‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono classico del 13/03/18

Di Isa - 13 marzo 2018 19:03:21

Trono classico

Mamma mia la puntata di oggi, mamma mia! Ma qua davvero mi tocca tirar fuori dal sarcofago la Nuccetelli e la sua gif storica perché nulla come questo slogan esprime meglio quello che è andato in onda poche ore fa.

Ma che poraccerìa è? Ma che desolazione è? Ma che robaccia è? Cioè tanto è immenso il mare di poracciume che ci hanno propinato in un’oretta scarsa che faccio pure fatica a capire da dove cominciare. Vogliamo cominciare dalla fine? Da Nicolò Ferrari che lascia il programma, viene rincorso da Nilufar Addati e da quest’ultima che ci rifila una scena madre fatta di lacrime e tirate di capelli su quanto sia duro, impegnativo e devastante il ruolo di tronista? No, ma io non ce la faccio, ma non ce la faccio per davvero.

A parte che tanto bellino Nicolò, ha pure tanta ragione, così come ha ragione Giordano Mazzocchi, però poi nel momento in cui – anticipazioni alla mano – tornano entrambi in studio viene solo da pensare che potevamo risparmiaci per queste inutili perdite di tempo, ma poi Nilufar… ma davvero fa? Ora, io capisco che sia giovanissima e capisco pure che magari lei abbia preso questo gioco televisivo in maniera molto seria e davvero abbia confidato di poter trovare quel lovvo da romanzo Harmony sul quale aveva magari fantasticato guardando la trasmissione da semplice spettatrice.

Però, Nilufar mia, qui un buon 90% dei guai di cui ti lamenti te li sei praticamente procurata da sola, eh. Perché io posso anche capire, e anzi condivido, la scelta di andare avanti con una persona che ci piace tanto nonostante i dubbi che possano esserci su di lui… ma qui non è una questione di dubbi, qui il fatto è che lei ha perso la testa (è cotta, andata, finita) per Lorenzo Riccardi, e quest’ultimo CHIARAMENTE e PALESEMENTE ha più volte fatto capire che, potendo scegliere tra tutto ciò che c’è in studio sceglierebbe il trono (oggi lo ha proprio detto chiaro e tondo, senza bisogno di interpretazioni) e se proprio dovesse scegliere una delle due troniste non sceglierebbe lei.

A quel punto non si tratta più di superare i propri pregiudizi, voler comunque andare avanti con una conoscenza nonostante i dubbi e via dicendo.. qui si tratta di accanimento terapeutico, qui si tratta di andare a elemosinare una cosa che non può esistere. Insomma, io vengo comunque a cercarti e insisto se so che di fondo c’è almeno una fiammella di interesse, ma se Lorenzo non sa più come far capire a tutto lo stivale che sta lì solo per giocare, che fondamentalmente per lui tra partecipare a Uomini e Donne o ad Avanti un altro non c’è differenze perché per lui è un puro cazzeggio televisivo e che, se proprio dovesse scegliere chi sbombazzarsi tra te l’altra, si sbombazzerebbe l’altra, ma, cavolo, ma che minchia ci insisti?!

Io credo che la ragione di questa sorta di esaurimento nervoso della Addati sia semplicemente dato dal fatto che non voglia arrendersi alla realtà, e la realtà è che si è presa una scuffia per uno che non la vuole e che, nonostante possa sforzarsi in tutti i modi di farsi piacere Giordano e Nicolò, alla fine sarebbero solo un clamoroso ripiego. Nilu bella, guarda che a tutte è capitato di perdere la capoccia per quello sbagliato, eh, tutte abbiamo dovuto sbatterci la testa ma tutte, alla fine, siamo sopravvissute e magari abbiamo trovato di meglio. Quindi fermati, respira, molla sto trono che ormai si è ridotto inevitabilmente a un vicolo cieco, e torna alla realtà… ti assicuro che potresti stupirti di quante centinaia di uomini migliori di Lorenzo camminano su questa terra.

Comunque non mi fate divagare, torniamo alla poraccitudine. No, dico, vogliamo parlare del trono di Mariano Catanzaro? Vogliamo davvero?! Io oramai ho imparato una nuova regola base che regna nell’universo uominiedonniano: un grande corteggiatore/ una grande corteggiatrice è destinato/a nel 99% dei casi a diventare un tronista di merda. Non saprei spiegarvi le ragioni scientifiche che stanno alla base di questa consecutio, ma dopo 14 anni di Uomini e Donne direi che ormai la storia ha emesso la sua sentenza: è così punto e basta. Avrei voluto ricordare per sempre Mariano con la tutina nera a bussare alla finestra di ValenDì, lo avrei voluto ricordare mentre frigna sugli scalini degli Elios gridando ‘Non c’ha facc chiuuuu Tina, nun c’ha facccc chùùùù‘, e invece niente, hanno rovinato tutto.

Un trono squallido che a dire squallido gli stai già facendo un complimento, Mariano che pare uno scimmione allupato, le corteggiatrici che mentre distribuivano la dignità erano in fila per il filler alle labbra e la redazione che continua a sbandierare tutto il proprio maschilismo montando delle clip in cui le donne vengono rappresentate come capitoli di un film erotico di quarta categoria.

In tutto ciò fatemi dire che almeno su Federica Pattacini ci avevo visto bene: sarà pesante e petulante quanto vi pare ma almeno è stata l’unica a conservare un minimo di amor proprio, a non essersi presentata in esterna ed aver fatto ciaone a metà puntata.

In questo mare di desolazione il più normale finisce per apparire, ancora una volta, Nicolò Brigante e apparire normale oggi, nonostante quell’acconciatura da bimbo della Kinder, dà la misura di quanto fosse alto il livello di disagio intorno a lui.

Sul trono di Nicolò ormai c’è poco da dire. La sua scelta è palesemente Marta Pasqualato, il fatto stesso che, dopo tutta la caciara delle ultime puntate, il Beppe-gate e carrozzone annesso, lui oggi in esterna fosse predisposto a baci, abbracci, carezze e la guardasse come io guardo un Big Mac, dà ampiamente la misura di quanto sia preso. Mi dispiace molto per Virginia Stablum, che continua ad essere la mia preferita ma sulla cui fronte scorre ormai inesorabile la scritta luminosa ‘Sei stata laurafrennizzata‘. L’esterna in Sicilia, dai nonni, ha proprio impresso il bollo papale sulla sua non-scelta.

Del resto, oh, qui quello felice deve essere Nicolò, e se la sua giUoia corrisponde a scegliersi Marta nonostante i dubbi che possono esserci su di lei e nonostante magari non stia simpatica a una buona fetta di pubblico, beh, fa benissimo a sceglierla, con buona pace di Gianni Sperti che farebbe bene a concentrare tutte le sue energie nello smerdamento del Gabbiano nel Trono over. E’ quella la nostra missione, Gianny, non ti distrarre! Lascia stare la ragazzetta, e abbattiamo insieme il Pennuto, su!

Video inediti: Quattro nuove corteggiatrici per Mariano

Video della puntata: Puntata interaEsterna di Sara e Nicolò F.Nicolò o Lorenzo?Esterna di Mariano e Roberta – Esterna di Mariano e Marilisa – Esterna di Mariano e Roberta II parte – Esterna di Mariano e Marilisa II parteEsterna di Mariano e Valentina Tre kiss e una XUna pesante eliminazione Lo sfogo di VirginiaEsterna di Nicolò e Marta – Esterna di Nicolò e VirginiaTre minuti di fuoco Le ceneri di NilufarLa stilettata di Mario