Marco Mengoni in concerto al Palalottomatica, nel pubblico anche Renato Zero ed Elisa: resoconto di MadWord, foto e video

Di Isa - 1 dicembre 2011 19:12:18

Dopo l’esordio dello scorso sabato al Forum di Assago di Milano (potete leggere il mio resoconto con foto e video cliccando QUI) martedì  il Solo Tour di Marco Mengoni ha fatto tappa a Roma in uno dei principali palazzetti della capitale, il Palalottomatica.  La vera notizia della serata? La presenza in tribuna vip di Renato Zero che è stato accolto da un’ovazione del pubblico presente al Palalottomatica e la presenza di Elisa che, invece, era a pochi passi dal parterre e che ha ballato, applaudito e, nel post concerto, è andata a complimentarsi con Marco. Presente al Palalottomatica anche Lorella Cuccarini.

Renato Zero al concerto di Marco Mengoni

(nella foto Renato Zero nel pubblico,cliccando QUI un piccolo video che ritrae sia lui che Lorella Cuccarini al Palalottomatica )

Alla data era presente la nostra blogghina MadWorld,eccovi il suo resoconto:

(tutte le foto che correlano il post sono tratte dalla fanpage ufficiale di Marco Mengoni su Facebook, tra gli autori delle foto non firmate Francesca Semeraro, Sara Carfagna.)

Eccomi Isa… provo a buttar giù proprio due parole perché ho ancora le idee molto confuse!!! E’ stato veramente bellissimo, più di 2 ore di concerto senza neanche una pausa! Marco è una forza della natura! Canta (e come canta!!!), salta, balla, scherza, fa il cretino… memorabile la sua battuta sui pantaloni rotti a Milano!!! Ha detto qualcosa del tipo “la scorsa volta ho rotto i pantaloni, oggi mi direte che vi ho rotto i mengoni” Una ola anche agli autori dello striscione “Mengoni?!?!?! Mecojoni!!!!!” Ahahahahahah!!! Che dire ragazze… io avevo il posto a sedere, non sapevo come avrei reagito, pensavo che mi sarei messa a cantare e saltare ugualmente, invece sono stata per tutto il concerto immobilizzata a fissarlo con lo sguardo da ebete, sorrisino a 30000 denti per due ore, completamente disarmata da tutto quello che mi stava succedendo davanti… a tratti mi mancava il fiato, sono riuscita solo a battere le mani alla fine delle canzoni! E’ stato tutto incredibile… era quello che volevo, godermi la sua voce senza pensare a nulla, comodamente spaparanzata sulla sedia, niente ragazzine strillanti e niente spintoni, ero (e sono tuttora) in perfetta armonia dei sensi!

E’ stato un bellissimo spettacolo, lui un grande intrattenitore, è passato da arrangiamenti più “rock” a pezzi con la chitarra acustica, dal pianoforte al reggae, dall’elettronica alla disco, vogliamo poi parlare della samba?

(la ‘samba’ da minuto 2:57 :ride )

Particolarmente emozionante per me è stato il momento in cui ha cantato “in un giorno qualunque”, ormai associo a quella canzone dei particolari ricordi, mi è venuto un groppo in gola… è stato perfetto in tutto, ha una voce così assurda da togliere il fiato..così come quando ha cantato “solo”… ero in apnea… grande, davvero grande.

Ed ora passiamo ad una piccola soddisfazione che mi sono tolta: al mio ragazzo è piaciuto!!!! Non deve essere proprio il massimo andare al concerto di una persona che non ti piace e di cui conosci al massimo 3 canzoni… pensavo si sarebbe rotto i mengoni (cit.), invece a fine spettacolo mi ha detto che è stato un concerto godibile, che lui è davvero bravo, che dal vivo ha una voce ancora più bella!!! Ha trovato le canzoni orecchiabili, alcune gli sono piaciute ed altre un po’ meno, alla fine di “solo” l’ho visto applaudire veramente convinto!!!!!!!!! Gli è piaciuta anche “searching” ed in genere quelle più movimentate, meno le canzoni più lente, ma non si può pretendere troppo da uno che ascolta ac/dc&co!

