Andrea Preti ospite in radio: “All’’Isola 11’ io e Stefano Orfei siamo stati zittiti perché la produzione non è stata equa con tutti. Nella nomination tra Marco Carta e Paola Caruso, io tifo per lei!”

Ieri pomeriggio è stato ospite di Giada Di Miceli nel programma Non Succederà Più di Radio Radio uno degli ultimi naufraghi eliminati da L’Isola Dei Famosi, Andrea Preti.

Criticatissimo durante il programma, Andrea è stato molto apprezzato dal pubblico quando, dopo l’eliminazione, è stato ospite di Alessia Marcuzzi in studio e non ha avuto alcun timore nel raccontare cosa non gli era andato bene della sua esperienza (gli avevamo dedicato un post che potete rileggere cliccando QUI), dichiarando – tra le tante cose – che Marco Carta avrebbe chiesto ai cameraman presenti sull’Isola di non mandare in onda dei filmati che sarebbero potuti andare a suo sfavore. Le parole dell’ex naufrago, tuttavia, sono state zittite dalla conduttrice che gli ha ben presto tolto la parole. Andrea nonostante ciò non si pente dell’esperienza fatta in Honduras, che ha contribuito a farlo crescere e maturare sotto diversi aspetti:

Per me è stata molto dura, io sono partito da un’Isola Desnuda dove veramente non hai nulla e la nudità e il pudore sono gli ultimi dei problemi, nel senso che dopo alcune ore non ci fai proprio caso. Quello che è un problema è come raccogliere o cacciare o prendere quel poco che la natura ti può dare da mangiare e devi essere consapevole che per andare sugli scogli, piuttosto che in mezzo alla giungla ti fai male, quindi mi faccio male per mangiarmi due lumache di mare crude, piuttosto che un granchio, piuttosto che qualche insetto. […] Però mi sono veramente divertito, ho conosciuto un Andrea molto più forte, molto più solido e molto più combattivo, perché ti metti alla prova subito!

È stata un’Isola molto particolare e decisamente movimentata, quella di questa undicesima edizione, in cui non sono assolutamente mancate le strategie e i battibecchi tra naufraghi:

Il programma è un programma bellissimo che mi ha dato la possibilità di conoscere un Andrea diverso e mi ha dato la possibilità di conoscere tre persone fantastiche che reputo famiglia adesso, che sono Giacobbe (Fragomeni, ndr), Stefano (Orfei, ndr) e Simona (Ventura, ndr). Ci sono delle dinamiche di gioco che più vai avanti, più ti portano a fare delle strategie, ma come è stato in tutte le 11 edizioni. Io avevo legato e c’era una bella amicizia con Marco, sinceramente […], poi per strategie sue, per strategie di un altro gruppo, ha deciso di andare da un’altra parte e giustamente ha fatto un altro percorso, e quando una persona cambia nascono un po’ di conflitti, nascono un po’ di zizzanie, ma è normale che sia così nel gioco, no? Io, Stefano e Simona siamo voluti rimanere fedeli a una parola che ci siamo dati, anche con Giacobbe, lui ha voluto cambiare, ma non credo ci sia niente di male, fa parte del gioco. E’ che le persone possono rimanerci male o possono cambiare idea o opinione su una persona, tutto qua.

In merito ai filmati di Marco Carta che sarebbero stati censurati dalla produzione del programma, stando alle dichiarazioni che aveva rilasciato Preti nel corso della sua ospitata all’Isola dopo l’eliminazione, l’ex naufrago ha dichiarato:

Ma credo che lo stesse dicendo anche Stefano, ma poi è stato azzittito anche lui, mi sembra, no? Perché io ho detto una cosa e poi Stefano di conseguenza stava rispiegando la stessa cosa e hanno fatto dare la pubblicità, o non mi ricordo se hanno parlato di nomination. Oggi non posso dire niente perché ci sono… non posso parlare di questa cosa sinceramente, per tanti motivi, però io ho detto quello che ho sentito e quello che ho visto, punto e basta. Anche ieri in un’altra radio eravamo io e Stefano, e Stefano ha detto che lui, Simona e Marco stavano parlando di alcune cose, stavano parlando di strategie, stavano parlando contro alcune persone, come fanno anche le altre persone contro di noi ovviamente, solo che alle volte si dicono cose più o meno pesanti e nel momento in cui ti accorgi che c’è un cameraman o c’è qualcuno, ti puoi anche prendere male, perché poi a casa la gente può cambiare opinione. Poi questa cosa non è mai uscita e ieri Stefano ha cercato di spiegare il perché: diceva che il video sicuramente c’era, ma non c’era l’audio perché eravamo controvento, ecc ecc, e di conseguenza se non hai l’audio non puoi neanche far vedere il video, così l’ha spiegata lui.

Ma il Preti crede ben poco a queste giustificazioni:

Non c’è il video, quindi ognuno di noi non può provare la cosa, però mi sembra sempre strana questa cosa… molto strana. […] Una volta non c’è l’audio qua, l’altra volta quando è successo quella parola, ‘checca isterica’, con Marco, non c’era il filmato… e le telecamere ci sono sempre! Quindi, uno dopo un po’ fa due più due e trae delle conclusioni, però fa parte anche questo del gioco e ci sta, io non pretendo niente, ma credo che sia giusto essere equi con tutti, perché con me e Stefano nelle ultime due o tre settimane non credo che lo siano stati.

