‘Uomini e Donne’, Nicolò Ferrari confessa: “Nilufar Addati è la donna giusta per me! Lorenzo Riccardi? Una brava persona”

Di Franci - 15 marzo 2018 10:03:12

Trono classico - Nicolò Ferrari

Non si arrende, il bel Nicolò Ferrari, nonostante più volte stia mostrando segni di cedimento durante la sua avventura nel Trono Classico, ma il suo obiettivo rimane sempre il medesimo: conquistare il cuore della tronista Nilufar Addati.

Intervistato dal settimanale Uomini e Donne Magazine, l’elegante corteggiatore ha ammesso:

Nilufar? E’ la donna giusta per me. Durante la prima esterna c’è stato un colpo di fulmine, cosa che mi è capitata pochissime volte. All’inizio pensavo fosse dovuto al contesto, invece col passare delle settimane l’interesse per Nilufar è cresciuto sempre di più. E non mi sono lasciato scappare la possibilità di conoscere una ragazza così speciale.

Inizialmente, come molti di voi ricorderanno, il ragazzo si è concesso diverse uscite anche con Sara Affi Fella, salvo poi dichiararsi alla Addati non appena ha constatato che ciò che iniziava a legarlo a quest’ultima era qualcosa di più importante:

Avevo questa possibilità e l’ho sfruttata. Sara è una bravissima ragazza ma mi sono accorto quasi subito di essere più affine a Nilufar. Posso dirlo senza problemi: lei è la donna giusta per me.

Senza esitazione, poi, Nicolò ha ammesso cosa l’ha colpito della tronista partenopea:

Il suo essere anticonvenzionale e molto più matura della sua età anagrafica: ha 19 anni ma è determinata e sa già che cosa vuole dalla vita. E poi è bellissima. […] Ha un’apertura mentale che coincide con la mia: io ho bisogno di una ragazza che ama viaggiare e aprirsi al mondo. Vedo lei, al mio fianco, del mio futuro.

In studio sono stati diversi gli attacchi ricevuti soprattutto dal rivale Lorenzo Riccardi e, a tal proposito, il Ferrari ha ammesso:

E’ stato uno dei tanti che mi ha criticato. In fondo, però, Lorenzo è una brava persona. Adesso scambiamo anche qualche parola e mi sta anche simpatico.

Nicolò non ha mai nascosto nella trasmissione di Maria De Filippi il suo agiato tenore di vita e neppure la sua partecipazione al programma televisivo Riccanza:

L’etichetta mi è rimasta addosso ma c’ho fatto l’abitudine: a Uomini e Donne ho dimostrato che non sono solo quello che sta sempre a fare serata o a ‘sbocciarechampagne. […] Sono un ragazzo normale che ha avuto la fortuna di nascere in un contesto agiato, ma non vivo sulla luna. I commenti o gli insulti sui social? Non mi condizionano: mi criticano, poi però mi chiedono un selfie.

Il Ferrari ha ammesso che inizialmente la sua famiglia aveva mostrato qualche titubanza per la sua partecipazione a Uomini e Donne, specie il padre, definito dal ragazzo ‘un imprenditore vecchio stampo’, che poi però si è man mano appassionato alla trasmissione e ha iniziato a fare il tifo per il figlio. Nessun obiettivo nel mondo televisivo, almeno per il momento, per il corteggiatore:

Studio Giurisprudenza e vorrei fare il politologo o occuparmi di diplomazia. Ma non è detto che non possa gestire una parte del lavoro di mio padre. Ho 24 anni e potrei cambiare idea: intanto punto a laurearmi.

E se Nilufar dovesse preferirlo a Giordano Mazzocchi, che lui definisce un ragazzo molto amato dal pubblico, sa già dove la porterà a cena fuori:

Nel nuovo ristorante di Carlo Cracco. Ma preferirei una bella giornata nelle Langhe a degustare vini, oppure in un agriturismo, dato che entrambi amiamo molto gli animali.

Che ne pensate delle sue parole? Potrebbe essere davvero il Ferrari la scelta della Addati?