Chiara Grispo si racconta: “Grazie ad ‘Amici 15’ sono cresciuta e ora canto per i Modà! Chi vorrei come vincitore? Io tifo per Sergio Sylvestre!”

Chiara Grispo

L’ultima puntata della quindicesima edizione di Amici di Maria De Filippi andata in onda lo scorso sabato ha visto l’eliminazione di Chiara Grispo, la diciannovenne che con la sua voce delicata e potente al tempo stesso ha conquistato tantissimi fan e, fatta eccezione per Loredana Bertè che l’ha spesso criticata, ha convinto la giuria.

A risollevare la giovane concorrente dalla delusione dell’eliminazione,ci ha pensato, tuttavia, una notizia davvero importante; Maria De Filippi ha infatti comunicato a Chiara che, su richiesta dello stesso Francesco Silvestre, leader della band meglio conosciuto come Kekko, sarà lei ad aprire i concerti dei Modà al San Siro di Milano:

“Subito dopo il brutto momento dell’eliminazione è arriva la bellissima consolazione. Mi si è aperto un altro mondo!”

Come se non bastasse la cantante della Squadra Blu sta lavorando al video di Come On, il suo inedito, come rivela entusiasta ai microfoni di TgCom:

“Sono molto entusiasta. C’è il grande Gaetano Morbioli alla regia. Per me è un onore, è una persona fantastica che mi ha aiutato molto. Posso solo dire che sono tornata nella mia città a girarlo… gioco in casa!”

Un percorso pieno di alti e bassi, di momenti difficili e grandi soddisfazioni quello della Grispo nel talent show di Canale 5:

“Pieno di gioie e anche di pianti. Sono sempre stata concentrata su quello che dovevo fare. Ho cercato di dare il meglio. Questa esperienza mi ha fatto crescere sia come persona sia come artista.”

La cantante si è soffermata, in particolare, sul forte legame nato con Nek, al secolo Filippo Neviani, direttore artistico della Squadra Blu insieme al rapper milanese J-Ax:

“Con Filippo abbiamo legato sin da subito perché siamo anche molto simili come carattere. Mi ha aiutato tantissimo. Ci siamo sempre confrontati. Ci sono state anche delle incomprensioni. È difficile anche per loro centrare sin da subito le canzoni giuste. Quando mi sono state proposte delle canzoni che non sentivo mie o che comunque mi obbligavano a lavorare il doppio per avvicinarle la mio stile sono andata in crisi. Ma credo sia normale. Abbiamo discusso e abbiamo trovato una soluzione.”

Un’esperienza, quella ad Amici 15, che le ha regalato la possibilità di realizzare i suoi sogni, al contrario della precedente ad X Factor:

“Forse è stato giusto così. X Factor mi ha fatto crescere e capire altre cose, anche se non sono arrivata fino in fondo. Ho fatto tante esperienze che mi hanno aiutato ad essere quello che sono oggi!”

E se le si chiede per chi tifa, Chiara non ha dubbi:

“Sono di parte, lo confesso. Sergio Sylvestre, a parte essere un cantante strepitoso, è una persona bellissima. È stata dura lasciare la scuola anche per quello. Ho legato con tutti, da Daniele Incicco ad Elodie Di Patrizi, ma Sergio è Sergio. Tifo Blu!”.

E a voi piaceva Chiara Grispo? Speravate di vederla in finale?

About Titta

Un commento

  1. niente, io questa tizia non la sopporto proprio!

Inserisci un commento

Not using HHVM