Alberto Ilardo e Simona Galluzzi a IsaeChia.it: “Siamo un corpo e un’anima! Lontano da ‘Uomini e Donne’ ci stiamo godendo il nostro amore unico e irripetibile!”

Di Franci - 14 luglio 2016 11:07:23

Si sono conosciuti nel parterre del Trono Over di Uomini e Donne, la bellissima Simona Galluzzi e l’attuale compagno Alberto Ilardo, e tra di loro la curiosità e la voglia di conoscersi è scoppiata sin da subito. Così, dopo essersi concessi un ballo insieme in studio, i due hanno deciso di provare a frequentarsi. Appena un mese di relazione e subito la neo coppia ha sentito la necessità di abbandonare il programma che li ha fatti incontrare e innamorare per viversi la loro storia lontano dai riflettori di Canale 5.

Di questo e molto altro hanno raccontato oggi in esclusiva per noi di IsaeChia.it proprio Simona e Alberto

Simona Galluzzi e Alberto Ilardo

Ciao Simona e ciao Alberto! Per voi e per il vostro amore è stata galeotto il programma di Maria De Filippi, Uomini e Donne. E’ quasi d’obbligo per noi, quindi, domandarvi cosa vi ha spinto a chiamare la redazione per prendervi parte…  

Simona: Ciao ragazze! Il merito della mia partecipazione va ad una mia amica/collega che mi ha iscritta e spinta ad andare. Devo decisamente ringraziare lei!

Alberto: Io, invece, avevo voglia di conoscere gente nuova ed evadere dal mio mondo che mi stava un po’ stretto negli ultimi tempi… tutto qui!

Prima di iniziare la vostra frequentazione in trasmissione, avete avuto modo di conoscere altre persone presenti nel parterre. Ci raccontate in maniera breve delle vostre precedenti conoscenze in studio? Perché con loro non ha funzionato?

Simona: Io ho avuto modo di conoscere subito Corrado e Luca Rufini ma con loro il rapporto si è riassunto in un paio di uscite amichevoli: non erano persone che mi avevano attratto in modo particolare e nei loro confronti c’erano per lo più curiosità e amicizia. Inoltre c’è stato un pranzo anche con Ernesto Russo, ma non si è evoluto in nulla di che, é stato davvero una chiacchierate tra conoscenti. Infine ho avuto modo di frequentare Cristiano Lo Zupone, ma non appena ho compreso realmente il suo carattere ho deciso di interrompere la conoscenza per tanti motivi tra i quali anche la sua immaturità, caratteristica che, ahimè, ho riscontrato anche in altri miei coetanei.

Alberto: Io sono approdato a Uomini e Donne a dicembre e ho subito avuto un primo impatto con Gemma Galgani, che mi mandò il suo numero. Non ero interessato a lei se non in maniera intellettuale ed amichevole, e questa cosa l’ho espressa anche in trasmissione. Poi sono stato contattato da un’altra dama, Anna Tedesco, ma dopo averla vista al di fuori  delle telecamere 3 volte ho capito che decisamente lei non mi piaceva, sia per la sua totale mancanza di onestà e chiarezza, ma anche per una questione culturale e di educazione. Io non apprezzo chi si vuole a tutti i costi mostrare per quello che non è: lei oltre a essere logorroica e pettegola, con me ha tirato fuori anche una certa ipocrisia, facendo il doppio gioco in diverse occasioni.

Chi di voi due è stato il primo ad accorgersi dell’altro?

Alberto: Non nascondo che già a dicembre, appena sono entrato in studio, ho subito notato il suo sorriso e i suoi occhi. Mi sembrava una donna affascinante, ma un fascino semplice e non “da diva”, equilibrata e affettuosa, acqua e sapone, dolce, dai sani principi, leale e trasparente. Poi ho avuto modo di invitarla a ballare ed è stato allora che ho percepito ancor più la sua bellezza. Poco dopo, è stata Simona a farmi avere il suo numero, ma mi ha preceduto veramente di poco, perché avevo deciso anche io di contattarla.

Simona: Esattamente. Dopo il ballo e dopo aver assistito al battibecco in studio con Anna, ho deciso di contattarlo tramite la redazione. Lo vedevo come un uomo equilibrato e acuto, e che, anche se silenzioso, esprimeva la sua personalità e il suo spessore intellettivo. A parte l’attrazione fisica che subito c’è stata, di lui mi piaceva lo sguardo e il suo sorriso, abbinati a una grande educazione e compostezza.

Nel corso di una delle ultime puntate di cui siete stati protagonisti, Simona si è scagliata contro Anna, chiedendole di non interferire nella relazione con Alberto. Simona, ci spieghi bene il perché delle tue parole? Pensavi che Anna fosse ancora interessata ad Alberto? Cosa temevi? 

