‘Amici 16’, Alessandra Celentano definisce in sovrappeso Vittoria Markov e la deputata del Movimento 5 Stelle scrive a Maria De Filippi!

Di Martina - 1 marzo 2017 17:03:23

Amici di Maria de Filippi

Non sembrano davvero placarsi le polemiche intorno alle parole che l’insegnante Alessandra Celentano ha rivolto alla sua allieva Vittoria Markov. Durante l’ultimo speciale di Amici 16, come vi avevamo già annunciato in QUESTO post, la professoressa di ballo non ha esitato ad etichettare, senza mezze misure, l’allieva come in sovrappeso e inidonea a rappresentare al serale la sua idea di danza.

Le parole di Alessandra hanno avuto, fin da subito, un eco enorme, non soltanto all’interno della scuola, ma anche all’esterno, scatenando la reazione e l’indignazione del popolo del web.

Curioso è il fatto che la polemica non sia passata inosservata neppure nel mondo della politica. L’Onorevole Silvia Chimienti, deputata alla Camera del Movimento Cinque Stelle, non ha infatti esitato a inviare parole di fuoco proprio alla conduttrice del talent show, Maria de Filippi:

Cara Maria, le parole di Alessandra Celentano sono di per sé inaccettabili e vergognose, ma altrettanto inaccettabile è che tu non abbia preso le difese della ballerina invitando la Celentano ad abbandonare la trasmissione ma al contrario abbia minimizzato

Il deputato rimprovera, senza esclusione di colpi, non soltanto l’atteggiamento e le dure parole dell’insegnante, ma anche, e soprattutto, la mancata fermezza della conduttrice, colpevole a suo dire di aver avuto un atteggiamento quasi indifferente davanti a fatti così gravi.

Ma l’Onorevole continua, chiedendosi quale sia il messaggio lanciato a milioni di adolescenti che seguono il programma e che possono essersi riconosciuti proprio in Vittoria:

Il tuo programma è stato visto da milioni di ragazzi e ragazze. Che tipo di messaggio ha veicolato?
Che una ragazza in realtà perfettamente normopeso non è abbastanza magra per ballare?
Che l’essere in sovrappeso è una condizione ripugnante, di cui vergognarsi e su cui versare lacrime di disperazione?

La televisione dovrebbe offrire modelli di comportamento positivi, di valorizzazione delle differenze e di accettazione, proprio per l’enorme potere persuasivo che ancora ha sullo spettatore.

Invece ha solo veicolato una oscena discriminazione.

Quante ragazze, dopo aver visto la tua trasmissione, si saranno sentite inadeguate?

La parlamentare conclude con un messaggio, che non lascia spazio ad ampie interpretazioni e che richiederebbe un intervento immediato della conduttrice:

Torna sui tuoi passi e allontana dalla televisione Alessandra Celentano, prendendo le distanze in maniera inequivocabile dalle parole discriminatorie e offensive che una donna di 50 anni si è permessa di rivolgere a una sedicenne, davanti a milioni di altri ragazzi.

E voi da che parte state? Ritenete opportuno un allontanamento definitivo di Alessandra Celentano dal programma?