti tutti.  Giorgio un po’ di più.

Video della puntata: Puntata Intera“Che amarezza!” – L’ippopotamo blu – Frittata e cotolette Vs. Stuzzichini – “La danza della panza” – Il regalo di Tina – Offesa o non offesa? – Le accuse di Gemma – Messaggi “illusori”? – I regali di George