‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 7/04/17

Di Chia - 7 aprile 2017 19:04:36

Trono over - Nino Castanotto

A me Nino Castanotto ultimamente sta simpatico come un herpes che decide di venire a trovarti la mattina del tuo compleanno, s’intende, però le risate che mi fa fare quando se la prende con l’assurdità dei ragionamenti di Gianni Sperti pochi altri, nello studio del Trono over di Uomini e Donne. Giusto Gemma Galgani stalker di Marco Firpo meglio di lui, ecco.

Meraviglioso il momento in cui il baldo opinionista ha decretato che al Castanotto piacesse ancora Simona, giusto per averli visti fare mezzo ballo insieme (roba che se a Giorgio Manetti piacessero tutte quelle con cui balla avrebbe un harem, per dire… e invece è lì, appollaiato sulla seggiolina, ad interpretare sempre più il ruolo del figurante, pora stella…), per poi – nemmeno cinque minuti dopo – affermare tutt’altro. E a Nino che – basito – sottolineava la sua completa sconnessione mentale, ha risposto con una boiata tipo “Ma c’è differenza tra quello che penso io sulla tua situazione e quello che tu dai da pensare a riguardo“.

E niente, Giovannino, dopo sette mesi di pertinentissime opinioni elargite a due mani, inizia a dare segni di cedimento e a sfarfallare ampiamente, nel Trono over come nel Trono classico. Speriamo che l’assenza nelle puntate che vedremo in onda settimana prossima lo abbia aiutato a tornare un po’ a bolla, sennò non oso immaginare come ce lo ritroveremo a fine maggio. Un uomo distrutto.

Tornando a noi, su Nino ed Anna Tedesco io un po’ la penso come Astrid l’acchiappa rose rosse. Anche a me danno l’idea di due orgogliosi che – furbescamente o meno – rimangono fermi sulle proprie posizioni, dicono di voler voltare pagina ma alla fin fine sempre agli stessi discorsi tornano.

La lettera, gli sms, il compleanno, le mancate dimostrazioni, “la redazione lo sapeva“, i soffocotti sul collo. Passano le puntate, ma sempre fermi qui siamo.

E partendo sempre dal presupposto che Nino – se avesse voluto davvero queste benedette dimostrazioni – avrebbe dovuto accettare di uscire dalla trasmissione con Anna e solo una volta fuori avrebbe realmente capito tutto (tornando in puntata a svelare gli eventuali altarini, nel caso, che figuriamoci se Queen Mary avrebbe mai detto di no ad un pizzico di trash in più…), invece di mettersi paura di dover abbandonare la trasmissione per sempre della freddezza di lei, io su una cosa gli devo dare ragione.

Al suo posto, infatti, anche io sarei uscita di testa se l’uomo che frequento mi avesse chiesto delle dimostrazioni salvo poi – di fronte ad un mio impegno nel dargliele – ignorarmi completamente. Va bene un giorno, perché sei incazzata. Va bene il secondo giorno, perché vuoi fare l’orgogliosa. Ma poi anche basta, eh. Stesso discorso che vale per il compleanno da lei trascorso col Gabbiano, e non per l’eventuale gelosia di Nino nei confronti del pennuto, ma perché quando io passo un’intera giornata senza guardare il telefono significa che mi sto divertendo talmente tanto che di chiunque mi può contattare in quel momento mi frega meno di zero.

Fine parentesi empatica col Castanotto.

In conclusione, ho un solo consiglio per entrambi:

Video dalla puntata: Puntata interaInteresse reciproco?“Tu non ragioni con la testa…”Le rose del perdono“Non mi interessa nessuna!”L’accusa di SimonaParole di fuoco