Emanuele D’Avanzo e Alessandra De Angelis a IsaeChia.it: “La nostra vita matrimoniale procede alla grande, ma vogliamo aspettare a diventare genitori. In merito alle coppie di ‘Temptation Island 3’…”

Di Franci - 10 agosto 2016 11:08:06

Era stata lei lo scorso anno quella più convinta a partecipare a Temptation Island per capire davvero quanto il suo legame con Emanuele D’Avanzo fosse forte e quanto si sentisse pronta a fare scelte importanti per il loro futuro insieme, ma poi era stato lui quello più destabilizzato dal programma. Dopo 3 anni di relazione con la bellissima Alessandra De Angelis, infatti, il partenopeo, nel corso del falò finale, aveva ammesso di essere molto confuso e aveva abbandonato la trasmissione con la tentatrice Fabiola Cimminella, salvo poi accorgersi dopo meno di due ore di non poter fare a meno della sua Ale, dalla quale è tornato in lacrime per farsi perdonare. Durante un secondo falò, Emanuele ha avuto modo di raccontare il turbinio di emozioni vissute e ha saputo riconquistare la sua dolce metà. Da allora sono cambiate un sacco di cose e i due, oltre a formare una bellissima coppia, lo scorso 15 giugno sono diventati marito e moglie.

Oggi, in esclusiva per noi di IsaeChia.it, sono proprio il D’Avanzo e la De Angelis a raccontare il loro ultimo splendido anno dopo la partecipazione al reality estivo…

Alessandra De Angelis ed Emanuele D'Avanzo

Ciao ragazzi! Solo un anno fa ci raccontavate della fine della vostra avventura a Temptation Island 2 (QUI trovate l’intervista esclusiva). Sono cambiate tantissime cose da allora e adesso siete addirittura marito e moglie. Cosa vi rimane di quell’esperienza? Quanto vi sentite diversi da allora?

Alessandra: Ciao ragazze, che piacere risentirvi! Ebbene sì, è già trascorso un anno e nel frattempo sono successe un sacco di cose quasi inspiegabili. Ora vivo in una casa tutta mia con Emanuele che è diventato mio marito e con uno stile di vita completamente diverso rispetto ad allora. È stato un anno meraviglioso, emozionante, indimenticabile, ma noi siamo esattamente Alessandra ed Emanuele di un anno fa. Sono diventata più consapevole, ma sono sempre la stessa. Temptation è una esperienza che senza ombra di dubbio rifarei, perché mi ha regalato delle emozioni fortissime che nella vita quotidiana difficilmente si provano. Mi ha donato delle amiche splendide e un amore più maturo… come potrei dimenticarla?!

Emanuele: Ciao a tutti! Temptation è stata una delle esperienze più belle della mia vita, ho conosciuto persone straordinarie che porterò per sempre nel mio cuore, come Filippo Bisciglia, Daniela, Francesco, Claudio, Andrea, i miei compagni di avventura con i quali mi sento ancora oggi e ai quali voglio un mondo di bene… in quel contesto si instaurano dei rapporti che non si possono spiegare… E poi c’era Maria De Filippi, che è una donna straordinaria, di cui ho una stima e un’ammirazione profonda. E’ stato stupendo avere avuto la possibilità di poterla conoscere. In tutta onestà non mi sento per niente diverso rispetto ad allora, mi sento solo più fortunato, perché adesso ho accanto una moglie come Alessandra!

Lo scorso 15 giugno, appunto, siete convolati finalmente a nozze, e presenti al vostro giorno speciale c’erano anche i vostri ex compagni d’avventura. Ci raccontate come avete vissuto quel giorno? Qual è il ricordo più bello che avete impresso in mente?

Alessandra: Dopo i tanti e lunghi preparativi, quel giorno arriva come una liberazione. Mi sono detta: “Finalmente ce l’ho fatta!”. Ero molto emozionata e la presenza di tutti i miei cari e dei miei amici di avventura ha reso quel giorno ancora più speciale. Senz’altro il momento più bello è stato entrare in chiesa e vedere sul fondo della navata Emanuele emozionato in lacrime che mi aspettava…

Emanuele: Per me è stato un giorno stupendo, un giorno che rimarrà per sempre impresso nel mio cuore e nella mia mente. Il ricordo più bello che conservo, sicuramente, è quando ho visto Alessandra in fondo alla navata della chiesa ed è partita la marcia nuziale. Lì, in quel momento, è come se il tempo si fosse fermato. E’ stato un momento magico: in quella chiesa c’erano tutti i miei cari, tutti i miei amici… guardavo loro, poi guardavo Alessandra, poi di nuovo loro, poi ancora Alessandra… lì capisci quando amore c’è e di quanti amori, anche se diversi, sei circondato nel corso della vita. C’era quello di mio padre, quello di mia madre, l’amore di tutta la mia famiglia, quello dei miei amici e quello di Alessandra, tutti diversi tra di loro, ma estremamente immensi. E lì sono crollato. Non riuscivo a fermare le lacrime per la gioia che ho provato in quel momento, e poi Alessandra era stupenda… un sogno!

