Anticipazioni della puntata speciale di ‘Uomini e Donne’ (13/03/17)

Di Chia - 13 marzo 2017 21:03:35

Uomini e Donne

Sabato 18 marzo, alle 21.10 su Canale 5, andrà in onda un’attesissima puntata speciale di Uomini e Donne, nella quale i protagonisti più amati del Trono classico e del Trono over si sfideranno tra di loro, confrontandosi in prove stile Amici di Maria De Filippi o Tu Sì Que Vales.

QUI, QUI e QUI trovate alcuni dettagli sulle parti registrate nei giorni scorsi, mentre a seguire vi raccontiamo qualche chicca della nostra talpa sulla registrazione di oggi, nella quale i personaggi si sono messi alla prova col format di C’è Posta Per Te:

Oggi erano quattro le coppie che hanno partecipato a ‘C’è posta per te’: Aldo Palmeri e Alessia Cammarota, Eugenio Colombo e Francesca Del Taglia, Gemma Galgani e Giorgio Manetti e infine Lisa e Fabio degli Over.

Durante il momento dedicato a Gemma e Giorgio il pubblico non riusciva a trattenere le risate, e il tizio che avrebbe dovuto sedare il pubblico è uscito perché stava ridendo pure lui! Abbiamo analizzato il 4 settembre, il 3 giugno e persino la raccolta delle more.

Alessia bella come sempre, è lei che ha scritto ad Aldo, che piangeva come un bambino. Lui ha detto che ancora non si sente degno di lei, alla sua altezza. Io aspettavo di vedere proprio questo, ecco, perché a settembre sono uscita dallo studio che lo detestavo per la freddezza con cui l’aveva trattata, quando ho intuito il riavvicinamento ero contenta ma volevo vedere lui, e devo dire che tutto l’imbarazzo e il senso di colpa che prova si avverte. Ad Aldo tremavano le mani, la stringeva con una mano, con l’altra le teneva la mano e tremava tutto!

Lettera di Alessia: Alessia usa spesso la metafora del mare per definire la loro storia, prima un mare calmo, un porto sicuro, poi la tempesta, il ciclone che ha spazzato via tutto. Quello che vuole far arrivare ad Aldo è che fondamentalmente è ora di smetterla di rimuginare sugli errori passati, di sentirsi in colpa perché in una coppia gli errori sono sempre da parti di entrambi ed è vero che lui si è allontanato ma è stata sicuramente lei a spingerlo altrove, quello che importa è che sia tornato. Gli dice che lei voleva curarlo, aiutarlo a rialzarsi ma alla fine ci è riuscito da solo ed è così che doveva andare. Alessia scrive che non si è mai rassegnata alla parola “fine”, che ci ha sempre creduto perché lui è l’uomo che ama ed ha sempre amato, le ha fatto scoprire cos’è l’amore vero, il significato di famiglia, c’è un motivo se tra tutte le persone che ha incontrato alla fine ha scelto lui, di amare lui, di costruirsi una famiglia con lui. Parla della loro crisi come di un castello incantato che si infrange e lei è rimasta sola, “lo spettro” di se stessa, perché senza di lui “nulla aveva senso”. Non riusciva a mangiare, a bere, viveva un dolore che pensava non finisse mai. Parla di Aldo come di una persona fondamentale nella vita sua e di Niccolò. Ricorda che il giorno del parto Aldo le ha stretto sempre forte la mano e appena gliel’hanno dato in braccio lui con la sua presenza, con la sua stretta, li ha fatti sentire entrambi protetti, al sicuro. Niccolò è stato il loro collante, il bambino non ha mai avvertito nulla perché Aldo con lui è sempre stato un padre esemplare, “anche se era lontano da me, a Niccolò non ha mai fatto mancare nulla, è il suo migliore amico, come ride con Aldo non ride con nessuno e una madre e una moglie certe cose le nota”. Quando ormai stava per cedere lui è tornato, non si è trattato di farsi riconquistare perché di quello non c’è mai stato bisogno, si trattava di lenire certe ferite, parlarsi, confrontarsi e ora sono più uniti, più coppia di prima.

Aldo durante la lettura è rosso in viso, trattiene visibilmente le lacrime e poi le lascia scendere. Alla fine si abbracciano in studio, si baciano sulle note di “Amami” e prende la parola lui che ammette che a volte il senso di colpa lo logora ancora. Dice che per quanto sta bene ora quel periodo è come se non lo avesse mai vissuto ed Alfonso gli dice che ogni uomo è fortunato per la donna che ha accanto ma in questo caso lui lo è doppiamente perchè ha come moglie Alessia. Alessia per suggellare questo nuovo inizio ha portato due fedi nuovo che si scambiano al centro dello studio!

