Lorenzo Pecorini a IsaeChia.it: “Clarissa Marchese? E’ una delle ragazze più belle che io abbia mai visto, ma non è lì per trovare l’amore!”

Classe ’92, studia Design ed è un fiorentino doc, il simpaticissimo Lorenzo Pecorini, ormai ex corteggiatore di Clarissa Marchese a Uomini e Donne. La sua energia sembrava potesse conquistare la tronista, ma qualcosa poi è andata storta e oggi, in esclusiva per noi di IsaeChia.it Lorenzo racconta della sua ormai passata esperienza nel Trono Classico

1475679120908
Ciao Lorenzo! Hai deciso di partecipare a Uomini e Donne presentandoti a un appuntamento al buio. Come mai hai deciso di intraprendere quell’esperienza? Buongiorno ragazze! Appunto per fare un esperienza in televisione. Sono single ormai da piu di un anno e l’ho vista subito come una possibilità, anche perché la cosa più importante in questo “gioco” è che ti devono piacere le donne e ti deve piacere corteggiarle… e io amo farlo!

Ovviamente tu non sapevi chi avresti trovato sul trono. Cos’hai pensato quando hai visto scendere da quelle scale Clarissa? Che impressione ti ha fatto a impatto e che ti ha colpito di lei? Quando è scesa lei non ci volevo credere. Penso sia una delle ragazze più belle che io abbia mai visto in assoluto. Esteticamente parlando ha tutto quello che piace a me. Uno sguardo attento e osservatore, bocca che quando ride va all’ ingiù, denti perfetti, così come il fisico ed il portamento. Molto elegante.

Poi, oltre al suo bellissimo aspetto fisico, hai avuto modo di conoscerla meglio in esterna. Com’è stato trascorrere del tempo insieme a lei? In esterna ci siamo visti due volte. Non ritengo di averla conosciuta. Però in quelle due orette insieme ho visto una persona molto abituata all’ambiente televisivo e questo poteva essere un grande vantaggio per approfondire la conoscenza con lei. Soltanto il suo modo di fare così chiuso e poco emotivo non lo hanno permesso: era più attenta a notare in me l’imbarazzo della situazione che a godersi quello che io volevo trasmetterle.

Infatti, subito dopo la vostra prima esterna, c’ha tenuto a sottolineare che non voleva che il tuo imbarazzo potesse porre freni alla vostra conoscenza. Secondo te è stato davvero così? Penso che la timidezza, come ho detto anche in puntata, sia un bene prezioso da preservare. Non la vedo mai come un limite. Anche perché poi non mi è sembrato che fosse così marcata. Penso più che si attaccasse a questa cosa per non dire direttamente che non le piaceva il mio modo, o almeno non così tanto da continuare la conoscenza.

E così hai deciso di eliminarti. Cosa ti ha spinto a farlo? Dopo la seconda esterna in cui decide di non riportarmi fuori, volevo chiederle un altra possibilità. Perché penso, come ho già detto prima, che in due ore forse puoi vedere un lato del carattere di una persona, ma non bastano. Poi però ho deciso di non intervenire ed è partita l’esterna con Simone. In quell’uscita io ho visto soltanto da parte di lui presunzione e modi di fare costruiti. E il fatto che a lei sia piaciuto così tanto da sciogliersi e stare così bene, mi ha fatto capire la distanza che c’è tra noi. Non sarei stato onesto a rimanere.

Pensi che al momento lei sia coinvolta da qualcuno in particolare, quindi? Penso che Miguel Garau sia un “personaggio” importante da mantenere per lei; con Simone, invece, bisogna vedere come si evolve. Ma sinceramente a me non interessa.

In che senso “personaggio”? Sì, io non penso sia così interessata a trovare l’amore. Penso più che stia cercando di fare un bel percorso là dentro. E ha bisogno di personaggi di supporto ovviamente.

E invece in merito agli altri tre troni che idea ti sei fatto? Vedi anche loro proiettati al percorso o qualcuno è davvero interessato e intenzionato a innamorarsi? Partiamo dal presupposto che nessuno di quelli coinvolti in questa situazione, me compreso, abbiamo bisogno di un programma per trovare l’ amore. Penso che l’idea comune sia quella di provare a farlo in un modo differente. Parlando dei troni il mio preferito è senza dubbio quello di Claudio Sona: ragazzo sensibilissimo, che oltre ad abbattere un tabù così forte si sta mettendo in gioco al meglio. Bravissimo! E penso che Mario Serpa gli piaccia molto.

E in merito agli altri due, invece? Nessuno dei due si avvicina al mio modo di approcciare con una ragazza: Riccardo Gismondi è simpatico ma molte volte manca di sensibilità, mentre Claudio D’Angelo è gentile ma poco di pancia, cosa essenziale a mio avviso per far capire a una donna come comportarsi, cosa vuoi da lei. In merito al loro interesse verso le corteggiatrici, preferisco non sbilanciarmi, anche se Riccardo potrebbe essere proiettato verso Martina Luchena

Escludi la possibilità di tornare in trasmissione in futuro o ti farebbe piacere rivivere l’esperienza a Uomini e Donne? È stata un esperienza davvero fantastica! Persone serie ed appassionate al loro lavoro, non sto ad elencarle tutte, perché ho paura di dimenticarmi qualcuno, ma dalla costumista al regista sono davvero tutte brave persone. Se ci sarà l’occasione, la valuterò molto volentieri!

Come deve essere una donna per poterti conquistare davvero? C’è qualche ex protagonista di Uomini e Donne che riflette il tuo prototipo ideale? Non guardavo il programma prima di parteciparvi, ma devo dire che conoscendo in studio Eleonora Rocchini, si avvicina molto ai miei gusti. Poi non ho un vero e proprio prototipo, ci deve sempre e comunque essere una chimica che va oltre l’aspetto e i modi.

E tornando a te, invece, che progetti hai per il tuo futuro? Qualche sogno nel cassetto? Io continuo a fare quello che non ho mai smesso di fare: di giorno progetto e di sera faccio il magazziniere. Però non nascondo che il mondo del cinema mi affascina tantissimo. Chissà, un giorno magari…

Un abbraccio a Isa, Chia, Franci e a tutto il blog, siete ganzissime! Lorenzo