Keep Calm and Love Coach: Le letterine scriviamole a Babbo Natale…

Trono over

Il mio venerdì sera di solito è dedicato agli amici. Da quando siamo diventati genitori, infatti, mio marito ed io invitiamo i nostri amici a mangiare una cosa da noi e lo passiamo tra chiacchiere e pannolini da cambiare. Venerdì 3 giugno, però, in mezzo al ponte per la festa della Repubblica siamo rimasti a casa per rilassarci un po’ davanti alla televisione. Ora io vi giuro che la mia idea era quella di vedere un bel film, dare la pappa a Penelope e filare a letto, ma mio marito all’improvviso si è ricordato dello specialone su Giorgio Manetti e Gamma Galgani e ha pensato che nutrirsi di tanto trash.

Purtroppo non ho pensato a fare una diretta immediata su Facebook, perché vedere le avventure dei gabbiani commentate dalla mia dolce metà è stato da morire dalle risate davvero: noi telespettatori abituali di Uomini e Donne ci siamo assuefatte a certe follie, ma vederle con gli occhi di chi è estraneo al programma ti fa realmente capire a quale livello di assurdità siamo arrivati.

A un certo punto Giuseppe mi ha chiesto se Gemmona avesse figli. Quando gli ho risposto di no, che era non aveva prole, lui serafico mi ha risposto “Ci credo, se quella fosse stata mia madre da mo che l’avevo legata a casa e buttato le chiavi!“. Ecco riassunti gli ultimi anni del Trono Over in poche, santissime parole.

Gemma purtroppo non ha nessuno che la leghi in casa e la obblighi a smettere di fare certe cretinate, che manco una dodicenne alle prese con la sua prima cottarella. Penso che il suo gatto Piripicchio in realtà lo vorrebbe fare, ma essendo un felino (e perciò un filino sadico) in realtà goda nel vedere la sua padrona fare certe figure barbine, per none dire di peggio, di fronte a tutta la nazione.

Diluite in due anni certe cose erano già ai limiti del TSO, vederle concentrate, invece, mi ha fatto rimpiangere i manicomi.

Scherzi a parte, come dicevo prima, Gemma sembra una ragazzina innamorata e cosa fanno le ragazzine innamorate? Scrivono letterine d’amore, con tanti cuoricini e adesivi lovvosi. Lo so perché lo facevo anche io, ed essendo brava a scrivere mi toccava farlo pure per le mie amichette. Anche noi, come la dama torinese, speravamo che le nostre struggenti parole aprissero una breccia nel cuore di pietra del nostro principe azzurro, ma poi crescendo abbiamo capito che il tempo che passavamo a scrivere papiri interi su quanto fossimo innamorate, soffrissimo, varie ed eventuali, era meglio se lo occupavamo a fare altro. La cosa inquietante è che Gemma questo alla sua veneranda età non l’ha ancora capito, e non ci sono scuse che tengano.

Fidatevi di me, Giorgio ha reagito esattamente come facevano i ragazzini a cui scrivevamo noi, con la differenza che era in smoking e davanti alle telecamere, per cui ha dovuto mantenere un certo contegno, che altri – nel segreto della loro casa – magari non hanno tenuto. Non so voi, ma io nelle orecchie più che la voce della Galgani che blaterava sentivo la voce di Giorgio che ripeteva solo “Oh Dio, che palle questa, che mi tocca fare pur di stare in prima serata su Canale 5!“.

George, infatti, alla fine dello specialone ha rispedito per l’ennesima volta Gemma a casa (secondo me alla millesima volta che la rifiuta a favore di telecamere vincerà una bamboletta) e credetemi, le reazioni degli uomini alle vostre letterine non sono più di tanto diverse. Le lettere d’amore lasciamole alle corteggiatrici del Trono Classico (credo che loro siano obbligate a scriverle per contratto) e a quelle che vivono storie solide, che magari vogliono regalare un pensiero speciale ai loro compagni. Se proprio sentiamo l’esigenza di mettere nero su bianco tutti i nostri desideri e le nostre emozioni facciamolo, ma mi raccomando poi indirizziamo tutto a Babbo Natale in Lapponia: forse non le leggerà nessuno, forse le nostre richieste non verranno mai esaudite, ma al Polo Nord faranno meno danni che lette da un uomo a cui di noi importa ben poco.

Come sempre vi lascio con il miglior consiglio che vi posso dare: se volete avere successo in amore, fate tutto quello che Gemma Galgani non farebbe mai.

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.