‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 8/02/17

Di Chia - 8 febbraio 2017 19:02:59

Trono over

Comunque non si fa. Io oggi ero tutta bella euforica dopo l’esordio sanremese di Queen Mary, roba che ieri sera stavo sul divano tutta tronfia ad aspettare il suo ingresso sul palco dell’Ariston, orgogliosa come una mamma alla prima recita dell’asilo della figlia, preoccupandomi quando stava per inciampare, cappottandomi dalle risate quando la vedevo fare la cazzona che si nascondeva dietro Valentina Diouf e apprezzando persino la sua mise bianca che avrei trovato perfetta per un dopo Festival in balera con Francesco Turco e invece… e invece mi piazzano l’ennesima puntata del Trono over di Uomini e Donne incentrata sulla vivace vita sessuale di Gemma Galgani e mi smorzano ogni entusiasmo, mannaggia.

Che è già grave di per sé scoprire che la bionda di Torino abbia imbastito in questi ultimi mesi più intrallazzi amorosi di me (tra quelli che la volevano possedere e quelli che se la volevano pure sposare, non dimentichiamoci!), se poi fanno anche in modo di ricordarmelo ogni settimana peggio me sento. Per non parlare della minigonna inguinale della sfilata dei fornelli.

La scuffia per Giorgio Manetti non le è ancora passata definitivamente (e finché lui alterna puntate dove la sfotte a puntate dove le da il bacino non le passerà mai…), ma lei ce la sta mettendo tutta per darsi al chiodo scaccia chiodo, diciamocelo.

Giusto a Michele D’Ambra stava provando a resistere, nonostante quelle labbra incredibilmente sensuali (dove sono le emoticons con i conati di vomito, quando servono?), per ben sette volte ha tenuto duro e non gli ha concesso il suo ambito numero di telefono, e mo non ce l’ha fatta più. In effetti resistere al sosia di Gigi Marzullo era arduo, eh.

Sul discorso del “Faresti l’amore con me?” ovviamente ci si sono aggrappati tutti per portare acqua al proprio mulino, ma era ovvio che l’interpretazione corretta fosse quella di Maria De Filippi. Di fronte ad un uomo così virile e prestante come Michele, che tipo Raoul Bova scansate, il dubbio di non piacergli fisicamente fino al punto da fare quattro salti in padella insieme sarebbe venuto anche a quella sbarbina di Rocìo Munoz Morales.

In tutto ciò, ho trovato fantastica quella Cristina che esce con Michele da settimane ma da della ridicola a Gemma per aver deciso di dare il suo numero al maschione. La tipica oca che trova il marito a letto con l’amante e da a lei della poco di buono.

Ma santo cielo, se “lui mi piace per come è fuori ma qui dentro non lo riconosco“, se “ah, ma il numero gliel’hai chiesto anche l’ultima volta quando già uscivi con me?” e soprattutto se pensi che “è tutta una farsa“, ma non ti viene il dubbio che ti stia prendendo per i fondelli mentre in realtà mira ad altro (e con altro non intendo Gemmona, ma la lucetta rossa ovviamente)? Con che coraggio sbaciucchi giuliva lui, giustificandone le furberie, per prendertela scioccamente con l’altra che manco ha fatto nulla, ancora? Come fai a essere così fessa da uscirci nuovamente, con uno così?

Che io alla fine non posso manco biasimarli gli uomini che anche a 60 anni sono ancora presi a fare i propri porci comodi, finché hanno davanti donne così.

Video dalla puntata: Puntata interaAmore e psiche“L’amore va atteso…”Domande “birichine”Cristina e Gemma: il catfightSulla buona stradaLe accuse di Marco