Paolo Bonolis tagliente: “Trovo patetici gli uomini e le donne di 60 anni che si atteggiano come se fossero ventenni e vanno a fare i fessi nei locali!”

Di Franci - 25 marzo 2016 16:03:12

Paolo Bonolis

È senza ombra di dubbio uno dei conduttori televisivi più amati d’Italia, il grande Paolo Bonolis, che dalla scorsa settimana ha dato il via ad una edizione tutta nuova di Ciao Darwin – La Resurrezione, affiancato dal suo storico braccio destro Luca Laurenti. Il noto conduttore, nelle scorse ore è stato intervistato dall’Ansa, e si è espresso su diversi temi, primo tra tutti l’uso del web:

I social network sono lo specchio del Paese, ma io non li frequento. C’è chi mi segnala quello che ogni giorno viene postato. Pronti a farsi selfie in ogni situazione: l’ossessione di apparire, postano anche quello che mangiano, dove vanno in vacanza, quello che guardano in televisione, se hanno litigato con i figli, il marito o incontrato qualcuno.

Nel corso di una delle prossime puntate di Ciao Darwin vedremo contrapposte la squadra dei Reali a quella dei Virtuali:

Trattandosi di un programma antropologico mostra quanto le persone in questi anni siano profondamente cambiate. Tra queste vanno annoverate quelle che vivono una vita virtuale, vivono solo su internet, attraverso i telefonini, mandando messaggi o sui social network.

Implicitamente Bonolis svela a quale dei due schieramenti si sente più vicino:

Io non ho neanche una mail. Telefono! Uso le parole, prima come si faceva? La cosa buffa è che io non uso i social, ma nel corso della prima puntata secondo quanto mi è stato riferito l’hashtag ufficiale è entrato nei TT Mondiali, arrivando al secondo posto della classifica.

Questa sera, nel corso della puntata settimanale del suo docu-show, assisteremo alla sfida tra Bucatini contro Integratori e anche qui Paolo esprime la propria idea:

Mi sembrano autolesionisti quelli che si nutrono con gli integratori.

Ma presto, anche il genere femminile sarà accontentato con un Padre Natura degno di nota, che esordirà in occasione della sfida tra donne giovani e meno giovani:

Oggi vediamo donne che non accettano la loro età che vogliono sembrare le loro figlie, lo stesso vale per uomini di 50, 60 anni che pretendono di vestirsi come dei ventenni o andare a fare i fessi nei locali, francamente li trovo patetici.

Infine, il conduttore di Canale 5 ha aggiunto:

Sogno una televisione più veloce, al passo coi tempi, un tema che affronto spesso con i miei studenti all’Università, loro stessi me lo fanno notare, non si possono più fare show mostre di 3 ore consecutive, il pubblico perde il ritmo della narrazione.

Che ne pensate delle sue parole?