‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono classico del 13/02/2018

Di Isa - 13 febbraio 2018 19:02:36

Trono classico

Ve lo dicevo io che alla lunga il trono di Nicolò Brigante si sarebbe rivelato molto meglio di tanti dei troni poracci che ci siamo dovuti cuccare dall’inizio di questa stagione a ora, ve lo dicevo!

Oltre ad essere, già da diverse settimane, l’unico trono in cui si notava una reale predisposizione da parte del tronista a iniziare una relazione, e anche un interesse, più o meno grande in base alle percezioni di ognuno, verso le sue due principali corteggiatrici, oggi ci è pure caduta dal cielo la chicca trash della segnalazione arrivata a Gianni Sperti. Diciamo che la segnalazione è un momento di consacrazione mariana, se sul tuo trono arrivano le segnalazioni allora vuol dire che il tuo lavoro di tronista lo stai facendo bene. La segnalazione è il bacio accademico mariano, ecco.

Allora, vi premetto subito che in un primo momento non ho capito una mazza di niente, anzi diciamo che per tutta la puntata assistevo agli eventi totally in modalità Gianluca Grignani ‘mbriaco.

Poi, dovendo scrivere una opinione vagamente sensata, mi sono andata a rivedere il tutto in modalità Bisciglia.

E sono giunta alla conclusione che qui c’è decisamente qualquadra che non cosa. Se andate e rileggere tutti gli stamp incriminati, e soprattutto quelli delle conversazioni tra il presunto flirt della Pasqualato e il suo amico, e tra il presunto flirt e Marta, ci sono dei passaggi poco chiari. Sembra come se lui e Marta avessero qualcosa da nascondere, avessero infartato all’idea che fosse uscita una foto/segnalazione (perché, a quanto pare, questo presunto trombamico assomiglierebbe a qualche personaggio uominiedonneiano che è ritratto nella foto che si vede nella conversazione con l’amico) e poi lui e la corteggiatrice ridessero insieme dandosi delle virtuali pacche sulle spalle e ipotizzando il dramma che si potrebbe verificare laddove le prove dell’inciucio uscissero fuori davvero.

Insomma, in realtà sono tutte deduzioni non comprovabili, eh, cioè a leggere quegli stamp il dubbio può venire però si tratta di un dubbio fine a se stesso nel momento in cui non è supportato da prove schiaccianti. Il problema è l’atteggiamento di Marta. Un atteggiamento che, laddove avesse davvero la coscienza pulita, risulta completamente inspiegabile e insensato. Insomma, è arrivato sto malloppazzo di prove? Hai la coscienza pulita? Bene, ti siedi, accavalli i cosciotti, guardi in faccia Nicolò, Gianny e compagnia bella, e con calma e precisione spieghi tutta la situazione, rispondi alle domande e ai dubbi, dai un quadro preciso e, se necessario, permetti anche al tronista di chiamare il tuo amico.

Perché, insomma, se un mio amico è amico per davvero e può salvarmi da una situazione di difficoltà lo farà senza pensarci un attimo, no? Ok, capisco che magari il tizio non impazzisca all’idea che si parli di lui in puntata, ma Nicolò avrebbe anche potuto parlare con lui privatamente (con la redazione presente of course) senza che la sua voce si sentisse e senza che fosse identificabile, sono cose già capitate in passato.

E invece nulla, Marta mette un muro totale, nega ogni possibilità di contattare sto ragazzo, ride istericamente, si tocca compulsivamente i capelli, decide di eliminarsi e si incazza pure con Nicolò reo di non averle dato fiducia, così, sulla parola. Beh, certo, effettivamente, avete fatto una manciata di esterne a Uomini e Donne, la conoscenza è profondissima, come sarà mai possibile non fidarsi ciecamente?

Un atteggiamento davvero, davvero incomprensibile che mi fa pensare o che ci sono quintali di carbone bagnato o che c’è comunque una profonda immaturità di base nel non saper gestire una qualunque situazione di difficoltà. Nicolò è andato da lei dietro le quinte, si è incazzato, le ha dato degli ultimatum e lei cosa riusciva a fare? A ripetere solo che ‘Beppe non vuol entrarci in queste storie, Beppe è mio amico, Beppe non posso chiamarlo perché che gli dico? Beppe, Beppe, Beppe‘.

Che, se vogliamo dirla tutta, io con sto continuo Beppe, Beppe, Beppe ora ho pure subito un trauma perché non riuscirò mai più a togliermi dalla mente l’immagine della Pasqualato a fare le zozzerie con Vessicchione.

Anyway, in attesa di sviluppi direi che comunque Virginia Stablum a sto giro, invece di ridere soddisfatta per la ricca figura di menta fatta dalla rivale, dovrebbe iniziare a farsi quantomeno un paio di domandine sul perché di quelle reazioni così esageratamente furenti da parte del tronista.

Perché, ok, Marta avrà pure fatto la figuraccia che ha fatto, ma Nicolò aveva gli occhi fuori dalle orbite dalla rabbia, era visibilmente turbato e ancor più visibilmente geloso, quindi se alla ex girlfriend di Ignazio Moser frega realmente qualcosa del tronista direi che la puntata di oggi dovrebbe averla buttata giù più di mille esterne passate a scambiarsi limoni con KekkoDeiModà a strozzarsi in sottofondo. Occhio, Virgì, occhio.

Qualche piccola note finali:

– premio ‘eroina dei due mondi‘ alla corteggiatrice di Mariano Catanzaro sgamata mentre si infrattava nel Suv col fidanzato e che oggi ‘Ma io avevo già deciso di eliminarmi‘.

– solidarietà umana alla tizia friendzonata da Mariano a reti unificate e scacciata di dosso come si scaccia un insetto molesto.

Luigi Mastroianni è sprecatissimo per la manica di poracci che lo circondano. Non dico di augurargli il trono perché studi clinici dimostrano che salire sul trono porta merda, ma gli auguro davvero di riuscire a trovare una persona che lo apprezzi per il ragazzo squisito che sembra essere.

– sempre bello vedere Nilufar Addati così brava e fAiga a gestire i troni altrui. Ha tutta la situazione in pugno, lei. Di tutti i troni della storia di Uomini e Donne le sfugge giusto il suo.

Video della puntata: Puntata intera Bisogni fisiologici – Esterna di Sara e Luigi Mea culpaLo sfogo di Virginia Esterna di Nicolò e MartaLe prove contro MartaLa fine?Esterna di Mariano e FedericaEsterna di Nicolò e Viginia Un bacio e un SuvEsterna di Mariano e Roberta