Fattore M: spazio dedicato a Marco Mengoni. Il #Mengonilive2016 a Parigi. #TuttoInUnaNotte sui canali FOX e FoxLife

Di Isa - 17 dicembre 2016 19:12:35

Marco Mengoni

( rubrica a cura di Valentina P.)

Salve a tutti! La scorsa settimana avevo inaugurato la rubrica con l’annuncio dello sbarco del #Mengonilive2016 in Europa. Ma ero stata piuttosto vaga su mood, contenuti e scaletta della tranche estera del tour, rimandandovi a questa rubrica per informazioni più dettagliate. Ebbene, il motivo era che volevo appurare di persona cosa si fosse inventato Mr. Mengoni per la sua prima vera esperienza di tournee oltralpe. E quindi la scorsa domenica 11 dicembre ho commesso la mia follìa dell’anno, e mi sono bellamente presentata davanti al teatro parigino “Le Trianon”, con la convinzione di trovare una folla contenuta… se, vabbè. Una fila chilometrica che non vi dico… nel cuore di Parigi!
Tanti italiani, residenti nella nostra penisola ma anche no; tutti eccitati e curiosi di vedere dal vivo il nostro Marco, in una location teatrale particolarmente calda (emozionalmente parlando). Ovviamente lo spettacolo è stato adattato al contesto, e la scenografia è stata del tutto annullata. Ma se pensate che il risultato finale ne abbia risentito in negativo, beh, direi di no. Con questo, non intendo dire che la poltrona sospesa a mezz’aria sulle note di “Esseri Umani”, la passerella nel vuoto su “Pronto a correre” e la discesa sul palchetto immerso nel parterre di per sé non costituiscano ottime attrattive coreografiche. A costo di apparire ripetitiva, devo però ribadire che Marco sul palco è un gigante. È lui che anima lo show, lo rende vivo e dinamico, entusiasma e commuove. E quindi questo spettacolo, celebratosi in un’atmosfera più intima e raccolta – nonostante il teatro fosse stracolmo di gente! – è stato a dir poco meraviglioso. Arrangiamenti abbastanza fedeli agli originali dei palazzetti, scaletta un po’ rivista (apertura con “Guerriero”, eliminate “Se imparassimo” e “Nemmeno un grammo”). Ma niente, in definitiva posso solo dire che è stato meraviglioso, e di parole ne ho ancora molto poche. Giudicate voi:

E qualche giorno dopo, mentre Marco saliva su un altro palcoscenico europeo – quello di Zurigo, per essere precisi – in contemporanea sui canali Sky FOX e FoxLife si celebrava un evento televisivo imperdibile. Sto parlando della messa in onda di “Tutto in una notte” che, per essere chiari, è il (secondo) DVD presente nella deluxe edition del #MarcoMengoniLive. “Tutto in una notte è una rappresentazione a 360° della vita d’artista. Prima il palcoscenico di un grande concerto con migliaia di spettatori incantati dalle suggestioni melodiche delle canzoni, intervallate solo da cori gioiosi e applausi entusiasti. Poi, come in un quadro di Hopper, l’intimità della stanza d’albergo di Marco dove regna il silenzio, spezzato dal monologo interiore dei pensieri che si rincorrono liberi. È il racconto di una notte insonne durante la fatica nomade del tour, la solitudine dell’uomo una volta spente le luci dei riflettori sull’artista. Infine i viaggi e i paesaggi incantati dove le liriche di Marco Mengoni abbracciano l’America delle metropoli, il deserto del Grand Canyon, le mille luci di Las Vegas”.

………………………………………………………………………………………………………
“I pensieri non sono solo ricordi.
Si mischiano alla paura, alle preoccupazioni, alle mancanze. Non sono solo felici, non sono solo sorrisi. Fa parte del gioco. Quel gioco senza regole.
Sono qui e vorrei soltanto essere lì.
Ci sono perché non saprei non farlo.
Non esserci mi farebbe sentire un estraneo.
Ci sono anche se ci dividono chilometri, ore, giorni…
Esserci. È l’unica cosa che so fare.
Ci sono quando sul palco, mentre mi perdo in ciò che più amo. Guardo quello che ho e so che lì in mezzo c’è tutto.”

(Marco. Tutto in una notte – #MarcoMengoniLive)
……………………………………………………………………………………………………

Una serata da record per FOX e FoxLife, che hanno totalizzato 600mila contatti per l’evento TV #FoxLiveMengoni; e l’hashtag in questione è rimasto oltre 2 ore in tendenza, ha totalizzato migliaia di tweet e dulcis in fundo è diventato trend mondiale. Alla prossima!