Alex Migliorini e Alessandro D’Amico ospiti in radio: “Vorremmo sposarci e creare una famiglia, ma nel frattempo pensiamo a viverci!”

Di Franci - 21 gennaio 2018 09:01:06

Alex Migliorini e Alessandro D'Amico

Procede a gonfissime vele la storia d’amore tra Alex Migliorini e Alessandro D’Amico, nata due mesi e mezzo fa all’interno degli studi di Uomini e Donne.

Ospiti di Giada Di Miceli ieri pomeriggio a Radio Radio, nel programma radiofonico Non Succederà Più, i protagonisti del secondo trono gay del dating show di Maria De Filippi, hanno raccontato come procede la loro favola e in particolare l’ex tronista ha rivelato in che momento ha compreso esattamente che fosse proprio Alessandro la sua scelta:

Il bacio che ci siamo dati ha completato tutto il nostro percorso, è stato la molla che mi ha fatto capire ‘sì, è lui!‘.

Assolutamente innamoratissimi, i topini hanno intrapreso sin da subito una convivenza, che ha permesso loro di conoscersi giorno dopo giorno e di fondare le basi solide su cui costruire la loro storia, come ha raccontato il veronese durante la chiacchierata con la Di Miceli:

All’inizio la convivenza è stata un po’ strana, però adesso ognuno ha un suo ruolo, ci organizziamo… anche se fa quasi tutto Alessandro (ride, ndr)!

Non mancano le discussioni ogni tanto tra i due, ma non fanno altro che rafforzare il loro rapporto e sono per lo più basate su sciocchezze… e sulla gelosia del Migliorini, specie a causa delle foto hot che il D’Amico di tanto in tanto condivide sui suoi profili social:

Il più geloso? Alex! Però quello che gli dico sempre è: ricordati che quello che tutti vedono, alla fine puoi averlo solo tu!

A ribattere è stato il compagno:

Ecco, questa se l’è preparata! […] Un po’ mi dà fastidio, però lui non mi ascolta e fa quello che pare a lui… ma se fa qualcosa che non deve fare gli taglio le palle (ride, ndr)!

Inevitabile, poi, è stato parlare di Claudio Merangolo, l’altro corteggiatore che il Migliorini ha portato fino al momento della scelta. Proprio a tal proposito l’ex tronista ha spiegato perché, tra i due, ha virato sull’attuale fidanzato:

Alessandro, come ho sempre detto, mi dava quel senso di protezione, di sicurezza, lo vedo una persona vissuta. Era la paura che mi bloccava su di lui, più che altro, il fatto che facesse Ibiza/Barcellona e quant’altro. Claudio non l’ho più sentito, mi ha fatto le condoglianze per mia nonna, però mi aveva un po’ fatto girare le palle per alcune storie che aveva fatto, ma vabbé, fa lo stesso, vivo e lascio vivere, senza portare rancore per nessuno…

Così il ragazzo ha preferito rischiare e a quanto pare non si è sbagliato assolutamente, anzi, i due già progettano un’estate particolare insieme a Ibiza. Il D’Amico ha anticipato:

Io ho un ristorante a Ibiza, che apro da maggio fino a ottobre… e dal 4 aprile saremo a lì!

Assolutamente d’accordo il fidanzato:

Vado con lui… lo tengo d’occhio! Lui è rimasto con me in Italia, ma adesso tocca a me andare a Ibiza!

Il veronese ha sorriso all’idea di un eventuale matrimonio con la sua scelta, sottolineando però che tutto ha bisogno del suo tempo:

Mamma mia! Le cose vanno fatte giorno per giorno! Io vorrei farmi una famiglia, è ovvio, penso sia il sogno di tutti…

Dello stesso avviso anche il partenopeo:

Idem per me, però penso che ci siano dei tempi da rispettare: ora dobbiamo viverci, conoscerci bene, litigare tanto e vedere come vanno le cose sempre più avanti, però ovviamente in futuro…

Hanno mostrato una grande complicità tra di loro i due ragazzi, che hanno ammesso di parlare molto, di confrontarsi tanto e di non aver assolutamente vissuto alcuna crisi, come invece si era vociferato nelle scorse settimane, quando per tre soli giorni si erano separati per questioni puramente logistiche. Alex ha raccontato di amare il senso di protezione che il compagno gli infonde, e di detestare il suo essere un po’ testardo e voler avere sempre ragione. Alessandro, invece, dal canto suo ha ammesso che il pregio più grande del Migliorini sta nella capacità di farlo sentire bambino, mentre il difetto è l’essere un po’ un ‘topino lamentino‘.

Cliccando QUI potrete riascoltare la loro intervista in radio, mentre a seguire trovate un breve estratto:

Che ne pensate dei topini?