‘L’Isola dei Famosi 13’: l’opinione di Chia sulla prima puntata

Di Chia - 23 gennaio 2018 13:01:30

L'Isola dei Famosi 13

Quel che è parso certo, guardando la puntata d’esordio della tredicesima edizione de L’Isola dei Famosi, è che il trash – di quello puro e sanguigno che piace a noi – non mancherà di certo.

Per lo meno fino a quando in Honduras rimarrà Francesca Cipriani, ovvero colei che ha monopolizzato una mezz’ora buona di diretta prima di riuscire a gettarsi da quell’elicottero che ha cercato a più riprese di far abbassare perché “io non voglio morire!“.

E sono certa che, se avessimo aspettato ancora qualche istante durante il primo tentativo di salto nel vuoto, l’elicottero si sarebbe abbassato sul serio. Perché la Cipriani avrebbe ammazzato a mani nude l’elicotterista, più che altro.

La mamma dell’ex gieffina, in studio con Alessia Marcuzzi, s’è detta stupita della reazione della figlia, perché di solito “Francesca è molto spericolata“. Forse giusto nella sala d’attesa del chirurgo, signò, che qua ancora ‘n po’ e ce scappava il morto.

Tornando a noi, questa puntata d’esordio dell’Isola 13 avrà anche ottenuto un buon successo (il 25,46% share con 4.565.000 spettatori collegati), ma che una prima serata finisca all’una e mezza di notte passata, fatemelo dire, è improponibile. Pensavo che col Grande Fratello Vip 2 avessimo sforato ogni orario sforabile, ma evidentemente mi sbagliavo di grosso.

La Marcuzzi a quest’ora starà ancora dormendo, ma c’è gente che stamattina alle 7 s’è dovuta svegliare e al capo non poteva certo dire “Oh, scusami per il ritardo, ma c’era Nadia Rinaldi che doveva fare la sua nomination“, eccheccavolo. Far finire Striscia La Notizia alle 21.10 (come per altro gli spot e le guide tv indicano inutilmente ogni giorno) pare brutto? Evitare superflui siparietti sul mistero della donna a cavallo che infesterebbe le isole honduregne è chiedere troppo?

La cosa pazzesca è che si è perso tempo in fregnacce di poco conto per poi arrivare a fare le nomination di corsa, all’una di notte, con l’angoscia del satellite che stava per saltare, senza manco avere modo di ascoltare le motivazioni assurde che adducono di volta in volta i naufraghi, che sono poi il motore del sangue che scorre a Cayo Cochinos nei giorni successivi. Ma come si fa, dico io?

Che poi per me sto programma potrebbe durare anche fino all’alba passando direttamente la linea alla Panicucci con Mattino 5, eh, se solo fosse per dei validi motivi però. Non certo per disquisire sulla gara tra Giucas Casella e Amaurys Perez a chi fa pipì più lontano, ecco. Tra l’altro il povero Giucas non si ripiglierà mai più da quella presenza che ha intravisto nelle mutande del pallanuotista, altro che donne a cavallo e leggende locali.

Finalmente a commentare le gesta dei naufraghi è tornata Mara Venier, ossia colei che sicuramente non ci farà rimpiangere né Alfonso SignoriniVladimir Luxuria, anzi. La sua malizia abbinata alla pacatezza di Daniele Bossari è una combo che per ora non mi è dispiaciuta, vi dirò, anche se per il vincitore del Gf Vip 2 avrei preferito un programma tutto suo piuttosto che il ruolo di opinionista in un reality show, ma tant’è.

Riguardo all’inviato in Honduras, finalmente abbiamo tra le mani lo Stefano giusto. Certo, ieri non si può dire che il De Martino abbia spiccato particolarmente, ma gliela vogliamo concedere un po’ di emozione o no? Di strada ne ha fatta tanta dai tempi di Amici, più di chiunque altro sia uscito da quella scuola forse, e sono sicura che con la sua spiccata ironia si farà valere anche sull’Isola. Dategli tempo.

A proposito del cast, che dire. Uomini e Donne spadroneggia anche in Honduras, con Rosa Perrotta super gnocca anche in versione wild, Francesco Monte che si è subito guadagnato il titolo di mejor della settimana e l’ex corteggiatore Marco Ferri dritto in nomination con mezzo gruppo che già non lo tollera più.

Che tra gli aspiranti isolani alla fine la spuntasse Franco Terlizzi era quasi più prevedibile della riammissione di Biondo ad Amici 17. E lui non aveva nemmeno avuto gli spottoni della Gialappa’s Band in diretta, per dire. Sarà anche il personal tren dei vip, ma rinunciare al caratterino fumantino di Deianira Marzano non è stata una gran mossa, secondo me.

Ora non ci resta che sederci sul ciglio senza faaar rumore, e aspettare che inizino a saltare i nervi anche ai più insospettabili. I miei popcorn sono pronti.