Luca Rufini a IsaeChia.it: “Sonia Lorenzini mi ha deluso, credevo fosse forte e non si facesse influenzare! Tina Cipollari? Se non fossi stato un personaggio interessante, non mi avrebbe attaccato!”

Di Titta - 10 febbraio 2017 11:02:37

Lo scorso anno si era vociferato della possibilità che salisse sul trono di Uomini e Donne, e nel formato dedicato ai più giovani Luca Rufini ci è arrivato davvero. Tra i protagonisti più discussi del Trono Over, il bel Cavaliere ha stupito tutti decidendo di scendere le scale alla corte di Sonia Lorenzini. Le critiche in studio, soprattutto da parte dell’opinionista Tina Cipollari, non sono mancate e dopo pochissime puntate la tronista ha deciso di eliminare Luca, spiegando di non essere abbastanza interessata.

Dopo l’intervista della scorsa estate (che potete rileggere cliccando QUI) l’ormai ex Cavaliere ed ex corteggiatore racconta a noi di IsaeChia.it questa nuova avventura e la sua opinione su Sonia Lorenzini e il suo trono…

Luca Rufini

Ciao Luca, l’ultima volta che ci siamo sentiti eri in procinto di tornare a Uomini e Donne, nel e così è stato: sei tornato nel programma di Maria De Filippi, tra i Cavalieri del Trono Over, e hai iniziato qualche frequentazione, ma non c’è stata nessuna donna in grado di conquistarti. Come hai vissuto questo ritorno in trasmissione? Possibile che non c’è stata proprio nessuna donna che è riuscita a colpirti? Ciao Titta! È vero, ci siamo sentiti proprio agli inizi! Io ho cominciato questo nuovo anno con un’ottica diversa, con l’idea di trovare una donna adatta, ma sfortunatamente non c’è stata nessun’altra donna in grado di colpirmi veramente e di spingermi ad iniziare una frequentazione vera e propria.

Qualche settimana fa è arrivata la decisione che ha sorpreso tutti: dal parterre maschile del Trono over hai deciso di passare al Trono Classico, per corteggiare Sonia Lorenzini, dichiarando di essere stato davvero colpito da lei. Ci racconti cosa ti ha colpito così tanto di Sonia? L’avevo vista da un po’ di tempo, l’avevo notata già quando corteggiava Claudio D’angelo. Inizialmente mi piaceva prettamente a livello fisico, è una bellissima ragazza ed in me ha suscitato molto interesse. Ma non solo per l’aspetto esteriore, anche il suo carattere impulsivo e tenace mi ha incuriosito.

Nonostante tu avessi già dichiarato proprio a noi nella scorsa intervista di non disdegnare la possibilità di diventare tronista, hai ricevuto molte critiche per la decisione di passare dal Trono Over a quello Classico e sei stato accusato di essere alla ricerca di notorietà. Secondo te per quale motivo? Io non ho mai voluto la notorietà, ho tante cose a cui pensare, tra cui mia figlia e il mio lavoro. Quello che cercavo era una donna, una donna vera con cui poter iniziare una bella storia. Questo non è stato capito da molte che persone e l’unica cosa che ho notato è stato un continuo attacco nei miei confronti non appena aprivo bocca per dire qualsiasi cosa. Evidentemente la mia figura dava fastidio a qualcuno, o forse era solo gelosia.

Ad attaccarti tantissimo in studio sono stati gli opinionisti e Tina Cipollari in particolare ti ha riservato parole molto dure. Tu cosa pensi delle sue esternazioni e del suo atteggiamento nei tuoi confronti? Di Tina purtroppo posso dire poco, non avevo una cattiva idea di lei appena incominciato il percorso. Successivamente, come fa spesso, ha iniziato a prendere di mira qualcuno e tra quelli c’ero anche io. Che dire? Sicuramente se non fossi stato un personaggio interessante non avrebbe avuto senso attaccarmi. Io non amo scendere a bassi livelli e perciò ho sempre preferito evitare polemiche inutili e toni eccessivamente elevati, ho una figlia a casa che mi guarda e devo dare il buon esempio. Nonostante mi faccia arrabbiare è comunque una donna e alle donna bisogna parlare con i toni adeguati.

Così hai iniziato la conoscenza con Sonia, ma la tua esperienza non è durata molto. Tu in esterna come l’hai sentita nei tuoi confronti? Nell’esterna che abbiamo fatto Sonia mi è sembrata da subito sulla difensiva, le sue braccia conserte nel linguaggio del corpo sono sintomo di chiusura verso l’interlocutore. Era prevenuta nei miei confronti, lo si vedeva anche da come mi guardava. Mi è dispiaciuto molto perché io sono arrivato lì mettendomi in gioco, perché ero davvero interessato a lei e soprattutto mi ha deluso perché non pensavo che una ragazza con il carattere come il suo potesse farsi influenzare da qualche inutile e cattivo commento negativo nei miei confronti.

Sul tuo percorso è calata presto l’ombra del gossip ed è circolata la voce che tu frequentassi Paola Caruso, poi entrambi avete smentito. Anche in questo caso Tina ti ha attaccato, accusandoti anche di presunzione. Tu cosa hai pensato in quel momento? In quella situazione ho reagito ‘alla Sonia’, cioè in maniera molto impulsiva. Ero infastidito da queste voci finte ed ho deciso di usare la mia pagina Instagram per dare delle spiegazioni. Mi sentivo coinvolto all’inizio del percorso con Sonia e non volevo permettere a nessuno di provare a rovinarmelo, dovevo dare spiegazioni. Sono stato accusato di presunzione? Beh, forse quello succede a chi non risponde pensando di essere superiore, io ho agito di pancia e ho voluto spiegare la situazione. Se qualcuno ha frainteso non posso farci null: Luca Rufini è fatto così, agisce di pancia.

