‘Grande Fratello Vip’: l’opinione di Isa sulla terza puntata

Di Isa - 4 ottobre 2016 13:10:43

Grande Fratello Vip

Può piacere, non piacere, stare sulle palle, essere adorata, essere considerata figa, essere considerata bambina e tutto quello che vi pare, ma questo non cambia il fatto che è servita Giulia De Lellis per dare una smossa a sto caspita di programma che fino alla puntata di ieri ha dovuto aggrapparsi a vicende penose, come quella legata a Bettarini e Russo, per creare un po’ di clamore mentre le puntate scorrevano nell’indifferenza generale.

Ma, cribbio, è questo ciò che voglio vedere in programmi trash come il GF! Gente che si scanna per ragioni d’aMMore, accuse, urla, Danielona che fa la lap dance… insomma, se guardo il GF voglio il trash! Ma il trash sano, quello che, chiusa la tv #sticazzi di tutti, non quello che porta, in prima serata su Canale 5,  a dover parlare di un atleta, peraltro membro delle forze dell’ordine che, oltre all’uscita infelicissima sul tema della violenza sulle donne, non sa nemmeno il nome del suo Ministro di riferimento.

Ma andiamo con ordine. Dunque, io credo che sulla vicenda di Clemente l’espulsione con annessa ramanzina a reti unificate fosse praticamente inevitabile. Ho letto molti commenti, alcuni asprissimi nei riguardi del pugile, altri che invece parlavano di iporocrisia e perbenismo perché nella frase infelice di Clemente non c’erano reali intenti violenti. Vi dico come la penso: per me è irrilevante che Clemente abbia detto quella frase così, pour paler, con i toni magari stupidamente leggeri che si possono avere durante una chiacchiera confidenziale tra amici, o se l’abbia detta perché è davvero così retrogrado e ignorante da pensare che se un uomo tradisce possiamo farci una risata e se lo fa una donna va lasciata morta ammazzata nel letto, le sue intenzioni reali non mi riguardano, al massimo interesseranno ai suoi amici o a chi deve rapportarsi a lui quotidianamente. Quel che penso è che in tv certi messaggi non debbano passare MAI. Non c’è gioco, scherzo o leggerezza che tenga. Perché se io e la mia amica del cuore davanti a una pizza diciamo una marea di cazzate restano tra di noi, se tu parli davanti a milioni di persone e, per di più, sei un personaggio pubblico, un atleta, un membro delle forze dell’ordine e quindi, in qualche modo, una persona che ci rappresenta, certe uscite non puoi permettertele e se le fai le devi pagare. Punto. Non ci sono storie, non ci sono discorsi ulteriori. Non dico né che Clemente sia una brava persona né che sia una cattiva persona, non mi interessa. Dico che ha compiuto un gesto che non puoi permetterti di compiere in tv, per nessuna ragione e senza alcuna giustificazione, quindi sono ben felice sia andato a casa e, anzi, credo che avrebbero anche potuto e dovuto cacciarlo via prima. Ma lo show è show quindi spettacolarizzare il tutto fino alla fine è tornato più che comodo alla produzione della trasmissione che era così costernata dall’accaduto da aver, però, scientemente deciso di lasciare le telecamere fisse sui due signorini mentre dicevano le peggio schifezze. Però loro formalmente si dissociano, eh.

Diverso il discorso per Bettarini, che è stato sicuramente irrispettoso e imbarazzante nel farci la lista della spesa di tutte le signorine che si è trombato nel corso del suo matrimonio con la Ventura ma che, alla fine, delle sue parole risponderà davanti alla sua ex moglie, a tutte le donne che ha citato e che magari hanno mariti e famiglie alle quali render conto e, soprattutto, ne risponderà ai suoi figli quando dovrà spiegargli perché abbia sentito la necessità di gettare fango sulla loro mamma davanti a milioni di telespettatori. Perché la Ventura di difetti ne ha a non finire ma durante la sua esperienza all’Isola io una parola contro suo marito non gliel’ho mai sentita dire. Eppure anche lì dicono che sia “tutto amplificato”, eh.