E ora come procedono le cose tra di voi, com’è essere marito e moglie? Com’è stato abituarsi a vivere sotto lo stesso tetto?

Alessandra: Non è semplice vivere sotto lo stesso tetto, anche perché mi ritrovo a fare cose che fino ad oggi non ero abituata a fare, quindi ogni tanto sclero (ride, ndr). Però la nostra convivenza sta andando alla grande, litighiamo pochissimo, Emanuele mi aiuta molto, quindi direi che non posso lamentarmi assolutamente (ride, ndr)!

Emanuele: Io e Ale dopo Temptation Island non vedevamo l’ora di poter condividere sempre più tempo insieme, quindi per me è stato tutto semplice, mi piace tornare a casa, anzi non vedo l’ora, e poi, ti dirò, mi piace anche fare la spesa e collaborare alle faccende domestiche! Un aneddoto carino che posso raccontarvi relativamente a questi primi giorni da marito e moglie è quando devo svegliare Ale per andare a letto, perché spesso capita che ci addormentiamo sul divano. A lei non piace essere svegliata quando si addormenta, quindi quando ci provo diventa una barzelletta: lei inizia a dire un sacco di cose senza senso, che pultualmente il giorno dopo nemmeno ricorda (ride, ndr)!

Direi che manca solo un piccolo pargoletto per completare il concetto di ‘famiglia’. Avete già preso in considerazione l’idea di diventare genitori? O avete intenzione di godervi ancora per un po’ la vita da sposini?

Alessandra: Beh, sì, decisamente, ci vorrebbe un pargoletto, riempirebbe la casa, ma per adesso la pancia ce l’ho solo per il cibo (ride, ndr). Vorremmo aspettare a diventare genitori, magari qualche annetto, però poi chissà, queste cose non si programmano!

Emanuele: Sarebbe un sogno! Non programmiamo nulla, quando Dio vorrà… Ma non vi nascondo che non vedo l’ora di diventare papà!

Siete tornati da pochissimo dal vostro viaggio di nozze. Com’è andata e dove siete stati di bello?

Alessandra: È stato come stare sul set di un film! Abbiamo girato la California in macchina, abbiamo attraversato il deserto del Nevada dell’Arizona, San Francisco, Sequoia, Las Vegas, Los Angeles, Hollywood, Bel Air, Beverly Hills, bellissimo… io lo consiglierei a chiunque. E’ un’esperienza da fare almeno una volta nella vita! Poi come ultima tappa abbiamo scelto il mare, ma niente a che vedere con il viaggio precedente. In America voglio ritornarci presto!

Emanuele: Ale vi ha già detto tutto, io aggiungo solo che è stato davvero un viaggio di nozze da sogno!

Sempre da pochissimo si è conclusa la terza edizione di Temptation Island, il programma che ha aiutato il vostro amore a fortificarsi. Avete avuto modo di seguirlo? C’è qualche coppia che vi ha colpito più di qualcun’altra e in cui vi siete riconosciuti?

Alessandra: Il programma è iniziato quando noi eravamo ancora in viaggio, ma al ritorno ho avuto modo di seguirlo. Devo dirvi la verità? Non mi permetterei mai di giudicare le scelte delle donne di questa edizione, ci sono passata e so che se non vivi quel contesto non puoi sapere, però di certo da spettatrice ho preferito un percorso d’amore come quello di Fabio Ferrara e Ludovica Valli, anziché di mancanze di rispetto come le altre storie. Ho apprezzato la sincerità di Roberto Ranieri, ho detestato l’incoerenza di Flavio Zerella, ho capito Mariarita Salino che ha fermato Luca Lantieri in tempo (istintivamente ti viene da farlo), ho capito Davide Tresse, tranne nel finale, ho supportato Valeria Vassallo, ho sperato che Roberta Mercurio potesse prendersi una rivincita per i suoi anni persi, ho capito ancor di più di quanto il sesso maschile sia debole, ma anche di quanta colpa abbiamo anche noi donne, che in qualche modo permettiamo certe cose!

Emanuele: Come avremmo potuto non seguirlo (ride, ndr)? Non mi piace commentare altre storie, perché credo che nessuno sia in grado di giudicare altre persone e altri amori. La coppia che mi ha più colpito è quella composta da Fabio e Ludovica, perché ho rivisto Ludovica fare lo stesso percorso di Alessandra l’anno scorso, è stata molto dolce, una ragazza con la testa sulle spalle, mi piace molto, così come mi piace tanto Fabio, che trovo un ragazzo molto intelligente e maturo. Ho saputo che ultimamente le cose tra di loro non stanno andando molto bene, ma spero abbiano la possibilità di chiarire e recuperare presto!

Sappiamo che avete in mente importanti progetti per il vostro futuro. Volete svelarci qualcosa?

Alessandra: Abbiamo tantissime idee, tanti progetti, ma sono scettica. Quando saranno effettivi, sarò la prima a confidarveli!

Emanuele: Esatto. Vi sveleremo tutto quando saranno concreti!

Un saluto particolare a Franci, è sempre bello essere intervistati da te! E uno anche a Isa e Chia, siete speciali! Ale ed Ema