Maria De Filippi rivela: “Per noi Sergio Sylvestre era il vincitore annunciato sin dall’inizio e il televoto ci ha dato ragione!”

Maria De Filippi e Sergio Sylvestre

È stata una finale che ha soddisfatto Maria De Filippi quella dell’ultima edizione di Amici di Maria De Filippi che ha visto trionfare Sergio Sylvestre, mentre Elodie Di Patrizi, seconda classificata, ha vinto il Premio della Critica e Gabriele Esposito e Lele Esposito si sono piazzati, rispettivamente, al terzo e al quarto posto.

Una gara pulita, senza scontri tra i ragazzi che hanno manifestato, anzi, un grande affetto e un grande rispetto reciproci:

“Sapevo già che questa finale non sarebbe stata una gara ma una grande festa. (…) Lo scorso anno la sfida tra Mattia Briga e i The Kolors era palpabile, Briga ci è rimasto anche un po’ male perché in molti si aspettavano la sua vittoria. Qui è successo l’esatto contrario: Sergio non faceva che parlare di Elodie e di quanto fosse brava. Dopo tutto sono amici da tempo, lo spirito di competizione di quest’anno, così pacifico, era molto bello da vedere!”

A parlare è proprio Maria che alla rivista Tv Sorrisi e Canzoni spiega anche perché, secondo lei, a vincere è stato proprio Sergio:

“Ci sono varie ragioni. La prima è l’inedito ‘Big Boy’, un brano fortissimo che racconta bene la persona che è Sergio, un ragazzo con una fisicità importante ma tenero e simpatico. Elodie si è difesa benissimo, non poteva che colpire gli spettatori con i brani che ha portato. Però Sergio per noi ‘dal di dentro’ era percepito come il vincitore annunciato fin dall’inizio, e il televoto ci ha dimostrato che non ci sbagliavamo. Mi auguro davvero che la discografia possa premiare persone di talento che escono fuori dai canoni di bellezza, quelli che magari puoi trovare, per esempio, in un ballerino. Sergio ora è seguito da un’importante etichetta e sono certa che a questo punto la sua ‘fisicità’ non possa essere per lui di alcun impedimento”.

A rendere fiera la conduttrice sono state anche le diverse novità introdotte, come la presenza di Morgan e del doppio coach (Emma e Elisa per la Squadra Bianca e Nek e J-Ax per la Squadra Blu)…

“Sono contenta della presenza di Morgan, che all’inizio non era prevista, e dell’idea del ‘doppio coach’. In realtà è difficile dire quale sia la novità di cui sono più soddisfatta perché il serale di ‘Amici’ è un po’ come una ricetta. È la combinazione degli elementi in cucina che porta a ottenerne il sapore…”

… o la gag della cabina telefonica in cui veniva coinvolta ogni puntata Sabrina Ferilli

“Volevamo fare la gag della cabina, che era già stata realizzata da Jimmy Fallon negli Stati Uniti, con Kevin Spacey, ma poi è saltato tutto e ci sono rimaste queste due cabine telefoniche… Così ho chiesto a Sabrina Ferilli di essere lei la protagonista di questo momento: non sapeva cosa aspettarsi perché non le avevo spiegato come funzionava. Si è fidata di me, ma forse non era il caso (ride, ndr)!”

… o, ancora, la presenza di Giorgio Zacchia, il piccolo talento che aveva già conquistato il pubblico a Pequeños Gigantes:

Giorgino ha dei tempi comici televisivi involontari che hanno in pochi, ama giocare e sa far divertire. Da quello che so i suoi genitori non hanno ambizioni particolari per lui. Forse è anche questo che lo rende così ‘normale’ e amato dal pubblico.”

E sulla possibilità di chiudere il talent show, invece, Maria è netta e decisa:

“’Amici’ è uno show di successo, lo interromperemmo solo nel momento in cui dovessimo scoprire, durante i provini di non avere per le mani un cast giusto per arrivare a un grande spettacolo. Per ora non è mai successo!”

Siete d’accordo con le sue parole?