Marco Mengoni in concerto al Nelson Mandela Forum di Firenze: resoconti di CrazyDiamond,Ricciolina e Ludovica,foto e video

Di Isa - 16 dicembre 2011 10:12:03

Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze

Mercoledì 14 Dicembre si è tenuto il concerto di Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze . Dalla mail eccovi i resoconti di ben 3 utenti che sono andate a vederlo: CrazyDiamond,Ricciolina e Ludovica:

Alla fine ce l’ho fatta anch’io.Faccio una premessa. E’ la prima volta che vedo Marco live, e devo dire che aspettavo seriamente questo momento, spesso i miei cantanti/gruppi preferiti li preferisco live, ma ciò mi porta anche ad essere particolarmente esigente: nonostante segua Marco da Xfactor il mio sarà un resoconto piuttosto posato ma non per questo meno positivo:

non è stato il mio concerto preferito (un po’ lontanino dall’esserlo), ma Marco la prova la supera e bene. Prima di parlare del concerto in sé però mi devo sfogare, sia mai che qualcuno legga: ho un’insofferenza musicale profonda verso il Mandela Forum, non capisco bene il perché, ma generalmente l’acustica è piuttosto scadente..intendiamoci, non ho visto chissà quanti concerti al mandela, ma, a parte un’eccezione, l’acustica ha mietuto vittime illustri e non certo il primo esordiente del villaggio (Bob Dylan, Neil Young)..nello specifico ieri sera il volume degli strumenti era più alto del microfono di marco, infatti personalmente nei brani più intimisti quando marco cominciava a cantare mi stupivo, proprio perché si percepiva appieno una potenza vocale che andava in parte persa negli altri brani…certo, magari sono sottigliezze che a molti possono non interessare, però un po’ dispiace, soprattutto perché è un problema generale che negli anni si ripropone in quel posto.

Dopo lo sfogo (sì, sono una purista, a volte) parliamo del concerto specifico. Io ero sotto il palco, non c’era un eccessivo affollamento e il concerto me lo son goduta anche se vicino a soggetti particolari tipo due tipe con scritte sul davanzale..ecco, il pubblico in generale era composto da ragazze (anche sugli spalti ho avuto quest’impressione, però non saprei dire con precisione) piuttosto entusiaste sui classiconi tipo dove si vola/iugq ecc e meno per esempio (o meno di quanto mi aspettassi) su dall’inferno (o i can’t stand the rain), in questo senso ero un pochino a disagio anche perché come prima volta più che cantare a squarciagola avevo voglia di star lì e vedere che effetto mi faceva (che poi secondo me ogni concerto è a sé, e molto dipende dalle canzoni, e qui casca l’asino, o almeno casco io…mi dispiace marco, ma dove si vola o questa notte non me le fai cantare).. e alla fine devo dire che ci son piuttosto riuscita, pur sentendomi a volte un po’ stramba. Però registro anche la presenza di qualche ragazzo (e non solo in veste di accompagnatore, come pensavo) e un piccolo gruppetto di normali quarantenni che qualche volta ho guardato per capire se erano lì solo come accompagnatori (il dubbio m’è rimasto) come pensavo e, nel caso, curiosa di registrare le loro reazioni (piuttosto positive e, ripeto, non si trattava di mammeminkia, ecco). Mi è piaciuto com’era strutturato il palco, con la batteria in alto bene in vista (è proprio un bello strumento da vedere, secondo me), ma soprattutto mi sono piaciute le luci e la scenografia…non più la confusione di re matto (quanto meno quello che ho percepito dal dvd) ma qualcosa di più lineare, strumentale allo spettacolo e allo stesso tempo valore aggiunto, niente di scollegato; poi io apprezzo in generale le immagini proiettate quando queste hanno un senso. Anche le ballerine hanno avuto un loro perché (e io in generale ritengo il ballo non molto influente, almeno per mio gusto), il tutto era abbastanza dosato e non c’è stato un momento in cui luci, scenografie o ballerine abbiano oscurato marco ai miei occhi. Mai. Ben inteso, ero sicura a priori del suo carisma sul palco, ma forse non immaginavo fosse così…è capitato spesso che mentre le ballerine erano in primo piano io le seguissi solo con la coda dell’occhio mentre mi ritrovavo senza neanche accorgermene di primo acchitto a seguire lui, che stesse cantando o meno. E confermo anche l’impressione che al carisma sul palco aggiunge il carisma/personalità vocale: non è solo questione di avere una voce bella bellissima o con grande estensione che ti permette di inserire vocalizzi perfetti sé stanti: riesce tranquillamente a padroneggiare la propria voce facendoci un po’ quel che gli pare, coinvolgendo il pubblico, e rimanendo credibile (alla elio)…altra sensazione confermata: lui l’esibizione la vive (anche se, alla volte rischia di esagerare). Insomma,il concerto aveva un pizzico di internazionalità senza eccessi che io ho gradito (quante volte l’ho detto, Marco dovresti fuggire in Inghilterra).

Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze

Capitolo canzoni…devo ripetere che siamo ancora lontani da ciò che vedo adatto a un soggetto del genere?! Ma sì, ripetiamolo, d’altronde è vero ed è quello che gli auguro (se poi se le dovesse scrivere da solo ben venga, naturalmente)..comunque il salto in avanti di solo si nota e non di poco, anche se alcune ciofeghe (per mio gusto, ovvio) hanno subito trasformazioni, a partire da quella di “io me la voglio vivere, con lei non posso perdere”..in quel caso io parlo (con malcelata soddisfazione) di vera e propria distruzione, perché altro non era: ha fatto di tutto per nascondere quello che era; purtroppo quelle due frasi risaltano, non c’è niente da fare, ma se non fosse stato per quelle non l’avrei riconosciuta. A mio parere se le avesse eliminate a favore di altre cover (nessuno, satisfaction) IO avrei gradito di più, però immagino non si potesse fare (anzi, hanno riscosso entusiasmo). Prima o in mezzo a la guerra ha avuto un pensiero per l’episodio di razzismo dell’altro giorno ed io ho apprezzato, anzi, già che ci siamo sottolineo che la mia firenze non è così. Psycho killer è stata strana, era come divisa in più parti, non malissimo ma forse un po’ troppo carica…sarà che niente mi conquisterà mai come l’esibizione a xfactor, ma per me non è stato il piatto forte. Bella invece credimi ancora: nonostante abbia fatto l’odiatissimo verso del lupo su cui ho proprio storto la faccia, ho rivisto il marco di helter skelter: ve lo ricordate quando qualcuno scriveva che sarebbe andato a vederlo in qualsiasi manicomio rotolarsi e cantare in quel modo?! Beh, è proprio quello che ha fatto ed io…beh, piuttosto soddisfatta (era proprio una delle cose che volevo vedergli fare) a pochi passi da lui. Del nuovo cd l’equilibrista guadagna molto (con la scenografia più azzeccata), all’inizio di come ti senti ha aggiunto altre frasi che ad occhio son cose nuove vere (esempio: lui troppo alternativo –vabbè- per esser passato); a tal proposito ha lanciato la frecciata per la mancata promozione (qualcuno ha fatto vedere il cd e lui ha detto tipo “almeno qualcuno la fa la promozione”); ha reso particolarmente bene un finale diverso, ma anche dall’inferno e la ghost. Personalmente però ho preferito solo su tutte, anche se alla fine si è accasciato quasi esausto, vorrei che la facesse così a xfactor il 22. Infine, dulcis in fundo, I can’t stand the rain che rifatta così mi piace da matti (e su quella mi son scatenata).

Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze

Ps. Volete ridere? Io non mi ricordo chi scrisse una volta qualcosa tipo che mentre canta sembra fulminarti…a me è parsa una cosa del genere in due occasioni..in dove si vola ha preso a fissare dalla mia parte mentre io ero in imbarazzo perché tutti la cantavano ed io ero…ehm…perplessa, non so se mi stesse guardando, ma ho distolto gli occhi perché mi veniva da scoppiargli a ridere in faccia per la situazione. Stessa cosa si è ripetuta mi pare in “non sto più con te incredibile” o in una simile..un po’ m’è dispiaciuto, perché se davvero avesse guardato dalle mie parti magari gli ho dato l’impressione di esser capitata lì per caso, però mengò…proprio nelle canzoni ciofeche… Crazy

Ormai ci avevo perso le speranze. Il destino era contro di me..per mercoledì era prevista una cena a lavoro che mi avrebbe tenuta impegnata tutta la sera. Poi il miracolo: cena annullata. Lunedì apro la mail e mi cade l’occhio su un messaggio che mi diceva che….che avevo vinto 2 biglietti per Marco Mengoni! Quasi incredibile ma la fortuna ha scoperto la mia esistenza!!! Il problema adesso era solo cercare qualcuno da rapire che mi accompagnasse. Quasi nessuna delle mie amiche seguiva xfactor, tranne una che lo guardava e che alla fine apprezza la voce di Marco ma che dopo la fine del programma non ha seguito il suo percorso. Decido di prenderla in ostaggio per una sera e andare a tutti i costi al concerto!

Da brava ragazza illusa(teoricamente non dovevo andare al concerto) mi sono guardata molti video delle date appena fatte rovinandomi l’effetto sorpresa..

