Costantino della Gherardesca rivela: “Presto condurrò un nuovo programma sui viaggi, ma in paesi pericolosi!”. E sulla sesta edizione di Pechino Express…

Di Carla - 18 agosto 2017 09:08:17

Costatino della Gherardesca

Come vi avevamo già anticipato, avrà inizio il prossimo 13 settembre su Rai 2 la sesta edizione di Pechino Express, il reality itinerante condotto da Costantino Della Gherardesca che quest’anno ha come sottotitolo Verso il Sol Levante. E proprio il presentatore aveva anticipato alla rivista Tv Sorrisi e Canzoni che avremmo assistito a delle puntate rivoluzionarie: i concorrenti partiranno dalle Filippine per poi toccare realtà completamente diverse dalle nostre in Taiwan e Giappone (QUI l’articolo che svela le novità).

Otto le coppie in gara: gli #Amici Guglielmo Scilla e Alice Venturi; le #Caporali Antonella Elia e Jill Cooper; le #Clubber Ema Stokholma e Valentina Pegorer; gli #Egger Alessandro e Cristina Egger; Las #Estrellas Olfo Bosè e Rafael Amargo; #Figliaematrigna Eugenia Costantini e Agata Cannizzaro; i #Maschi Francesco Arca e Rocco Giusti; i #Modaioli Marcelo Burlon e Michele Lamanna.

Come racconta lo stesso Costantino all’Ansa, la novità di quest’anno sta proprio nella scelta dei personaggi:

E’ un’edizione in cui abbiamo cercato di scostarci dalla tv autoreferenzialista, dal solipsismo. Sono viaggiatori vicini al mondo della musica, a YouTube, apprezzati anche da un pubblico più giovane…

Il conduttore rivela anche quale sogno vorrebbe realizzare un giorno: riuscire a far partecipare a Pechino Express l’ex moglie di Silvio BerlusconiVeronica Lario. Un desiderio che chissà se riuscirà mai a concretizzare, insieme a quello di vederla in coppia con un altro personaggio importante:

La metterei insieme a Daria Bignardi. Due versioni opposte della donna: una molto impegnata e un’altra più onirica, che coesistono felicemente nella nostra società.

Il presentatore ha ammesso anche di avere in cantiere un progetto top secret che lo vedrà alla conduzione di un nuovo programma, sempre su Rai 2:

Diciamo che si tratterà di viaggi in Paesi più pericolosi. E che mi sposerò più di una volta. Secondo me è importante far vedere il mondo, sia nei programmi di giornalismo che nell’intrattenimento. Nella nostra tv, invece, si tende a mostrare solo l’Italia e le beghe nazionali.

Se qualche anno fa ancora faceva fatica a definirsi conduttore, oggi di sé Costantino dice invece ben altro:

Alle spalle ho una delle gavette più lunghe della televisione: 17 anni. Prima o poi approderò a un quiz preserale. Il Festival di Sanremo? Lo presenterei, certo, ma solo se potessi scegliere i musicisti.

Che ne pensate delle sue parole?