Mara Venier ammette: “La mia posizione all’’Isola 11’ è stata scomoda: l’amicizia con Simona Ventura è stata letta come favoritismo e l’ho vissuta male. Chi dovrebbe vincere? Giacobbe Fragomeni, per il coraggio della verità!”

Mara Venier

Andrà in onda lunedì 9 maggio la puntata conclusiva de L’Isola Dei Famosi 11 e l’opinionista Mara Venier ha affidato un vero e proprio bilancio di quest’esperienza alle pagine del settimanale diretto dal suo inseparabile amico e compagno d’avventura Alfonso Signorini, non nascondendo di aver preferito di gran lunga la scorsa edizione del reality, quella vinta da Le Donatella:

Se dovessi fare un confronto fra questa edizione e la prima su Canale 5, credo che l’anno scorso sia stata molto più leggera con Rocco (Siffredi, ndr) che ha portato intelligenza, allegria e ironia. Intendiamoci, come ascolti quest’anno va benissimo, ma è un’Isola più difficile, questa è ed è stata l’Isola delle polemiche, è ben più dura e io non amo più le litigate. E poi, ammetto, la mia posizione è scomoda.

Sicuramente, un po’ della scomodità di cui ha parlato la Venier è dovuta alla presenza nel cast di Simona Ventura, sua grande amica nonché compagna del figlio di suo marito, come ha raccontato a Chi:

Vede, con Simona c’è un’amicizia… Io ho sempre cercato di difenderla. E questo veniva visto come un favoritismo, soprattutto dai social, che sono stati molto violenti nei confronti non soltanto miei, ma anche verso Alfonso e Alessia (Marcuzzi, ndr). L’ho vissuta male questa parte, non nascondo che per colpa di questo livore (io voglio bene ad Alessia e ad Alfonso) in certi momenti mi dicevo: “Questa cosa la dico o no?”. Insomma, sono stata un po’ frenata, perché pensavo sempre alle conseguenze delle mie opinioni. E, nonostante tutto, ogni volta che ho potuto, ho difeso Simona, quando l’ho vista nel fango, accidenti… Però l’Isola è anche questa.

Mara, però, non si è trattenuta dall’esternare il suo parere su chi meriterebbe di vincere quest’edizione del reality in Honduras:

Potrebbe vincere Jonás (Berami, ndr) a questo punto? (…) Chi vince, vince, suvvia. Il vero vincitore, secondo me, è Giacobbe (Fragomeni, ndr), tifo per lui: è una persona con una sua tranquillità e con una sua storia. Ha raccontato una vicenda personale agghiacciante, fatta di sofferenza, dolore, di lutto… Lui meriterebbe: per il coraggio, per il coraggio della verità.

Che ne pensate delle sue parole? E voi per chi tifate all’Isola?