‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 15/02/2018

Di Isa - 15 febbraio 2018 20:02:51

Trono over - Giorgio Manetti

Allora, contiamo fino a dieci, respiro profondo, rilassiamoci, cerchiamo di recuperare un po’ di diplomazia, calma….ommmmmm…ommmmmm….ommmmmmm. Non so se ce la faccio eh, non so se riuscirò a commentare la puntata di oggi senza essere esageratamente offensiva, so solo che tutto quello che vorrei dire su Giorgio Manetti non posso dirlo e non posso scriverlo e so pure che devo stare bene attenta perché se, nel commentare la puntata, mi venisse fuori anche solo 1/4 degli insulti che vorrei vomitargli addosso dopo l’obbrobrio al quale ci ha fatto assistere, probabilmente mi troverei fuori dalla porta il suo avvocato e pure l’avvocato di Tara Gabrieletto, che è un evergreen e ci sta sempre bene.

Calma, relax, contare fino a 10. Ommmmm, ommmmmm, ommmmmm. Che il commento abbia inizio e che la diplomazia sia con me.

No, ecco, ma io dico: ma secondo voi è possibile ed è normale che in un programma che va in onda alle tre del pomeriggio e in cui il tema è l’amore, e non i pruriti intimi di giovani e meno giovani, una persona di oltre 60 anni debba star lì a raccontarci nei dettagli i suoi tentativi di palpeggiare una coetanea in un vicolo scuro in piena notte? Secondo voi è normale parlare di zip che si abbassano, di mani che toccano e di altri dettagli non richiesti?

Insomma, persino i pischelletti del Trono classico capiscono senza difficoltà i confini del buongusto, e non ci riesce uno che potrebbe essere il nonnino di mia figlia? Che, per carità, non è un fatto di essere bigotti né un fatto di sconvolgerci per due palpatine di tette, il fatto è che questi dettagli sono completamente inutili da rivelare. E se già in generale raccontare pubblicamente gli approcci intimi avuti con una persona è squallido di per sé, raccontarli rispetto a una donna appena conosciuta e per di più per giustificare la perdita di interesse legata al fatto che lei non si sia lasciata maneggiare a dovere, beh, diventa davvero, davvero disgustoso, repellente.

In pratica Giorgio si è seduto lì al centro per dirci che il fatto che Paola non si sia fatta strombazzare in mezzo alle pubbliche vie e che lo abbia bloccato, è stato determinante ai fini della sua perdita di interesse. A lui le donne piacciono disponibili, così come era disponibile Gemma Galgani che poteva allegramente bombarsi nei motel di tutta Firenze senza manco dover far la fatica di uscire dai confini della sua città. Ma io dico, ma una persona adulta può riportarci queste valutazioni da quattro soldi in una rete nazionale? ‘Eh, no sai, Maria, quando le ho abbassato la zip, l’ho palpata e lei mi ha fermato la mano io ho perso tutto l’interesse per lei‘. Ma…

Ma se anche nella tua patetica scala di valori questa fosse un’onta terribile e fosse davvero causa di perdita di interesse, ma quel pizzico, non dico tanto, ma un pizzico di decenza nel capire che NON è IL CASO di dirlo? E no, non dirlo non sarebbe ipocrisia, sarebbe solo ed esclusivamente decenza. Cioè anche basta con sto fatto di dover dire sempre quello che si pensa, uno dice quello che pensa se il suo pensiero ha un minimo di spessore, ma se pensi una gran cagata statti zitto e fai un favore all’umanità, per favore.

Per il secondo giorno di fila mi tocca plaudire Gianni Sperti che anche oggi ha continuato a dare contro all’indifendibile piumato, e per il secondo giorno di fila mi dispiace constatare che Maria De Filippi, invece, abbia taciuto di fronte alla scempiaggine messa in scena dal Gabbiano. Un suo intervento per rimettere a posto Giorgio e ridicolizzare il suo atteggiamento era, a mio avviso, non solo opportuno, ma proprio dovuto. Ok, va bene, ti porterà pure ascolti (che poi, ricordiamolo, gli ascolti li porta Gemma. Giorgio è una creatura che esiste solo nella misura in cui esiste Gemma, è una sorta di parassita che campa sulla figura, e sfruttando la popolarità, della Galgani) ma tu il potere per spernacchiarlo e tenerlo comunque al suo posto, se ti torna utile, ce l’hai. Quindi, insomma, nessuna giustificazione per la De Filippi, nessuna. Tra ieri e oggi Gianny 2- Queen Mary 0, e palla al centro. Anzi, direi che un sotto zero lo darei a Paola ( “sono stata comunque felice di conoscerlo, è una bella persona” O.o) e a tutte le altre signore che ancora hanno il barbaro coraggio di presentarsi per conoscere questo soggetto. Se maschi come Giorgio esistono è perché ci sono donne che gli permettono di esistere. E mi dispiace seriamente dover condividere il genere di appartenenza con tizie così.

Nota finale per Ida Platano e Riccardo. Di loro si parlerà meglio domani e infatti oggi non mi dilungherò, volevo solo dire che, tra anticipazioni e puntate già viste, mi è partita la shippona. Roba che il Trono over già vinceva col trash, se adesso ci mettono pure dentro storie complesse e tormentate con protagonisti decisamente gradevoli alla vista, è la volta buona che la polverizzazione del Trono classico ad opera degli arzilli nonni sarà definitiva e totale.

Video della puntata: Puntata interaEsterna di Giorgio e PaolaLa zip e l’esplorazione“Una sera e poi…”Armando si presenta –  Un nuovo inizio?Messaggi distortiDichiarazione d’amore