Sonia dopo solo un paio di puntate ha deciso di eliminarti, dichiarando di non provare interesse nei tuoi confronti. Tu credi che sia vero o è stato qualcos’altro a spingerla a prendere questa decisione? Sonia non ha avuto modo di conoscermi: trovo impossibile dopo così poco tempo capire che non c’è interesse. Credo piuttosto che si sia fatta influenzare: già lei è una ragazza molto poco fiduciosa negli uomini, forse per le sue esperienze passate, con l’aggiunta di tutte le cattiverie gratuite nei miei confronti ha preferito non rischiare ed eliminarmi. È stata una piccola delusione, perché mi sembrava una ragazza non curante del parere della gente, che andava dritta per la sua strada… invece non è stato così. Le ho lasciato un libro con una dedica, spero che le serva in futuro per seguire i suoi sogni anche quando quello che prova può metterle i bastoni tra le ruote.

Avevi la possibilità di tornare al Trono Over, come mai hai deciso di non farlo? Tornare mi avrebbe fatto passare per un pupazzo ed avrei confermato le voci di una mia ricerca di notorietà. Io da pupazzo non amo passarci e soprattutto il mio passaggio al Trono Classico è stata una scelta ponderata, fatta per Sonia. Al Trono Over non mi interessava nessuna, sarebbe stato un prendere in giro la gente, ma soprattutto prendere in giro me stesso.

C’è chi insinua che sei andato via dal Trono Over perché non ti piacciono più le dinamiche… No, assolutamente! L’unico motivo per cui ho cambiato trono è stato esclusivamente per Sonia, ho deciso di rischiare per lei. Non ho motivi per criticare il Trono Over, ho lasciato tanti amici e tante belle lezioni di vita. Un’esperienza che mi ha formato e che non potrei mai criticare.

Non sono mancate ovviamente le critiche in studio anche dei corteggiatori di Sonia: Alessandro Calabrese è stato eliminato, Alessandro Schincaglia si è auto eliminato e i due favoriti sembrano Emanuele Mauti e Federico Piccinato. Cosa pensi dei tuoi ex antagonisti? Non ho mai avuto modo di parlare bene con loro, se non leggermente con Alessandro Calabrese che si è aperto maggiormente con me. Non mi sento di dare pareri non conoscendoli, ma la differenza di età forse ha giocato un ruolo fondamentale.

Della vicenda che ha coinvolto Sonia e Federico, che secondo alcune voci si conoscevano già e sarebbero quasi d’accordo, cosa pensi? Se così fosse, e spero vivamente di no, la mia uscita allora è stata strumentalizzata. Le notizie lette mi hanno dato molto dispiacere ma non solo per me, che mi sono messo in gioco per Sonia, quanto per Maria De Filippi, che è la regina del programma e non si merita eventuali trucchetti nascosti, è una persona squisita che vuole bene a tutti i ragazzi del programma.

Hai avuto modo di vedere un po’ anche i troni maschili, quelli di Luca Onestini e Manuel Vallicella. Dei loro percorsi cosa pensi? Non ho avuto modo di parlare con loro se non in quello che si è visto in trasmissione. Anche loro mi guardavano con un po’ di titubanza ma penso sia normale visto come si punzecchiavano tra di loro.

Manuel ha espresso la sua intenzione di voler abbandonare il trono… La domanda non è perché vuole farlo, ma piuttosto perché ha iniziato il percorso se aveva tutta questa titubanza? Nella vita vanno fatte scelte consapevoli, anche a costo di poterci rimettere… per fare il trono ci vuole coraggio e spalle grosse. Ho ricevuto attacchi io da corteggiatore, figuriamoci chi è nel ruolo di tronista.

Adesso la tua ricerca dell’amore prosegue lontano dagli studi. Cosa cerchi in una donna? Innanzitutto cerco una DONNA, non solo con la D ma con tutte le lettere maiuscole. Una persona che sa cosa vuole nella vita e soprattutto che è disposta ad andare contro le malelingue se crede nella nostra storia. Insomma, una persona che decida di vedere fino in fondo se il gioco vale la candela. Basta persone che fuggono alla prima difficoltà o che se si fanno influenzare dalla persone esterne.

I tuoi progetti per il futuro, invece, quali sono? I miei progetti per il futuro sono sicuramente quelli di trovare una donna ma soprattutto di dedicarmi ai miei due grandi amori: mia figlia e la passione per lo sport. Riguardo mia figlia sono sempre concentrato a darle tantissime attenzioni e passando del tempo con lei ho scoperto che ha una dote innata per la fotografia! La maggior parte delle foto che pubblico sui miei social sono scattate da lei! Incredibile per una bambina ancora così piccola. Riguardo lo sport ho deciso di iniziare un percorso come personal trainer: in una vita faticosa e piena anche di delusioni, essere in pace con se stessi e con il proprio fisico aiuta tantissimo. Come si dice: Mens Sana in Corpore Sano!

Grazie allo staff di Isa e Chia! Un bacio a tutti, Luca