Keep Calm and Love Coach: In amore vince chi… non usa le mezze misure!

Di Chia - 1 aprile 2018 19:04:53

Trono classico - Virginia Stablum

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Per prima cosa, anche se siamo a fine giornata, fatemi farvi gli auguri di Pasqua. Che sia davvero un momento di gioia, di felicità, di rinascita… ma soprattutto di pastiera, colomba e uovo di cioccolata (qualunque vi piaccia… per me tutta la Kinder del mondo!).

Nonostante oggi sia giorno di festa, di festa importante, non può mancare il nostro consueto appuntamento domenicale con il trash. Perché che Pasqua sarebbe senza un po’ di trash?

Per cui bando alle ciance e parliamo di un tronista che ha iniziato la sua avventura a ‘Uomini e Donne’ in sordina, che all’inizio ci appassionava come una puntata di ‘Medicina 33’ sul nervo sciatico, le cui prime esterne avevano su di me lo stesso effetto della tisana del buon sonno che uso tutte le sere prima di mettermi a letto: Nicolò Brigante.

Devo dire che nonostante il mio scetticismo iniziale e le prime battute non proprio sprint, Nicolò sta portando avanti un bel trono, forse il migliore che abbiamo al momento. Si vede che è coinvolto da entrambe le ragazze e, anche se è facile ipotizzare quale sarà la sua scelta, per ora mi piace moltissimo come sta portando avanti il suo percorso (che – adesso che ‘business’ sta divertendo desueta – è di nuovo la parola più usata a ‘Uomini e Donne’).

In particolare oggi voglio analizzare con voi il comportamento di Virginia Stablum. Come sapete dopo essere rimasta, per l’ennesima volta, delusa dal comportamento di Nicolò, più propenso verso Marta Pasqualato, ha iniziato una sorta di sciopero delle esterne difficile per me da comprendere. La decisione di andare solo in studio, per capire non si sa bene cosa, io la trovo non sbagliata ma sbagliatissima.

Parliamoci chiaro, la mia non è una critica a Virginia. Alla sua età ci sta di non sapere bene che pesci pigliare, specialmente quando stai là a contenderti il ragazzo di cui ti sei innamorata davanti a tutta Italia, con il rischio di prenderti un bel palo davanti a milioni di persone.

Solo che in amore vince chi non usa le mezze misure, chi sceglie da che parte stare e chi rischia.

Virginia ha, o forse aveva, solo due opzioni davanti a sé. O decidi che Nicolò ti ha mancato di rispetto, che non ti sta bene come si comporta, che probabilmente è più preso da Marta e te ne vai (te ne vai sul serio, non come la Cammarota che si levava le scarpe, sclerava, ma poi stava sempre là. No, no, tu evapori, gli fai capire che non sei disposta a mezze misure e di fatto lo obblighi alla scelta, perché nel peggiore dei casi avrai evitato di perdere tempo e ne sarai uscita come quella con le palle), oppure te la giochi, gli fai capire che sei tu la donna della sua vita, ti impegni, sgomiti, gli srotoli un lenzuolo bianco con la scritta “Ti porto via con me” come hanno fatto tutte le Laura Frenna, le Noemi Ceccacci, le Eleonora Mandaliti, le Giulia Latini e chi più ne ha più ne metta, che sono state su quegli sgabelli prima di te.

Continuare ad andare in studio a guardare Nicolò proseguire il suo percorso (vi era mancata questa parola eh?) con Marta non ha proprio nessun senso! Fidati di zia, Virginia, e aggiusta il tiro. Sperando che non sia troppo tardi…

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.