‘Grande Fratello Vip 2’: l’opinione di Isa sulla prima puntata

Di Isa - 12 settembre 2017 14:09:34

Grande Fratello Vip 2

Partiamo da un fatto semplice semplice: io sto scrivendo questa opinione all’una di notte perché la puntata è appena terminata. Cioè, dico, ma vi è chiaro che noi non siamo né esperti di tendenze, né tuttofare, né fratelli o sorelle di, né presunti premi Oscar né sessantenni con le zinne esplosive, né modelle sconosciute ma solo dei comunissimi poracci che la mattina si devono svegliare e che non possono occuparsi delle doppie punte di Aida Yespica fino a quest’ora?

Mamma mia, oh, io davvero ho iniziato a vedere la puntata col massimo entusiasmo perché dopo che le ultime dosi di vera immondizia televisiva ce le avevano regalate a luglio i Lenticchi a Temptation Island ero praticamente in totale crisi di astinenza da trash, però così è uno stillicidio, io gnafaccio! Al pensiero che per i prossimi tre mesi ogni lunedì toccherà fare le due di notte io ho già sonno arretrato fino al Grande Fratello Vip 13, sapevatelo.

Anyway veniamo a noi e, come spesso accade per le puntate iniziali dei vari programmi, potrò solo limitarmi a dare dei giudizi, sicuramente piuttosto superficiali, sui vari personaggi. Sarà interessante rileggermi questa opinione tra un mese per sussurrarmi da sola “Ma non ci avevi capito un cazzo!“.

Prima però un accenno rapido rapido alle novità che mi sono piaciute:

– sì ai Gialappi che intervengono in corso di puntata: nella pesantezza di certe dirette loro sono una boccata d’aria fresca e man mano che i vip daranno materiale utile saranno sempre più spassosi

– sì alla roba delle squadre (ovviamente sempre ispirata dalla suprema Queen Mary, pensavo che a un certo punto entrassero Elisa Toffoli ed Emma Marrone o a limite Miguel Bosè): tutto ciò che può favorire il crearsi di strategie e incentivare i motivi di astio è bene accetto. Qui vogliamo vedere trash vero, mica cotiche.

– nì a quella cosa delle buste chiuse che permetteranno di rientrare a un solo concorrente che avrà pescato la busta fortunata nella puntata di ieri. Se poi si potesse far cicciare fuori una busta dello scorso anno che permetta di far rientrare in gioco Valeriona Marini sarebbe veramente figo, però se si tratterà di far rientrare una persona buttata fuori con i voti del pubblico da casa mi sa un po’ di presa per il culo. Vabbé, vedremo.

Detto questo ora passiamo a un giudizio sui singoli concorrenti:

Simona Izzo. Allora, a me lei, per quel poco che conosco, è sempre piaciuta, è una donna che apprezzo e, particolare non da poco, lovvo suo marito e venero la buonanima di suo suocero. E’ entrata nella casa e 12 secondi dopo si era già fatta fuori 36 tartine, in preda alla sindrome della barista a ogni nuovo concorrente offriva di preparare il caffè e immagino che mentre io sto scrivendo queste parole lei stia già progettando i pasti per i prossimi tre mesi. E’ un po’ stralunata, un po’ diva, un po’ paracula, ha la fame di Cannavacciuolo a ora di pranzo e immagino che struccata possa assumere una nuova identità. Vi ricorda qualcuno di stellare della passata edizione?

Lorenzo Flaherty. Già il fatto che ogni volta per scrivere il suo cognome debba fare copia-incolla da Google mi fa sperare che esca quanto prima ma poi, oh, ma che è sto tracollo! Siamo sempre abituati a criticare le donne che osano invecchiare, se una donna mette 100 grammi o se le spunta mezza ruga escono gli articoli su Repubblica e sul Corriere della Sera e qui dobbiamo tacere? Ennnnò! Mò facciamo pelo e contropelo anche al buon Lory. Ma tipo che io me lo ricordavo fighissimo e affascinantissimo in camice bianco a fare il Ris e me lo ritrovo appanzato, con due palle da tennis al posto degli zigomi e quella collanazza d’oro che fa molto Tano, il paninaro sotto casa mia che ha perennemente la canottiera bianca sporca di sugo, lo stuzzicadenti in bocca e il capello unto.

Aida Yespica. Questa cosa non mi farà dormire stanotte. Cioè il pensiero che lei stasera stava su Canale 5 a fare il Gf Vip e che mercoledì Antonella Elia sarà su RaiDue a fare Pechino Express quando invece potevano stare entrambe nello stesso reality a tirarsi i capelli per 4 ore di fila mi dà un senso di spreco che manco quando ho saputo che Ryan Gosling ha deciso di stare con una donna sola senza essere patrimonio di tutto l’universo femminile. Noi Aida vogliamo ricordarla sempre così, con le chiappe di marmo che sballonzolano e le ciocche dei suoi capelli nelle mani di Antonella.