Lettera di Eugenio: la lettera di Eugenio celebra il suo amore per Francesca ripercorrendo la loro storia dall’inizio, le scrive che tra di loro è stato un vero e proprio colpo di fulmine perché ha avvertito che ci fosse qualcosa dalla loro prima esterna. Parla del loro primo bacio, che se ci ripensa ha ancora i brividi, che ha capito fosse lei quella giusta quando tornando a casa ha avvertito la sua mancanza e non smetteva di parlarne col fratello. La scelta di mettere su famiglia subito è perché quando due persone si trovano in questo modo non c’è bisogno di perdere tempo, racconta del test di gravidanza, di come ha scoperto che sarebbero diventati genitori, di come la sua vita sia cambiata nel momento in cui ha preso in braccio Brando per la prima volta. Insieme a lei non ha paura del futuro, le vuole regalare un’eternità di felicità, insieme, perché è una grande donna, una guerriera e merita il meglio. Parla della perdita della nonna di Francesca, che per lei è stata una seconda madre, e che ha portato a passare un Natale triste e le promette che si impegnerà per renderla sempre felice. Anche per loro abbraccio a centro studio, parlano un pochino ed Alfonso dice ad Eugenio che anni fa lo incontrò un locale ed è felice di vederlo cambiato. Ammettono entrambi che prima erano persone diverse, tra locali e divertimenti, ma sono cambiati l’uno per l’amore dell’altro.

Domani si conclude, tutti in studio per la designazione dei vincitori. Ora sono sul 2 a 2, ma ancora non si sanno i risultati di ‘Avanti Un Altro’.

Lettera di Lisa del Trono over a Fabio: Lisa scrive una lettera che per Alfonso è quella che celebra di più la normalità di una coppia: si scusa se è scostante, se quando torna a casa la sera è stanca e magari non gli dedica le attenzioni che merita, se non ha sempre tempo di farsi bella per lui, ma non ne sente il bisogno perchè lui la fa sentire bella e amata come mai le era successo. Si scusa per tutte le mancanze e per il suo carattere un po’ introverso, per il fatto che non lo riempia di “Ti amo”, ma il fatto che non lo dica spesso non vuol dire che non lo provi.

I suoi momenti preferiti sono quelli più semplici, come quando sono a letto a guardare la TV insieme e gli è grata perchè mai pensava di mettersi in gioco alla sua età e trovare qualcuno di così speciale da amare.

Sogna di sposarlo, magari in spiaggia alle Seychelees, perchè spera di condividere con lui tutto il resto della sua vita.

Alfonso annuncia che gli amori più belli non sono solo quelli che ancora durano, ma anche quelli che pur essendo finiti ci hanno lasciato qualcosa dentro, perchè ogni amore se è importante lo fa.

E’ dunque il momento della lettera di Gemma e George. Lei entra con un’espressione addolorata e con voce altrettanto addolorata comincia la lettura della sua lettera che verte sui soliti tre punti: 4 Settembre, 3 Giugno e raccolta delle more. Io ci ho provato a non ridere ma era difficile, lei scandiva ogni parola con enfasi estrema, di contro l’espressione da completo “chissenefrega” di George e uno studio che a stento riusciva a contenere le risa.

Gemma annuncia che vuole ripercorrere la sua storia dall’inizio, dal loro primo sguardo, dal primo sfiorarsi delle loro labbra che “si cercavano da sempre”. Penso che di fondo ci fosse un filo rosso che collegava le cose ma un po’ leggeva, un po’ andava a braccio: a proposito della raccolta delle more sottolinea l’intensità dell’amore di George nel dirle “attenta a non inciampare”. Gemma scrive che sta provando a ricostruire un puzzle della loro storia, che “ti ho perso per la paura di perderti”, che ha rimpianto del 4 settembre, che anche se la loro storia è un’immagine solo sfocata non vuol dire che non possa essere ammirata come un’opera d’arte in museo.

Mi sono ammazzata dalle risate quando gli ha detto: “Io ammetto George che per piacerti sempre di più facevo di tutto, la mattina mentre dormivi mi svegliavo prima e andavo a preparami per farmi trovare bella e pronta al tuo risveglio”!!!!!

George a fine lettera l’abbraccia, le da due baci, il pubblico urla “bacio bacio” e lui gliene da un altro (mi sa che gliene ha anche dato uno in bocca ma non sono sicura), le ripete la solita solfa, che non le rimprovera nulla fino al 4 Settembre ma il dopo sì, perchè ha detto cose cattive, gli ha vomitato parole rabbiose, è stata lei a chiudere la loro storia e non si può vivere di rimpianto. Lui sempre a dire “mi hai lasciato proprio quando volevo uscire con te, sono stato ferito”

Gemma non si smuove un attimo dalla presa di George 😂 Alfonso le dice che lei è sicuramente ancora innamorata di lui e sta ricomponendo un puzzle a cui mancano delle tessere ma non è detto che sia George quello in grado di riempirle.

Nella gallery a seguire alcune immagini tratte da questi giorni di registrazioni: