Valerio Scanu si sfoga sui social: “Se ad ‘Amici di Maria de Filippi’ non entri nelle grazie giuste, l’anno dopo sei finito!”

Di Martina - 18 aprile 2017 18:04:07

Valerio Scanu

Dopo le numerose polemiche nate dall’allontanamento di Morgan dal ruolo di coach della Squadra Bianca nella sedicesima edizione di Amici di Maria de Filippi, è il cantante sardo Valerio Scanu a tornare sull’argomento.

L’ex concorrente del talent show di Canale 5 ha deciso di puntualizzare la sua posizione in merito alla vicenda che ha visto contrapporsi Marco Castoldi e il noto programma di Maria de Filippi.

Valerio, nel lungo sfogo scritto sui social network, ha esordito riconoscendo l’importanza che ha avuto la trasmissione per la sua vita e la sua carriera, ed in particolare il grande spessore di tutti gli insegnamenti ricevuti durante il suo percorso:

AMICI mi ha dato la possibilità, dopo tanti anni di piano bar (avevo 11 anni e mio padre si caricava decine di kg di strumentazioni sulle spalle per farmi mettere in tasca qualche soldo e per farmi fare quello che mi faceva star bene), dopo Canzoni sotto l’albero e dopo la vittoria a Bravo Bravissimo, di arrivare al grande pubblico. È stata una grande scuola sotto ogni punto di vista, un’esperienza unica che porterò sempre nel cuore e dove ho potuto confrontarmi con grandi professionisti, “coach” preparati, competenti che erano lì accanto a me a guidarmi, a formarmi a 360 gradi nella recitazione, nel canto, nel ballo. Solo per citare alcuni nomi: Peppe Vessicchio, Luca Jurman, Gabriella Scalise, Fabrizio Palma, Grazia De Michele, Pino Perris, Fioretta Mari, Steve Lachance ecc. I bei tempi dove il rispetto e l’educazione erano alla base, dove si studiava veramente e si chiacchierava poco e mi dispiace troppo che i nuovi allievi non godano più di questa grande opportunità ma siano solo numeri allo sbaraglio di un programma di cui non sono più i protagonisti.

Ma Scanu ha commentato in modo duro e diretto anche gli ultimi avvenimenti della scuola, ribadendo in modo chiaro, quello che, già qualche giorno fa, aveva detto, scatenando anche l’ira del professore Rudy Zerbi (come vi avevamo anticipato in QUESTO post):

Ho letto tanti post a difesa del programma e ci sta, ma cerchiamo di essere realisti e meno ipocriti perché sappiamo bene tutti che se non entri nelle grazie giuste l’anno dopo SEI FINITO!!! È ormai un circolo vizioso: c’è chi sale e chi scende dal carro… raccogli e prendi tutto ciò che Amici ti può dare, e ti da tanto, ma poi sei tu artefice del tuo destino… del tuo futuro da artista e da essere umano… perché finito il programma non c’è più spazio per te. Abbiate un po’ di dignità e di coerenza, capisco che avere il coraggio di esporsi con veridicità non è da tutti, capisco che basta uno schiocco di dita della De Filippi o di qualcuno dei suoi per ritrovarvi per strada ma non lasciate passare il messaggio che Amici è l’opportunità della vita, che ti cambia la vita per sempre, la scuola dove i tuoi sogni diventano realtà perché a mezzanotte la carrozza diventa zucca e ti ritrovi con la scarpetta di cristallo che non potrai più indossare non appena i riflettori su di te si saranno spenti e… avanti il prossimo!

E a chi lo ha accusato di non essere riconoscente verso il programma che gli ha donato la popolarità, l’ex allievo del talent show ha risposto così:

Molti hanno scritto che sputo nel piatto dove ho mangiato e, quindi, puntualizzo: devo la mia grande popolarità al talent e a Maria ma essere schiavo a vita per riconoscenza, anche no. Dopo Amici nessuno mi ha regalato nulla, mi sono rimboccato le maniche e ho dovuto lottare con sudore e sacrifico anche contro Maria stessa per poter dire e scrivere: oggi sono ancora qui dopo 8 anni nel pieno della mia attività di cantautore, musicista e produttore discografico con la mia Natyloveyou.

Per poi chiudere con una battuta al vetriolo, che non lascia margini alle interpretazioni:

Per concludere l’unica Maria, Regina e Immacolata non sta in via Tiburtina…

Voi che ne pensate di tutta questa complessa vicenda?