Carmen Di Pietro. Fosse per me la chiuderei in un monolocale con Joe Romorchio. Senza telecamere. Chiusi e basta.

Cristiano Malgioglio. Malgy parla come il mio parrucchiere che per il matrimonio di mio fratello mi ha fatto “un’accongiadura veramende elegande” e quindi gli voglio già un po’ di bene a prescindere, ma poi, dai, a me risulta evidente come non mai che lui stia recitando un personaggio, come del resto fa sempre quando è in tv. Insomma, mentre Pamela Prati lo scorso anno si impegnava per apparire semplice ma poi usciva inevitabilmente il suo vero io snob, viziato e permaloso io vedo il Malgy impegnato, al contrario, a recitare la parte della star superba e presuntuosa, ma penso che alla fine, se nell’arco di un gioco come il Gf che non ha alcuna pausa, si scorderà di recitare il suo ruolo, potrebbe rivelarsi una sorpresa piacevole. In Malgioglio i trust.

Giulia De Lellis. Giuro, pensavo che a un certo punto cambiassero il nome del programma in Grande DeLellis Vip o qualcosa del genere perché un altro po’ sul web si parlava più di sta benedetta Giulia al Gf Vip che dei vari fatti di cronaca, politica e attualità. E gnante (cit), ogni volta che fate ironia su chi cazzo sia sta Giulia De Lellis fermatevi un attimo a riflettere sul fatto che sta Giulia De Lellis si cucca i big money facili, come lavoro fa l’esperta di tendenze e sui social arriverà presto a 2 milioni di followers proprio perché è una persona della quale non si riesce a non parlare. Che sia per lodarla e venerarla come se avesse scoperto la penicillina o per sbeffeggiarla e ridicolizzarla come se fosse l’unica che fa i soldi senza fare un caiser, la De Lellis è una che smuove gli animi pettegoli degli italiani (certo, di quelli che seguono questo genere di programmi, di certo, per dire, non smuoverà l’animo di Alberto Angela. A proposito ma…”Chi è Angela?” cit 😀 ), quindi me felicissima della sua presenza nel reality. Spero ci regali tanto trash e tanto materiale per far scannare la ggggente del webbe come solo lei sa fare. I’m ready.

I fratelli Rodriguez. Dunque, a me lei è sempre stata piuttosto simpatica, mi sembra una persona carina e alla mano e nonostante esteticamente sia meno bella della sorella il fatto che abbia fatto meno abuso della chirurgia estetica ad oggi quasi me la fa preferire anche sotto quell’aspetto. Lui, al contrario, purtroppo riesco ad identificarlo solo come l’idiota che si fotografa mentre piscia per strada che, voglio dire, a ‘na certa vattene a pisciare nelle strade dell’Argentina che noi qua in Italia già siamo una discarica a cielo aperto, ci manca solo la pisciazza del fratello milionario di Belen. D’altro canto, però, non voglio precludermi la possibilità di rivalutarlo e già ho molto apprezzato la sua capacità di spegnere del tutto il buon Signorini quando alla sua provocazione “Perché sei vip?” lo ha zittito rispondendo “Perché mi avete chiamato voi!“.

Luca Onestini. Nel corso dell’ultimo anno ho visto più lui che molti parenti stretti. 3 mesi da corteggiatore, 6 mesi da tronista e ora altri potenziali tre mesi h 24?

Serena Grandi. E’ convinta che aver mostrato per 10 secondi le trippe ne ‘La grande bellezza‘ faccia di lei un premio Oscar. Non so voi ma io la ricordo principalmente mezza nuda in un bosco a fare arrapare Fantozzi in Rimini Rimini.

Marco Predolin. Nel 2004 scoprire che la Talpa era lui è stato un trauma. Qualunque cosa farà e dirà nella casa so già che non riuscirò a credergli.

Daniele Bossari. Lo guardo e vedo le Lollipop. E’ così carino e coccoloso che sono quasi certa che non potrà essere una sorpresa negativa. Io mi offro già per difenderlo e tutelarlo a prescindere.

 Ivana Mrazova, Gianluca Impastato, Veronica Angeloni, Carla Cruz:

Ignazio Moser. Chiudete tutto, amici, abbiamo un vincitore! Per me possiamo anche assegnargli il titolo così, sulla fiducia, eh. Non avevo idea di chi fosse fino a qualche ora fa ma adesso sto stampando una sua gigantografia da appendere in camera da letto. Tre mesi in cui si sveglierà e gironzolerà per la casa in mutande, tre mesi mezzo ignudo a prendere il sole… tre mesi di docce hot. Oh, mio Dio, il mondo è un posto bellissimo!