‘Amici di Maria De Filippi 15’: l’opinione di Chia sulla sesta puntata del serale

Amici di Maria De Filippi

Già me lo aspettavo dopo aver visto le prove in uno dei daytime della settimana, e ieri sera durante la sesta puntata del serale di Amici di Maria De Filippi è accaduto: durante quella meravigliosa coreografia sulle note di ‘Sogna Ragazzo Sogna‘ eseguita da Ale Gaudino insieme ad un superlativo danzatore in sedia a rotelle m’è scesa la lacrimuccia. Un messaggio bellissimo, quello di non arrendersi mai di fronte alle difficoltà, una performance intensa e toccante. Complimenti a Giuliano Peparini, e complimenti soprattutto ad Ale. Perché dire che è stato meno bravo del suo compagno di palco (come ha sostenuto al momento del giudizio Sabrina Ferilli) è una vera boiata.

E’ stata proprio questa l’esibizione di ballo migliore della serata, a mio gusto, anche se Ale è riuscito a dare prova, ieri sera, di non essere fenomenale solo nei quadri che portano messaggi forti, ma di sapersela cavare egregiamente anche in coreografie più leggere e disimpegnate come Warriors per esempio. Gabriele Esposito è tanto carino, e dopo la dipartita di Alessio La Padula sono stata contenta di vederlo impiegato non solo in pezzi stracciamutande (che ci stanno sempre bene, comunque, per alleggerire un po’ il clima) ma anche in qualcosa di più serio, ecco, però il confronto tra i due per me nemmeno si pone.

Per quanto riguarda il canto, sono rimasta estasiata da quella pazzesca Whole Lotta Love dei Led Zeppelin che ci hanno regalato i La Rua, estasiata davvero. Ma che voce ha tirato fuori Daniele Incicco, porca miseria? Con tutto il bene per gli altri, ma c’era quasi da assegnargli la vittoria di Amici 15 per direttissima dopo una prova del genere. E invece Emma Marrone ed Elisa Toffoli che fanno? Li lasciano in panchina per tutto il resto della puntata, facendo cantare la qualunque a Elodie Di Patrizi e Lele Esposito.

Cioè, carine dopo a salvare i La Rua dal ballottaggio contro Chiara Grispo, però anche fargli fare mezza esibizione in più durante la serata non sarebbe stato malaccio. E tralasciamo le anticipazioni della puntata registrata ieri sera (che trovate QUI) perché io, che li davo spacciati sin dalla prima puntata visto che non avevano le bimbeminkia ormonose pronte a sostenerli e a sfasciare lo studio di urla per loro, avevo iniziato a sperare che i complimenti euforici che di registrazione in registrazione riservava loro un pezzo da 90 come Morgan avessero fatto capire a tutta la cricca chi era davvero il punto forte dell’edizione. E invece niente, eliminiamo l’eccellenza per la mediocrità. Geniale davvero.

Che poi per carità, ieri sera Elodie per la prima volta mi è pure piaciuta parecchio ne L’Isola Che Non C’è, dove finalmente ha messo da parte quell’alone tragico con cui si approccia ad ogni santissimo brano riuscendo ad essere incredibilmente (‘incredibilmente‘ non inteso come ‘parecchio‘, ma come ‘e chi se lo sarebbe mai aspettato, visti i precedenti?‘) ironica e divertente, e non mi è dispiaciuta nemmeno nel duetto col suo fidanzatino Lele sulle note di Nothing Compares 2 U. Però ecco, due esibizioni gradevoli su ventordici che ha fatto dalla prima puntata ad ora (perché sento cantare più lei che il mio canarino, ormai, vista l’equa distribuzione delle prove) sono un po’ poco per definirla un talento di cui il programma non può fare a meno, sinceramente. Perché ha voglia Loredana Bertè a dire che ‘ogni volta che si esibisce Elodie è un evento‘. E’ che è funerario, di solito.

Lele è tanto caruccetto, però continua a non trasmettermi quel qualcosa in più che me lo faccia apprezzare a pieno. In Man in the Mirror avrebbe potuto spaccare, e invece sin dalla prima nota il flashback su Mengoni è stato inevitabile. E se pensiamo che quello era il Marco Mengoni acerbo, un pischelletto con dei capelli atroci alla sua prima apparizione in tv, il confronto con uno che è già alla fine del suo secondo talent è -ahilui- impietoso.

L’eliminazione di Chiara Grispo non mi ha sconvolta più di tanto, a dispiacermi più che altro è stato che di fronte a una ragazzetta appena eliminata non abbiano avuto pietà e le abbiano accollato Kekko dei Modà a cui aprire i concerti. La dipartita dal talent non era abbastanza, come punizione, povera?

Ora, anche alla luce delle anticipazioni, non mi resta che sperare che Sergio Sylvestre, che ultimamente sta tornando quel fenomeno che era all’inizio di questa sua avventura televisiva (in Roxanne e Why Don’t You Do Right ieri sera è stato pazzesco!), faccia il miracolo. Perché per adesso ogni puntata, ogni daytime ed ogni spottone, purtroppo, trasudano tintura per capelli rosa.

About Chia

11 commenti

  1. amici di Elodie. Questo è il programma quest’anno.
    Ma è così da quando hanno aperto i battenti, in tutti i day time dalla prima puntata a questa parte. Ormai è l’erede designata della pesantissima Amoroso e della sempre rabbiosa Emma. Rassegnamoci.

  2. Il cd di elodie è prodotto da emma. Questo spiega tutto.
    Chiara mi ha fatto tenerezza, la Bertè dovrebbe farsi passate le ricette dalla oxa, con lei funzionano alla grande.
    Sergione mi piace tanto, mi piace la sua voce e i suoi modi.
    Peparini da quando non impicca piu la gente mi piace.
    Morgan è rinato.