In tutto ciò devo pure fare outing perché quando sul finale Stefano ha parlato con la sorella e, piangendo, ha ammesso di non aver ancora superato il suo divorzio, beh, io, che sembro una stronza ma che in realtà sono un cuore di panna, mi sono pure ritrovata a shippare i Venturini e a cercarmi le foto e i video di quando stavano insieme. Si, sono un caso perso, lo so, ma dove ci sono sentimenti mai sopiti e pali preannunciati io ci sguazzo come la redazione di Uomini e Donne con i video sfogo della Galgani, che ci posso fare!

In tutto sto marasma iniziale in cui c’è stato il sacrosanto smerdamento di Clemente e la pubblica tirata d’orecchie a Bettarini a me è mancato all’appello il cazziatone ad Asia Nuccetelli per aver perculato Gabriele Rossi alludendo alla sua omosessualità (il post QUI). No perché scusate, settimana scorsa Clemente è stato (giustamente) messo in croce per la storia del friariello, ora la Mosetti Junior si mette a fare il gesto dell’orecchio (che, peraltro, non vedevo dai tempi delle medie!) all’indirizzo di Gabriele a mò di presa per il culo e Signorini si limita ad accennarlo senza fare nemmeno il nome di Asia? Ma che è? Figli e figliastri? Asia scherzava? Beh, anche Clemente settimana scorsa scherzava. Solo che sono scherzi che non fanno ridere #mancoperuncazzo e se Russo si è beccato dell’omofobo davanti a tutto lo stivale mostrare il video del gesto di Asia e fare la ramanzina anche a lei era il minimo. Mi sa, però, che tra i vari ‘Alfie, tu ci conosci, abbiamo passato insieme serate bellissime‘ e ‘Ilary, tu mi conosci da quando ho due anni‘, qui le Mosetti hanno più di un santo in paradiso.

Anyway veniamo al momento really trash della serata. Di quel trash che però ci piace perché alla fine si parla di quella sacrosante cazzate delle quali abbiamo voglia se ancora guardiamo sto baraccone di reality. Oltre al momento Guore dei Damelli, che shippandoli infinitamente sin dall’inizio mi sono guardata con gli occhi a cuore quasi ai livelli della dichiarazione di Jackson a April in Grey’s anatomy (finti? esagerati? Maccccchemmefrega! Io sta gente della tivvù la guardo come fossero attori di fiction, se sono felici anche nella realtà urrà per loro ma a me cambia niente, mi basta che mi regalino qualche momento di allegria e qualche sentimento buono) il momento clou è stata sicuramente la sfiorata rissa verbale tra le Mosetti e la De Lellis… dico sfiorata perché proprio quando mi stavo già pregustando le extensions volanti la Blasi mi ha fatto uscire Giulietta facendo sfumare i miei desideri trashosi più perversi. Beh, posso dire che per me tutta sta situazione è nata dalla stupidi…mmm, aspè, diciamo, diversa intelligenza di Antonella? Insomma, Giulia tra un ‘ciao amore mio come amore mio stai amore mio ‘ si era spupazzata il suo ometto veronese e se ne stava beatamente tornando in studio, Ilary, da conduttrice che sa come innescare la rissa, le ha chiesto di Asia e Giulia ha detto che tutta Italia ha visto come si è comportata (frase che io ho letto in relazione ad Andrea della serie ‘amica un cazzo, tutti hanno visto che ci sbavi dietro come l’ultima delle infoiate che vanno alle sue serate in disco’), poi l’ha invitata a mollare la maglia di Andrea che la Nuccetelli usava a mò di reliquia come io usavo, a sette anni, l’anello di carta che mi aveva regalato il fidanzatino dell’epoca, e l’ha invitata a girare a largo dal suo ragazzo.

