‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata di oggi del Trono over

Trono over

No, via. Solo Maria De Filippi può dare vita ad un’intera puntata di Uomini e Donne basandola su un triangolo che non è mai esistito, basato a sua volta su coppie che non sono mai esistite, e farla franca.

Che poi, conoscendo l’andazzo, ho pure il terrore di scoprire quale sarà stata la puntata più vista della settimana, che casomai la dovesse spuntare quella di oggi io le famiglie campione dell’Auditel (quelle, per intenderci, che formano la ristretta élite che determina lo share delle trasmissioni, e che hanno quindi tra le mani la vita e la morte di fior fiore di professionisti e di fior fiore di carciofoni da battaglia…) le vorrei far studiare dagli scienziati, ma scienziati di quelli bravi, perché qualcosa di strano nella testa ce lo dovrebbero avere sicuro.

Voglio dire, siamo in arretrato di tre registrazioni del Trono classico e ventordici del Trono over, roba che tra anticipazioni e messa in onda c’è un distacco talmente ampio che nel frattempo è cambiata la stagione, ti sono nati cinque figli e sei pronipoti e devi tornare di corsa dal parrucchiere a coprire la ricrescita… e loro mi perdono tempo a fare lo specialone sul triangolo che non avevano considerato quei tre, figuriamoci noi? No Maria, io te meno.

Anche perché far credere a tutti che oggi ci sarebbero stati i ClaMario e poi –sorpresona!– piazzarci Gem, George e Mark dovrebbe essere perseguibile per legge. Nun se fa, su!

Che questi tre già sono insostenibili nelle puntate nuove, figuriamoci in un best of. Ma best of de che, poi?

Ai due maschioni non gli sarà parso vero di stare ancora un po’ davanti alla telecamera grazie alla bionda di Torino, e quest’ultima sia mai che perda occasione di ricordarci con quanta amorevolezza ci sfracassa i maroni da dieci anni, ma rimane il fatto che, come è accaduto per lo specialone del 3 giugno, in più di un’ora di puntata nulla di più di quel che già sapevamo da tempo è stato detto. Quindi sì, ne potevamo beatamente fare a meno, ecco.

Comunque io vorrei rinascere con lo stesso inspiegabile ottimismo nei confronti dell’amore di Gemma Galgani, lo stesso scaltro opportunismo di Giorgio Manetti e soprattutto la stessa incredibile bravura nel rigirarsi le frittate di Marco Firpo. Ma in attesa di rinascere… voglio morì.

Video dalla puntata: Puntata interaMarco, Gemma e Giorgio…La sentenza di GiorgioIl categorico MarcoE Gemma?