‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono classico del 20/02/17

Di Chia - 20 febbraio 2017 20:02:49

Trono classico

Io penso che quell’immagine qui sopra sia quanto di più bello si possa vedere nello studio di Uomini e Donne, davvero.

Aldo Palmeri e Alessia Cammarota che, dopo la grave crisi che li ha colpiti qualche mese fa e che sembrava essere definitiva, fanno il loro ingresso in puntata di nuovo uniti, di nuovo felici e soprattutto tenendo per mano Niccolò, il frutto del loro amore (che poi, parliamone: ma quanto pucciosetto è questo fagottino?), sono il biglietto da visita migliore che una trasmissione come quella di Queen Mary possa avere.

Il loro percorso televisivo era stato tortuoso, mille gli ostacoli che avevano dovuto affrontare prima di poter abbandonare lo studio insieme, ma una volta fuori di lì sembravano aver trovato il loro equilibrio e il loro amore aveva fatto sognare intere schiere di fan. La gravidanza, il matrimonio… da fuori la loro sembrava una vera e propria favola moderna, ma non tutte le favole hanno il loro lieto fine e nell’ultima puntata del Trono classico a cui avevano partecipato qualcosa era evidente che si fosse rotto.

Rivedere la Camma in quell’occasione è stato un colpo al cuore, così magra e sofferente ma al contempo ancora così innamorata del suo Aldo, talmente tanto da non volersi rassegnare alla fine della loro storia d’amore. Io quel giorno faticavo a comprenderla, mettersi nei suoi panni era impresa assai ardua, ma da esterna mi veniva difficile capire come mai si dilaniasse interiormente pur di recuperare il rapporto con qualcuno che non solo l’aveva tradita ma non sembrava nemmeno pentirsene. Io, che sono notoriamente più drastica nelle scelte, al posto suo avrei chiuso del tutto il capitolo, ci avrei sofferto da morire ma non ne avrei più voluto sapere niente. E avrei sbagliato.

A sto giro c’aveva proprio ragione lei. Alessia era follemente innamorata, lo è sempre stata del resto, e ci ha sofferto visibilmente, ma ci ha creduto fino in fondo in quello che di bello lei e Aldo avevano costruito insieme, e là dove io avrei gettato la spugna lei ha preferito perseverare. E ha fatto proprio bene. Hanno toccato il fondo, e proprio in quell’istante in cui sembrava essersi definitivamente dissolto tutto si sono finalmente ritrovati, perché – come ha scritto il Palmeri nella didascalia alla foto che ha sancito il loro ritorno di fiamma sui social – per ritrovarsi a volte bisogna arrivare a perdersi quasi del tutto.

Con le dovute proporzioni, oggi è successo qualcosa di simile anche tra Sonia Lorenzini ed Emanuele Mauti. Che tra loro ci fosse qualcosa di più io l’avevo notato già da tempo, osservando le loro esterne, facendo caso agli sguardi della tronista in puntata e ascoltando tutto ciò che impulsivamente finiva col dichiarare.

Qualche mese fa io avevo paragonato la Lorenzini ad un elefantino in tutù rosa a spasso in una cristalleria, e il suo trono non ha fatto che confermare questa mia visione di lei. Goffa, logorroica, bravissima nel tirarsi la zappa sui piedi da sola ma… incredibilmente e dannatamente spontanea. E l’interesse per Emanuele era così superiore a quello che le suscitavano tutti gli altri corteggiatori messi insieme che le veniva spontaneo dire che, in quei momenti complicati dove tutti in studio la bersagliavano, l’unico sguardo che cercava era quello di Emanuele. Le veniva spontaneo alla fine delle puntate andare a chiarire con lui in camerino, perché era a lui e solo a lui che voleva far capire che non c’era nessun accordo con nessun altro, e che il percorso che stavano facendo e le emozioni che provavano in esterna erano reali, e lui doveva basarsi solo su quelle. E le è venuto spontaneo anche fregarsene di tutto il resto quando si è accorta che lo stava per perdere per sempre.

Sono queste le scelte più belle, secondo me. Quelle che vengono dalla pancia e non dalla testa. Quelle che hanno la meglio sulla visibilità che qualche puntata in più su Canale 5 ti potrebbe regalare. Quelle che ti porteranno sicuramente un sacco di critiche, ma tu te ne freghi perché eri lì per viverti un amore folle, e quello di oggi potrebbe essere un ottimo inizio di follia condivisa.

Perché parliamoci chiaro, se a Sonia di Emanuele non fosse importato così tanto poteva benissimo lasciarlo andare, eh. Il suo trono è stato assurdo, ma se ci pensate era iniziato da una manciata di puntate… C’era tutto il tempo e c’erano abbastanza corteggiatori in studio per portarlo avanti ancora un bel po’, magari facendone scendere di nuovi e – già che c’era – eliminando Federico Piccinato per levarsi l’impiccio di torno.

Se ha scelto Emanuele, e l’ha scelto in questo modo assurdo, è perché a lei questo ragazzo piace proprio parecchio, e basta riguardarsi le esterne di oggi per notarlo. Lo conosce poco, è vero, ma evidentemente quel poco è bastato a fare la differenza. Che io l’avrei voluto vedere Andrea Damante davanti ad una sclerata di Giulia De Lellis come quella del Mauti di oggi se non l’avrebbe scelta su due piedi pur di non perderla, eh.

A volte va così, ci deve franare un po’ la terra sotto i piedi per farci rendere conto di ciò di cui ci importa davvero. Tra Sonia ed Emanuele io la scintilla l’ho vista, e quell’amore folle che vogliono vivere glielo auguro di cuore.

Riguardo Manuel Vallicella immaginavo che la sua decisione non sarebbe cambiata da una puntata all’altra, ma aver abbandonato un trono per ottenere il quale c’è chi si venderebbe pure la mamma, il papà e mezzo parentado gli fa solo che onore. Gli auguro di ritrovare presto la serenità che questo programma non è riuscito a donargli perché se la merita. E ora aspetto al varco le sue corteggiatrici, che lui l’amo l’ha buttato e – se tutto l’interesse che loro hanno sempre dichiarato è reale – volendo è un attimo a ripercorrere i passi della Rapisarda e presentarsi col trolley sotto casa sua, per dire.

Di Marco Cartasegna , il nuovo tronista presentato oggi, che dire… Esteticamente non rispecchia assolutamente il mio prototipo di maschio ideale (ma quando mai accade il contrario, là dentro, del resto…) ma mi sembra un tipo simpatico e spero che ci regali un percorso come si deve, che quest’anno c’è un’anarchia generale che non ci si capisce più una mazza, insomma.

Video dalla puntata: Puntata interaManuel abbandona il tronoCiao ManuelMarco: nuovo tronistaClaudia: appena arrivata…Aldo e Alessia: L’amore trionfaEsterna di Sonia e EmanueleEsterna di Sonia e EmanueleCon le spalle al muro