‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 28/02/2018

Di Isa - 28 febbraio 2018 19:02:22

Trono over - Gianni Sperti

Ma voi lo vedete quanto è bello Gianni Sperti? Ma ultimamente non lo trovate incredibilmente sexy, affascinante, conturbante e seducente? Non vi sembra che la recente laurea lo abbia cambiato da così e così e che ultimamente dalla sua bocca escano solo frasi degne di applauso, commozione e pubblico in piedi? Cioè io ormai quando lo inquadrano mi ritrovo a mandare baci allo schermo, ve lo dico.

Sperty perdonami, perdonami per tutte le volte in cui ti ho perculato, ti ho spernacchiato, ti ho attaccato e ti ho sbeffeggiato. Se solo avessi saputo che, presto o tardi, mi avresti regalato questa dose smisurata di godimento puro, avrei accettato ogni sfondone con un sorriso. Non sapevo, non capivo!

Sentite, a me non frega una mazza di capire se Gianny abbia cambiato comportamento perché guidato dall’alto, perché indirizzato da qualcuno o per chissà quale altro motivo, non mi importa niente, nulla, zero assoluto. A me basta sentire che una voce ufficiale della trasmissione va FINALMENTE contro Giorgio Manetti e gli dice face to face quello che almeno 3/4 di pubblico sogna di dirgli da mesi, anni, secoli. Non so voi, ma io durante tutta la puntata sono stata tipo fomentatissima e idealmente ad ogni frase di Gianny mi alzavo in piedi e incitavo una folla immaginaria tipo così:

In particolare ho A-D-O-R-A-T-O, e ripeto A-D-O-R-A-T-O, il momento in cui SpertyMio ha ridicolizzato il Pennuto con tanto di imitazione della sua risata da superiore di staceppa e gli ha fatto presente che questo suo atteggiamento di superiorità come se fosse realmente un vip o come se fosse “troppo su” per abbassarsi a difendersi e a discutere con un opinionista, non ha alcun motivo di esistere dal momento che non era nessuno prima, non è nessuno adesso e se Gemma Galgani si stancherà di lui inizierà ad essere ancora meno di nessuno.

E di Anna Tedesco vogliamo parlare? Guarda caso la sua ottocentesima conoscenza lì dentro si è tradotta nell’ennesimo buco nell’acqua e l’unica cosa rilevante che la dama ha fatto in studio nelle ultime settimane è stata ricevere un regalo dal suo amico Giorgio.

Peraltro non so voi ma quando Anna, tutta seria, si è rivolta a Gianny per dirgli “Secondo te io ho bisogno di venire qui per farmi una vacanzina?“, stavo per sputare anche il cenone di Natale dalle risate!

Cioè ma sta gente ci crede davvero a ciò che dice? Ma, caspita, ma si che ne hai bisogno Anna, SIIIIII! Tu, Giorgio, Emy e insieme a te tanti altri! Gente che dopo essere stata accusata, perculata e spernacchiata da conduttrice e opinionisti se ne sta ancora lì come se nulla fosse, è CHIARO che viva in funzione di questo programma.

Perché una persona che ci tiene alla propria dignità e alla propria integrità, nel momento in cui si rende conto di essere un bersaglio costante dice ‘sapete che c’è? Mi avete scocciato, torno alla mia vita‘, e invece loro no, nulla! Incollati alla seggiola, le chiappe cementificate in quel degli studi Elios e non ha importanza se in ogni puntata verranno messi al centro dello studio per cuccarsi in presa diretta il lancio di uova marce, loro stanno comunque su Canale 5, sono ‘quello/a di Uomini e Donne‘, e a questa illustre qualifica non riescono proprio a rinunciare.

Si, le accuse di Gianni fanno paura, si le sfuriate della De Filippi fanno paura, ma nulla, a queste persone, genera più terrore del ritorno all’anonimato.

Anyway ogni volta che in studio parte lo smerdamento ai danni di Anna e Giorgio nella mia mente appare subito questa immagine:

Trono over - Nino Castanotto

Davvero non oso pensare a quanto possa gongolare il buon Nino Castanotto che se ne è dovute sorbire di tutti i colori (e lui, che una dignità ce l’ha, ha infatti deciso di preservarla e di lasciare il programma), nel vedere come adesso quello che lui è andato predicando per mesi, venendo tacciato di essere un pazzo geloso e visionario, inizi a essere palese agli occhi di tutti. Goditi queste gioie, Nino, il karma ha finalmente fatto il suo corso!

Nota finale su Gemma e Tina. Allora, io lo so che i teatrini che mettono in atto sono, non dico preparati, ma comunque “tacitamente accettati” da entrambe perché ad entrambe interessa fare show e stare al centro dell’attenzione. Entrambe sanno di essere utili l’una all’altra quindi il loro attaccarsi, urlarsi addosso e via discorrendo, vanno presi anche un po’ per quello che sono nel momento in cui è ben chiaro ad entrambe che si tratta di teatrini decisamente caricati alla luce del contesto in cui si trovano.

Detto ciò, però, credo che debba sempre esserci un limite, e il limite dovrebbe stabilirlo proprio la padrona di casa. Perché ok, le sfuriate di Tina ormai sono una componente stabile e caratterizzante della trasmissione, sono sfuriate trash, alle volte fanno ridere, in generale movimentano la situazione però, ecco, bisogna mantenersi nei limiti.

Un limite, ad esempio, sarebbe quello di non dare della ‘faccia di merda‘ a una ragazzina di 20 anni, un altro limite potrebbe essere quello di evitare le mani addosso. Un altro limite ancora quello di bagnare la testa a una signora di 70 anni. Perché poi ci commuoviamo tutti quando Nilufar Addati parla del cyberbullismo, la De Filippi fa la voce seria e grave puntando il dito sugli idioti del web… però poi non mi pare che, all’interno del suo programma, dia un esempio tanto migliore.

Video della puntata: Puntata intera Maestra Natalia Titova docetLa bachata di Domenico“Io come Rossella O’Hara”“Oggi va a finire male…” “Da te odio e fuffa”“Sei qui per trovare una donna!”Il grande freddoLa trescaLa doccia