Ad Andrea sarebbe bastato ricevere lo stesso trattamento degli altri naufraghi, invece nei suoi confronti ha notato divergenze che non ha molto gradito:

Anche in puntata io mi sono un po’ meravigliato perché credevo che scendendo le scale, sarebbero stati mandati in onda i miei best moment dell’Isola, no? Avevo tanto da raccontare, un po’ come han fatto con tutti. Son sceso dalle scale e questo non è successo. Mi han messo subito lì ancora a fare un dibattito con Marco Carta di là. Io capisco che forse è questo quello che vogliono da me…

E’ rimasto molto male, insomma, del fatto che non sia stata data anche a lui la possibilità – come agli altri ex naufraghi – di raccontare il suo percorso sull’Isola, la sua crescita, i suoi momenti e le sue sensazioni. Ma gli è stato dato modo solo di parlare degli attacchi con i compagni d’avventura, delle discussioni e dei litigi che sono intercorsi durante queste settimane, secondo lui perché alla produzione del programma poteva far più comodo accendere gli animi in questo modo.

La Di Miceli, poi, non ha potuto non porre ad  Andrea una domanda su Paola Caruso, la Bonas di Avanti Un Altro, con la quale è sempre stata palese una certa antipatia, ma il Preti ha stupito con le sue risposte:

Lei ha sempre avuto un debole per me, ma io non la odio lei, nel senso che non riesco a volerle male, alla fine io le voglio bene, solo che per il suo comportamento, per dei suoi atteggiamenti a volte più pesanti, ma non solo con me, anche nei suoi modi di parlare con tutti quanti, il modo in cui offende le persone (lo avete visto tutti) a me dopo un po’ non andava più bene. […] Poi credo che tutta Italia abbia visto lei come si comporta, nel senso che è brava a piangere, è brava a lamentarsi, è brava a cambiare atteggiamento con le persone, in uno o due minuti… è molto brava con le telecamere!

L’ex naufrago ha, anzi, aggiunto che spera che sia proprio la Bonas ad avere la meglio contro il cantante sardo domani sera nella nomination che li vede entrambi protagonisti:

Io, però, tifo lei contro Marco Carta, sinceramente! Perché la trovo più vera di Marco e perché la conosco più di Marco. Temo, però, che sia una lotta troppo dura e che purtroppo vinca Marco.

Secondo lui Paola è una persona che va capita, non è cattiva, ma sta semplicemente sfoderando le sue strategie di gioco, le stesse che, però, non hanno fatto molto comodo ad Andrea, visto che proprio per colpa della Caruso all’improvviso si sarebbe trovato tutti gli altri contro. In merito alla presunta bestemmia che avrebbe detto quest’ultima negli scorsi giorni e di cui vi avevamo parlato QUI, la risposta dell’ex naufrago è stata:

Ma non è successa una volta sola!

Solo che anche la Bonas rientrerebbe tra i ‘preferiti’ della produzione, che avrebbero deciso di tutelarla tagliando tutti i filmati in cui lo faceva e non affrontando il discorso in studio nel corso dell’ultima puntata andata in onda. Ci sarebbe, anzi, anche un’altra registrazione che vedeva protagonisti appunto Andrea, Stefano e Marco, in cui quest’ultimo chiedeva di essere mandato in nomination contro Cristian Gallella, in quanto, essendo più forte e più amato dal pubblico, era sicuro di poter vincere contro di lui a un eventuale televoto. Questa cosa, però, non era mai venuta fuori, perché in quanto amici avevano sempre voluto tutelarlo.

Secondo il Preti meriterebbe di vincere l’Isola 11 Giacobbe, col quale è sicuro che manterrà un bellissimo rapporto di amicizia anche una volta terminata quest’esperienza, così come anche con Orfei. Infine, immancabile è stata la domanda sul lato b di Gracia De Torres (di cui vi avevamo parlato QUI), che Andrea ha avuto modo di ‘testare’ in diverse occasioni durante le prove, e secondo lui sarebbe assolutamente naturale e frutto di tanto allenamento.

Qui di seguito trovate il video completo della sua chiacchierata a Radio Radio:

Video

Clicca sull’immagine per vedere il video

Che ne pensate delle sue parole? A voi piaceva Andrea in Honduras?

About Franci

3 commenti

  1. Che schifo le bestemmie di Paola.
    Non capisco perchè la proteganno fino a tal punto!

  2. Carta fa la verginella e Paola la vittima, per me possono andare a casa entrambi e far vincere al cameraman questa edizione.

  3. Stiamo parlando con uomo che non sa neanche riconoscere due chiappe finte, da cui spuntano palesi protesi.
    Sull’isola sono rimasti i peggiori. Per me può vincere Aaaaaaallllvvvviiiiiiiiiinnnnbnbn

    La Caruso è stra protetta!!?

Inserisci un commento

Not using HHVM