Simona: Sì, penso che Anna fosse ancora interessata a lui ed ho semplicemente voluto dirle che ormai lei aveva avuto la sua occasione e il suo tempo, quindi doveva farsi da parte perché c’ero io. Non ho mai temuto Anna perché ho visto Alberto molto deciso a non volerla frequentare, però volevo precisarle che era arrivato il momento di mettersi da parte completamente.

Avete ben presto deciso di abbandonare la trasmissione per vedere se il sentimento che vi legava era vero amore. Alberto ha dedicato a Simona una poesia e una bellissima dichiarazione. Cosa ti ha spinto, dopo solo un mese, a decidere di spegnere i riflettori di Uomini e Donne attorno a voi?

Alberto: La nostra attrazione reciproca ci ha subito uniti e non aveva senso temporeggiare in trasmissione, correndo il rischio che altri fattori influenzassero in negativo la nostra storia, visto che avevamo trovato quello che cercavamo. Abbiamo, quindi, deciso di uscire dal programma per non rischiare di vedere il nostro rapporto deteriorato da intrusioni e interferenze, insomma avevamo bisogno di concentrarci su noi. Inoltre non vi nascondo che abbiamo ricevuto molte pressioni esterne che cercavano di condizionarci per allontanarci (comprese telefonate anonime), per cui abbiamo deciso di viverci la nostra quotidiana vita lontano dai riflettori.

E tu, Simona, quali sono state le emozioni che ti hanno attraversato in quel momento? Eri al corrente che Alberto ti avrebbe chiesto proprio in quella puntata di abbandonare il programma insieme a lui?

Simona: Alberto mi ha fatto emozionare sin da subito con il suo modo di essere, le sue attenzioni, la sua educazione e la sua capacità di corteggiarmi con eleganza, poi ho sentito subito attrazione ed empatia nei suoi confronti, che mi hanno spinta verso lui con decisione. Ero al corrente ed avevamo deciso insieme di salutare tutti e andar via da Uomini e Donne, ma mi ha fatto comunque emozionare il momento magico che si era creato per noi, dai fiori alla poesia, al bacio! Un trionfo di sensazioni meravigliose, una vera iniezione di vita!

Ora come procedono le cose tra di voi?

Simona: Ci stiamo godendo il nostro tempo con amore e direi che stiamo vivendo un sentimento unico e irripetibile!

Alberto: Io e Simona siamo un corpo e un’anima, viviamo il nostro amore con naturalezza e spontaneità, siamo entrambi consapevoli di ciò che vogliamo e per questo siamo in accordo e sintonia continua.

Come vi siete organizzati con la distanza?

Alberto: Sono io spesso e volentieri a Rocca Priora da lei, perché Simona e’ un po più vincolata da orari e turni di lavoro rigidi, ma non mi pesa mai e soprattutto corro da lei appena posso senza problemi, compatibilmente con i miei impegni di lavoro.

Simona: Siamo protesi l’uno verso l’altra in costante sinergia, per cui ci vediamo appena possibile senza limiti di orari e distanze.

Ultimamente sono stati in molti a criticare l’operato della redazione. Come si è comportato lo staff di Maria De Filippi con voi? Secondo voi ci sono dei favoritismi in merito ad alcuni partecipanti?

Simona: Con me lo staff si e’ comportato molto bene, anche se molte volte cercano, magari a ragione, di indirizzare gli atteggiamenti in studio secondo le loro esigenze. Non credo che tutti siano trattati nello stesso modo. Alcune volte mi hanno suggerito come e cosa fare…

Alberto: Sono sicuramente delle persone molto professionali, leali e non mi hanno mai condizionato. Al massimo qualche volta mi hanno detto a posteriori come avrebbero voluto che fosse stato il mio comportamento, ma questo non mi ha mai deviato rispetto al mio reale modo d’essere. È inutile negare, però, che non tutti siamo trattati alla stessa maniera lì dentro, ma questo credo sia necessario, anche perché siamo tutti diversi tra di noi e, quindi, abbiamo diverse capacità di apprendimento e/o reazione.

Sicuramente un trattamento speciale lo hanno ricevuto Giorgio Manetti e Gemma Galgani. Che ne pensate dell’enorme seguito che stanno avendo, a tal punto da approdare addirittura in prima serata su Canale 5 con la loro storia?

Riteniamo che la storia sia arrivata alla saturazione televisiva, molto probabilmente sarebbe meglio cambiare un personaggio per non arrivare al disinteresse totale del pubblico!

Che progetti avete per il futuro, sia insieme che singolarmente?

Simona: Il futuro è oggi. Viviamo il nostro amore giorno per giorno con la voglia di guardare sempre avanti con ottimismo e spirito costruttivo.

Alberto: Penso che per il momento non sia possibile investire sulla progettazione del futuro, dobbiamo consolidare il nostro rapporto nel rispetto delle nostre vite e dei nostri impegni, intanto abbiamo la consapevolezza di voler stare insieme e condividere tutto con amore e rispetto reciproco!

Un abbraccio a Franci, a Isa, a Chia e a tutte le loro utenti, Alberto e Simona