Keep Calm and Love Coach: Se vogliamo essere rispettati, facciamoci rispettare!

Di Chia - 29 maggio 2016 19:05:45

Trono over

Sono sincera, mai come quest’anno il Trono Over mi ha regalato molti più spunti di riflessioni rispetto al Trono Classico (che parliamoci chiaro, tranne che negli ultimi tempi è stato un completo disastro) e se di solito mi soffermo a parlare di Gemma Galgani e del suo folle amore – non corrisposto e fin troppo sbandierato – per Giorgio Manetti, oggi voglio parlare d’altro. Eh già, perché nonostante tutto, nel Trono Over c’è anche altro e pure molto istruttivo per quanto mi riguarda.

Sarà che tra i “vecchietti” (che poi c’è gente della mia età, ma questo è un altro discorso…) non ci sono ruoli prestabiliti, sarà che là c’è la possibilità di restare a pascolare per anni e secoli (Gemma docet), sarà che le esterne sono poche e gli incontri molti, sarà che le dinamiche sono molto più vicine alla realtà, ma trovo che i meccanismi che scattano siano molto più veri di quelli dei troni classici. Oggi, infatti, vi parlerò del triangolo (o forse dovrei dire ex…) tra Luca Ruffini, Serena e Morena.

All’inizio Luca mi piaceva molto, lo trovavo decisamente interessante, uno di quelli che se non avessi già marito e prole forse mi prenderei la briga di conoscere meglio, ma col tempo mi ha delusa parecchio. Non si capisce quello che vuole, lui cerca l’amore – o così dice – ma di fatto non vuole impegnarsi… Non è il tipo che chiama tutti i giorni, che è attento ai desideri della compagna e bla, bla, bla. Il bello è che le donne che incontra fanno di tutto per assecondarlo, quando invece un bel calcione sul didietro tonico e muscoloso, forse, avrebbe più effetto. Luca è bello e lo sa benissimo. Luca piace alle donne e anche questo lo sa benissimo. E ci marcia…

Il punto, però, è che se si è comportato male con Morena e Serena non è colpa sua. Una delle frasi che ripeto più spesso è che le persone – uomini e donne, indistintamente – sono come l’acqua, se non siamo noi a fermarla e a mettere dei paletti, arriva ovunque. Allo stesso modo se siamo noi a comportarci da zerbino, poi non ci possiamo lamentare se le persone ci calpestano. Perché è questo quello che hanno fatto Serena e Morena: si sono fatte calpestare, e quel che è peggio davanti a milioni di telespettatori su Canale 5.

Eh già, perché Luca dopo aver incassato pesanti critiche per i suoi comportamenti non proprio cavallereschi, ha deciso che forse non era più il caso di continuare a tenere il piede in due scarpe e le ha mollate tutte e due. Ora sarebbe facile buttare la croce addosso a lui, dire che se deve essere Gianni Sperti – ripeto e sottolineo Gianni Sperti – a farti notare che se frequenti due donne (una con cui parli di massimi sistemi e l’altra con cui fai quattro salti in padella) forse non te ne interessa davvero nessuna, ma la realtà è che né SerenaMorena hanno fatto niente per fare in modo che il cavaliere le rispettasse davvero.

Se fossi stata in Serena, una volta scoperta la tresca di Luca con Morena avrei sorriso, sbattuto le ciglia e accettato il numero del primo cavaliere che avevo a tiro e ci sarei uscita insieme. Così in amicizia, senza entrare in inutili e folli polemiche. Oppure – sempre senza urlare e strepitare, perché tanto con gli uomini come il cavaliere romano serve a ben poco – avrei troncato di netto la conoscenza e non gli avrei più risposto al telefono, fino al giorno in cui lui non sarebbe venuto a casa mia strisciando con 100 rose rosse e un anello di fidanzamento da più di due carati.

In un libro ho letto che l’unico modo di misurare l’amore che si prova per una persona è perderla. Questo è verissimo, ma Luca per capire se ci teneva sul serio a Serena avrebbe dovuto credere davvero di averla persa, ma lei in pratica gli ha fatto capire che lo aspetterà tessendo la tela come Penelope, per cui difficilmente lui sentirà di averla perduta per sempre. Ecco se lui la richiamasse e capisse che lei è il suo unico grande amore io mi stupirei sul serio; più probabilmente Luca resterà ancora in trasmissione, e per lui passeranno sfilze di donne pronte a farsi calpestare senza nessun riguardo…

Ah, magari clonassero Giulia De Lellis e ne buttassero quattro o cinque in mezzo ai cavalieri del Trono Over, allora sì che mi divertirei… e parecchio pure!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.