Comunque mi ha detto che merita, che riandrebbe a vederlo e che, ATTENZIONE ATTENZIONE, gli è piaciuto più del concerto dei Negramaro!!! Lui non li ama particolarmente eh, però una dichiarazione del genere da parte di un non estimatore incallito del Mengons non è roba da poco… prendo e porto a casa.

Per quanto riguarda il pubblico, è veramente cambiato… e il mio ragazzo era molto sorpreso anche di questo (io un po’ meno, me l’aspettavo): non abbiamo visto ragazzine, principalmente figlie che accompagnavano le mamme e non viceversa (probabilmente le ragazzine erano concentrate sotto al palco)! Dove ero io c’erano molte persone dai 25 in su, donne, uomini..c’erano bimbi… un pubblico veramente variegato e trasversale. Ho visto dei ragazzi veramente esaltati cantare TUTTE le canzoni a memoria!!!

Ultimo capitolo e poi concludo: la tribuna gold! Sono stata fe-li-cis-si-ma di vedere RENATO ZERO proprio lì!!! Appena è arrivato, prima che iniziasse il concerto, è stato accolto dall’incredulità della gente, tantissimi applausi e cori per lui!!! E’ stato davvero emozionante vedere un artista di quel calibro lì, per Marco! Ho letto su facebook che c’erano anche Ron, Elisa, Lorella Cuccarini… io personalmente non li ho visti perché ero abbastanza lontana!Che dire… sono felicissima di aver assistito ad uno spettacolo così bello, sono ancora emozionata per tutto quello che ho visto e sentito… non ho altre parole, credo non servano… Dico solo grazie Marco!!!!!

Ps. stamattina il mio ragazzo mentre facevamo colazione si è messo a cantare “in un giorno qualunque”… *___*

Nel ringraziare la nostra MadWorld per il resoconto :abbra  aggiungo due video(gli altri sono reperibili su Youtube),il primo è ‘Un gioco sporco’ eseguita al Palalottomatica insieme ad un ospite speciale forse poco conosciuto dal grande pubblico ma molto stimato nel suo settore,lui è Gegè Telesforo un esperto conoscitore di musica jazz particolarmente abile nello scat che è una forma di canto jazz basata sull’improvvisazione vocale. Dal minuto 1:39 scat di Gegè insieme a Marco,se vi piacciono le sonorità jazz è assolutamente da ascoltare:

E poi ancora una volta il video de ‘L’equilibrista’ che,vedendo i video,mi sembra che anche a Roma,come è stato a Milano,è risultata la canzone che Marco sente di più a livello emotivo.  Da guardare con molta cautela. :emo14

Ed anche se in ritardo voglio aggiungere un video che riguarda ancora la data di Milano…. nel mio resoconto vi avevo pubblicato il video in cui Marco osserva emozionato il pubblico mentre canta ‘Tanto il resto cambia’ (potete rivederlo QUI dal minuto 2:11 ),ecco,successivamente è stato pubblicato anche questo video che riguarda la parte finalissima del concerto in cui Marco esce fuori a sorpresa e canta 2 cover dopo che le luci si sono già accese (e parte del pubblico,convinta che il concerto fosse finito,era già andata via). Anche io,convinta che lo spettacolo fosse finito,mi ero allontanata quindi da lontano non ho colto questo momento e ringrazio chi ha girato il video per esserci riuscito. Dal minuto 8:05 al minuto 8:40:

:triste :triste :triste

:shy

A Roma Marco è riuscito a controllare meglio le emozioni sul palco ma sono sicura che anche lì dietro le quinte avrà dato sfogo all’emozione…magari piangendo sulla spalla di Renato Zero! :ride :ride :ride

Qui sotto la gallery con le più belle foto del concerto al Palalottomatica. 😉