Serena Enardu, Pago e il matrimonio: “Noi ci sposiamo ogni giorno. Però in futuro, magari…”

Serena Enardu e Pago

E’ stata intervistata dal settimanale Mio, l’ex tronista di Uomini e Donne Serena Enardu, attualmente felice accanto al cantante Pago, al secolo Pacifico Settembre, col quale da 4 anni sta condividendo una bellissima storia d’amore:

Io mi sento molto più innamorata di Pago oggi rispetto a quando ci siamo conosciuti!

Sono queste le parole con cui ha iniziato a raccontarsi la bellissima gemella sarda, alla quale ha fatto subito eco il compagno, ammettendo di vivere una favola accanto alla sua dolce metà:

Come ho capito che Serena era la donna giusta per me? Mi è bastato guardarla. Lei è senza alcun dubbio l’amore della mia vita!

Se la vita sentimentale procede a gonfie vele per la coppia e i due formano una bellissima famiglia insieme a Tommaso, figlio di lei nato da una precedente relazione, e a Nicola, nato dal matrimonio di Pago con la showgirl Miriana Trevisan, un po’ meno bene va con il lavoro, come ha ammesso l’ex tronista:

In famiglia va tutto alla grande. Dal punto di vista lavorativo, invece, non posso ritenermi altrettanto contenta: si fa un po’ più di fatica. Io ho un centro di telefonia Vodafone,  però ho voglia di cambiare: sto cercando di capire cos’altro fare. Mi piacciono così tante cose che passo dai progetti più effimeri a quelli più impegnativi. Ad esempio, mi piacerebbe moltissimo iniziare a studiare psicologia.

Serena ha poi raccontato di quanto si senta cambiata dai tempi in cui ha partecipato a Uomini e Donne:

Oggi sono completamente fuori dalla scia di quel programma e mi godo con più calma i momenti belli. Essere sempre in giro, sempre in aereo, era come stare dentro un frullatore, anche se era divertente, bello ed eccitante. Quanto al mio modo di essere, allora avevo trent’anni, adesso ne ho quaranta e credo di essere più matura. Sono cambiata nel modo di rapportarmi con le persone: valuto di più chi ho di fronte, sono un po’ più diffidente. Mentre prima cercavo sempre di chiudere un occhio, adesso sono meno accomodante. Quando dico quello che penso, mi sento meglio, anche se all’inizio non era facile. A volte, anzi spesso, difendersi fa male.

Pago, invece, diversi anni fa aveva partecipato a Music Farm e anche lui si sente molto diverso da allora:

Io arrivavo da una gavetta di musica dal vivo, facevo già tante serate ma, dopo ‘Music Farm’, mi sono dovuto immergere nella musica dal vivo 365 giorni all’anno. All’inizio ero un po’ spaesato, alcune cose per me erano nuove, poi mi sono tranquillizzato. Ora mi organizzo meglio e sono più sereno. Dal punto di vista personale, invece, con il tempo ho imparato a essere più rilassato. E forse sono più assennato, anche se non dovrei dirlo certo io.

La Enardu ha parlato del suo compagno come:

Un uomo splendido. Del resto, è sardo come me. Lui è molto conosciuto a livello nazionale, inoltre è un bellissimo ragazzo, quindi mi chiedevo sempre: ma è possibile che questo sia un mio conterraneo e io non l’abbia mai incrociato? Poi, finalmente, l’ho incontrato e le cose sono andate come sanno tutti. Quando conosci una persona con quel nome, chiamarlo con un altro soprannome non è facile. Tuttora, nonostante siano passati 4 anni, in alcune situazioni mi esce fuori il nome ‘Pago‘ e lui mi guarda malissimo. Qualche volta ho provato a chiamarlo Paci, però non mi viene spontaneo! Poco male, tanto di solito lo chiamo ‘amore’!

Pacifico aveva già notato la sua dolce metà ai tempi del trono:

Sì che l’avevo vista. L’avevo notata e mi piaceva: proprio per questo le stavo alla larga! Vi dico solo che, dopo che l’ho conosciuta, per prendere un po’ più di confidenza, ho fatto uno sproposito di contratti telefonici da lei, anche se, chiaramente, non ne avevo bisogno! Anche se, secondo me, lo faceva apposta. Un giorno mi diceva che non passava la carta di credito, un altro che non andavano i sistemi, per una settimana abbiamo dovuto frequentarci nel suo negozio. Poi, dopo pochi giorni, l’ho fatta invitare dal mio agente ad un mio concerto. Io sono tanto sfacciato sul palco, quanto timido nella vita privata. Insomma, non ero il tipo che potesse chiedere il numero di telefono a Serena.

Poi la Enardu al concerto c’è andata:

E ha fatto male: quando è salita in macchina, le ho messo le catene addosso e non l’ho più lasciata andare!

I due hanno poi parlato di gelosia. Se Serena, infatti, ha ammesso di non esserlo troppo…

Sono andata a mille serate di Pago: evito di dire cosa ho assistito da parte delle sue fan, che è meglio! Ma lui è eccezionale: sembra che queste donne non le veda proprio. Sulla sua fedeltà ci metterei la mano sul fuoco, con lui sono veramente tranquilla!

A differenza del cantante, che ha rivelato:

Io invece sono molto geloso, lo ammetto!

E in merito al matrimonio:

Noi diciamo sempre che ci sposiamo ogni giorno. Non è importante andare davanti a un’altra persona a giurarsi amore eterno. Io non penso che due persone abbiano bisogno di firmare un contratto. Ora come ora il matrimonio non è nei miei progetti, però ne abbiamo parlato, non lo nego affatto.

Pago, invece:

A me piacerebbe sposarla e qualche volta la battuta gliela faccio. Però siccome sto ancora aspettando il mio divorzio, tecnicamente non posso sposarla. Ma io lo avrei fatto subito!

Che ne pensate delle loro parole? Vi piace questa coppia?

About Franci

7 commenti

  1. Portano benissimo l’età che hanno le gemelle Enardu!
    A parte questo, Serena non mi stava molto simpatica ai tempi del trono.Ho sempre pensato che fosse quel tipo di donna che non avrei voluto avere come amica.
    L’ho rivalutata dopo il Conversano-gate: è uscita dalle dinamiche uominiedonneiane e ha continuato la sua vita.

  2. Mai trono femminile fu cosí avvincente come quello di Sere.

  3. Meravigliosa creatura. In tutti i sensi. 🙂

  4. Serena ha fatto fare una bella figura alle donne, dimostrando che non siamo tutte oche. Purtroppo sì è persa in un bicchiere d’acqua dal nome Giovanni, ma anche le migliori sbagliano… L’importante è imparare dai propri errori e andare avanti come lei ha fatto!

  5. Ma può uno chiamarsi Settembre di cognome ed essere battezzato Pacifico di nome? Scelte insane di genitori stralunati.
    Eppoi, Sere.. datti all’ippica e lascia stare la psicologia, non fa x te. Pago mi sta anche bene, ma ti sei fatta tanti pipponi con quel mentecatto di Conversano.

Inserisci un commento

Not using HHVM