Mario Serpa parla della sua storia con Claudio Sona e racconta: “La felicità arriva nel momento in cui meno te lo aspetti. E, credetemi, è bellissimo!”

Di Franci - 13 gennaio 2017 12:01:01

Claudio Sona e Mario Serpa

E’ stato il portale outsiderallsite.blogspot.it nelle scorse ore a intervistare l’ex corteggiatore di Uomini e Donne Mario Serpa, al quale il neo fidanzato di Claudio Sona ha raccontato come procedono le cose con l’ex tronista a più di un mese dall’emozionantissima scelta avvenuta nel programma di Maria De FilippiMario ha parlato di “amore vero” e ha usato tre film per descriverlo nella maniera più romantica possibile e immaginabile:

Premetto che mi piace guardare i film sia al cinema, che a casa su un divano, e per descrivere l’amore, non solo quello di coppia, ma anche in senso più ampio, azzardo tre titoli che mi hanno colpito: Le pagine della nostra vita – Qualcosa è cambiato – Alla ricerca della felicità.

Come già aveva raccontato nell’intervista di coppia rilasciata in esclusiva a noi di IsaeChia.it (che potete rileggere QUI), il Serpa ha rivelato che la prima cosa che lo ha colpito di Claudio è stato il suo sguardo:

Come ho già detto in più occasioni, a primo impatto mi ha colpito il lato estetico e in particolare gli occhi, a mio avviso profondi e sinceri.

Ma non è stato solo l’aspetto fisico dell’ex tronista a colpire il romano:

A pochi giorni dalla scelta ho passato momenti in cui immaginavo ad occhi aperti di poter condividere la quotidianità con lui, fatta di momenti solo nostri.

L’ex corteggiatore non ha nascosto che nella sua vita riveste un ruolo decisamente importante la musica, che varia a secondo dell’umore e del momento che sta attraversando:

Avendo un carattere molto particolare, ossia quando sono di fronte ad un problema, che sia banale o non, reagisco di pancia e impiego un po’ di tempo a smaltire l’arrabbiatura. La musica sicuramente gioca un ruolo importante, tanto da scegliere il genere musicale che più si avvicina al mio stato d’animo.

Se dovesse associare alla sua storia un viaggio in giro per il mondo, invece:

Se penso alla mia storia con Claudio non ho una meta precisa, ma un viaggio fatto di tante tappe nel mondo, io e lui zaino in spalla, alla scoperta di nuovi luoghi e tradizioni, proprio perché ogni giorno per noi è un riscoprirsi a vicenda.

Si sente molto diverso da quello che era fino a qualche anno fa e, se solo potesse incontrare il suo vecchio sé…

Al Mario disilluso di anni fa, oggi posso dire che la felicità arriva nel momento in cui meno te lo aspetti, e credetemi è bellissimo.

Che ne pensate delle sue parole?