Siccome la fortuna mi ha beccata una volta, voleva farmi un’altra sorpresa per poi lasciarmi nel dimenticatoio. Sono andata a prendere i biglietti e mi sono ritrovata in tribuna superiore con posto centrale. Il palazzetto non era strapieno e forse per questo motivo l’audio ne ha risentito parecchio infatti quando Marco parlava(tra che non si capisce quando parla normalmente, pure l’audio terribile)non si capiva niente. Anzi l’ho trovato un po’ irritante quando voleva imitare l’accento fiorentino non riuscendoci(sono un po’ stufa di queste prese di giro per noi poveri toscani!), il risultato è stato che quando apriva bocca parlava in livornese!! Ho avuto un attimo di panico quando mi hanno appeso davanti uno striscione di cui ancora ignoro le scritte(che scoprirò dalle foto) e penso di essere in tutte le foto fatte allo striscione visto che ero praticamente dietro..

Tornando a noi.. premetto che mi sono rovinata la sorpresa e mi ero già guardata i video delle altre date quindi l’effetto “surprise” per me non valeva..

Niente da dire sullo spettacolo, palco, luci, effetti, ballerini tutto molto bello e omogeneo, ma la scaletta per me era proprio sbagliata, amalgamata male per quando riguarda la distribuzione dei brani dei 2 cd. Questo ero il mio primo concerto di Marco perchè io le canzoni di “re matto” le tollero poco, ne salvo al massimo 3 e può rigirarmi “in viaggio verso me” e “fino a ieri” in tutte le salse che vuole ma non mi piaceranno MAI! Ho trovato lo spettacolo un po’ diviso tra “re matto” e “solo 2.0”. Sbagliatissimo mettere “come ti senti”(si Isa ti ho pensata!) e “stanco” attaccate, la mia amica ha scambiatei! Si è tenuto tutto il meglio alla fine cantando “tanto il resto cambia” “dall’inferno” “solo” e la “ghost track”quasi per ultime, infatti l’ultima parte è quella che mi è piaciuta di più! Su di lui niente da criticare; ha una voce favolosa e tiene bene il palco, interagisce col pubblico ed è autoironico. L’unica mia sfortuna è essere capitata a 2 metri da un gruppo di ragazze infognatissime che facevano partire i cori e urlavano come delle pazze.

Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze

Devo dire che live rende tutto meglio. Ci sono canzoni che nel cd non si notano troppo “l’equilibrista” e “tonight” sono stupende live!

Poi una cosa..io la storia del comic non l’ho proprio capita! Ad un certo punto ho visto lui vestito da talebano che parlava con se stesso, delle ombre di piccioni nello sfondo e delle persone vestite da spermatozoi che si aggiravano sul palco e non ho capito la connessione col cd!

Ps: Tornata a casa ho scoperto che anche Crazy era al concerto, ma non ce l’abbiamo fatta a incontrarci perchè ho letto la mail troppo tardi, quindi magari ci sarà un resoconto pure suo!

Sciao Bbbbelle! Ricciolina

ciao ragazze! sono appena rientrata dal concerto di firenze di marco mengoni e voglio solo dire che è SPETTACOLARE!!!!! Che voce,che presenza scenica,che carisma!!!! Bellissimo davvero,era il mio primo concerto di mengoni e non conoscevo bene le canzoni del nuovo cd ma mi sono divertita tantissimo e ho ascoltato tanta buona musica,ho ballato e mi sono commossa quando ha cantato ‘in un giorno qualunque’ che è una canzone che mi tocca il cuore!

Marco Mengoni al Nelson Mandela Forum di Firenze

Grandissimo Marco e grazie per lo spettacolo di stasera perchè di spettacolo si è trattato! Ludovica

Ringrazio moltissimo Crazy,Ricciolina e Ludovia per i loro resoconti! :bacio

Sul tubo non sono ancora reperibili tutte le performance di Firenze e molti video non hanno un audio decente per cui al momento il video migliore a livello di audio è certamente questo… :emo14

E ieri a Napoli si è conclusa la prima parte del tour che salvo modifiche dell’ultimo minuto (tipo Sanremo… :fischia ) riprenderà  a Febbraio. Inutile dire che il pubblico napoletano è stato come sempre calorosissimo (forse il più caloroso :sisi  ) ed in un Palapartenope vicino al sold out Marco ha chiuso in bellezza questa prima parte di live in giro per l’Italia. Tanta energia ed anche un pò di commozione sulla sopresa organizzata dai napoletani per Marco…ma di questo ci parleranno nei loro resoconti le blogghine che sono state a Napoli,quando risorgeranno e si faranno sentire! :ride

Appuntamento per lunedì con i resoconti della data napoletana e poi si riprenderà con il normale appuntamento di ogni giovedì con la rubrica dedicata a Marco! 😉