  3. elodie ieri sera ha usato ironia in una canzone dove l’ironia non c’entra una mazza. l’isola che non c’è, anche se ha come sfondo la favola di peter pan, a mio parere non va cantata con sorrisetti ed ammiccamenti. non è una canzone buffa ma solo una metafora.

  4. La mia non vuole essere una polemica, peró non si dovrebbero mettere le anticipazioni delle puntate nell’opinione del serale.

  5. Se dall’inizio di questa edizione di Amici ero convinta che deve vincere solo Elodie, proprio perchè è parecchio più avanti dagli altri, adesso penso che deve vincere Ale, lo merita per la grandezza del suo talento, è bravo non solo come ballerino, ma anche come l’attore drammatico. Magari ci fosse per lui un Fellini….

    Elodi invece, i migliori canzoni ha cantato nella fase di scuola, purtroppo. Anche la canzone L’isola che non c’è era preparata prima del serale e sono d’accordo con Nat, in quella canzone l’ironia non c’entra una mazza. A me è piaciuta come l’hanno cantato l’anno scorso Carola Campagna con JAx nel finale di The Voice…

    Continuo a pensare che tutto il percorso di Elodie ad Amici era in salita, ma la collaborazione con Emma e Elisa non ha dato buoni risultati, anzi, l’hanno stoppata. Sopratutto, secondo me l’ha influenzata in modo negativo proprio Emma, mi spiace ammetterlo perchè Elodie a me piace moltissimo e in lei vedo veramente un grandissimo potenziale.
    Invece con La Rua è accaduto il contrario, quasi un miracolo. Se prima del serale era una qualsiasi band di sagra del tortellino, adesso con Elisa hanno fatto progressi incredibili e sono molto contenta per loro, spero che anche fuori da Amici sapranno camminare con le proprie gambe, non alloggiandosi sugli allori.

    Chiara invece mi piace molto, e mi dispiace che è uscita perchè a me sarebbe piaciuto vederla nel finale. Sono d’accordo con la definizione della sua voce come “magica” che ha dato Bocci, però sono d’accordo anche con Morgan che la definisce ancora acerba. Però dipende da lei, la voce ha, scrive belle canzoni, ha talento e tutte le carte in regola per sfondare.

    Poi, fanno schifo le lacrime di coccodrillo di Emma e Elisa per Alessio, quando erano loro a salvare Gabriele al posto di Alessio! Loro nella loro presunzione volevano buttare via Ale, invece è uscito Alessio che meritava la finale. Sono due false e ipocrite, Elisa è una delusione grandissima di quest’anno.

    Per me vincitore di Amici dovrebbe essere Ale, ma della categoria di canto Elodie,… dopo avrei messo 3. Alessio; 4. Chiara e Sergio; 5. Lele e La Rua; 6. Gabriele ……..

  6. Sorry ma “L’isola che non c’e” è stata atrocemente massacrata. sigh
    Mi sono dovuto ascoltare la versione originale per lavarmi le orecchie…ahhhhh

  7. Non voglio parlare di ballo, mi limiterò a dire che tutto questo stupore e meraviglia mi ha rotto.
    Quelle facce non rappresentano la mia idea di stupore, di meraviglia, non alludono ad un’infanzia perduta, i bambini non fanno quelle facce da pupazzo e questa poetica delle piccole cose mi ricorda Murakami e l’italia garbata di sta ceppa. Tecnicamente nulla da dire eh, ma allora l’anno scorso avrebbe dovuto vincere Claudia, credo. Invece doveva vincere proprio cosa. Come si chiamava? La bambola posseduta comunque.
    Parlerò di Loredana Berte. Circa.

  8. Le barre del cazzo di Briga, è una citazione eh, le barre del cazzo su Imagine facevano vomitare, ma avrebbero fatto vomitare su qualunque base e non c’era bisogno di Imagine per definire il tutto una strumentalizzazione.
    Ora, con le dovute proporzioni, lo stesso vale per Mia Martini con Bach.
    I Beatles stanno a Bach come Briga sta a Mia Martini. Inoltre anche questa era la strumentalizzazione di un dramma, se proprio si vuole vederla così. Per me Briga poteva scrivere le sue cazzate sulle tragedie ed Elodie poteva appiccicare un pippone femminista abbastanza sgraziato, mi spiace è questo quello che penso di quella canzone, ad un dramma privato e una storia di mobbing.
    La differenza, la vera differenza, è che quelle barre peggioravano la canzone, mentre aver usato un pezzo di Bach come scalino ci ha comunque permesso di sentire un bel pezzo.
    E Morgan che promuove qualunque cosa alluda, comunque sia, alla musica colta, si dimostra un insicuro.
    Ad ogni modo sempre di Emma e del programma, è il loro linguaggio, quello del loro popolo.
    Loredana dice che l’aggiunta di Bach era un omaggio. Un omaggio per qualcuno e un oltraggio per qualcun altro. Allora Imagine si può toccare e sì ai messaggi sociali: non è la sfiga ad aver sommerso i cimiteri.

    • Per il resto: il cielo in una stanza è una canzone davvero bella.
      Questo non significa che non si dovesse ballare, anzi: il momento meglio, se ricordo bene.
      Se si può ballare il valzer dei fiori penso si possa ballare anche Gino Paoli e non credo che un cantante farebbe per forza meglio dell’originale.
      Inoltre non ho niente contro Emma: fa quello che deve fare. Anzi, le mando un saluto!

  9. Detto questo sono d’accordo con Coffee, tranne su Peparini che se impicca non sbaglia.
    Lei invece non è d’accordo con me.

Inserisci un commento

Not using HHVM