Si, ok, probabilmente Giulia poteva fare la superiore e ignorarla totalmente ma in fondo è pur sempre una ragazzetta pure lei, e se vedi che una persona si accolla al tuo fidanzato nonostante i ripetuti rifiuti di quest’ultimo (perché, attenzione, se Andrea le avesse dato corda “in quel senso” allora Giulia avrebbe dovuto incazzarsi solo ed esclusivamente col suo lui, ma non è questo il caso perché Andrea ha sempre bloccato ogni gesto sopra le righe da parte di Asia limitandosi a darle la confidenza che si dà quasi a una sorta di sorellina) e se, per di più, ti sarà capitato di vedere i video in cui la ragazza in questione ti sfotte parlando della tua estetica, beh, ci sta che la battuta acida esca. E ci sarebbe stata pure la risposta da parte di Asia, eh. Sono ragazzette, si confrontano e si scannano a modo loro. Quel che non ci sta è che, mentre Asia non aveva MINIMAMENTE accennato a rispondere, a cercare la lite sia sua mamma che, oltre a mettersi muso a muso con una che le può venire figlia, dimostra anche lo scarso carattere della sua, di figlia, che sembra abbia ancora bisogno della mammuzza che la difende e prende parola per lei.

Sinceramente? Io penso che se Asia è quello che è, una ragazzina con evidenti mancanze, una che racconta di essere andata a letto con un numero di uomini che, se fossi stata single, non avrei collezionato nemmeno a 50 anni, una che risponde male a persone che potrebbero venirle genitori, una che fa il gesto dell’orecchio per indicare l’omosessualità, beh, gran parte della colpa è proprio di Antonella che di Asia è l’amichetta del cuore e non la mamma. L’amichetta del cuore è quella che ti dà ragione sempre e ti difende a oltranza contro tutto e tutti, la mamma è quella che ti fa anche capire quando sbagli e, nel caso, ti tira le orecchie. Una mamma, secondo me, in una situazione come quella che si è creata ieri con Giulia, se pensa siano state fatte allusioni pesanti sulla figlia, prende parola e cerca di mediare e risolvere il malinteso (anche e soprattutto alla luce dell’età dell’interlocutrice), non sta lì a reagire come l’ultima delle coatte che ‘se se vedemo fori te sfonno‘. No, no, l’ho proprio trovata pessima e penso ancora che senza il suo intervento le parole di Giulia sarebbero state prese per quello che erano ovvero due battutine acide verso una che fa pressing stretto sul tuo ragazzo. Per me Antonella è proprio tra i personaggi peggiori usciti da questa esperienza. Ah, e comunque qualcuno le faccia presente che se è vero che Giulia è solo “quella di Uomini e Donne‘, e ha 20 anni, è giusto un po’ più triste che lei di anni ne abbia il doppio e sia ancora ‘quella di ‘Non è la rai‘, per dire.

Nomination della settimana: Laura Freddi non potrà mai uscire perché per votarle contro bisogna prima ricordarsi che sia in Casa ed è impresa ardua (in compenso, però, sta emergendo una persona di buoni sentimenti, magari poco utile allo show ma gradevole a livello umano),  penso che le Mosetti siano le maggiori candidate all’eliminazione ma non sottovaluterei la capacità di stare sulle palle agli italiani di Pamela Prati che probabilmente credeva che la Casa del GF fosse un resort a cinque stelle e che con sta tiritera del ‘Basta, me ne vado‘, a ogni puntata, avrebbe anche rotto tre quarti di ovaie. Cioè, a un certo punto…

Preferenza della settimana: ho virato da Valeria Marini (che comunque a me continua a far morire dal ridere quindi la lascio sempre sul podio) a Elenoire Casalegno. La Casalegno mi sembra proprio più su rispetto a tutti gli altri, a livello dialettico, culturale e anche in quanto ad educazione. In più è pure una utile allo spettacolo perché quando deve sbroccare sbrocca solo che, invece di farlo alle spalle o in confessionale, lo fa proprio in faccia al diretto interessato… cosa volere di più?