‘L’Isola dei Famosi 13’: l’opinione di Isa sulla finale

Di Isa - 17 aprile 2018 10:04:27

Isola dei famosi 13

E’ FINITA. Ripetiamolo insieme così è ancora più reale: E’ FINITA. FINITA. FI-NI-TA!!!! Che siano indette almeno dodici ore di gaudio in tutto il regno!

E’ finita, ed è finita nell’unico modo in cui era ammissibile finisse, con la vittoria di una delle pochissime persone che meritavano un riconoscimento da parte del pubblico.

Questa Isola dei Famosi 13, inutile girarci intorno, è stata un grosso buco nell’acqua. Una edizione che verrà ricordata solo per la troca, per Monte, per la Henger, per i settemilanovecentoventinove servizi di Striscia la Notizia e per la pessima conduzione di Alessia Marcuzzi. Una edizione che, tolto appunto tutto il baraccone del canna-gate e guardando solo al reality in sé e per sé, ci ha regalato pochissime emozioni, pochissimi momenti trash, pochissimo di che chiacchierare e pochi personaggi incisivi dei quali avremo voglia di parlare a programma finito. Anzi azzarderei proprio la previsione che di tutti ‘sti naufraghi ci dimenticheremo probabilmente già dopo la fine di questa opinione. Se per di più consideriamo che sti porelli non avranno manco il tempo di accomodarsi nel salotto di Barbarella perché quest’ultima deve sponsorizzare i suoi ‘ragaaaaaaaazziiiii‘ e nonsciàtempo per loro, va a finire che quasi quasi mi fanno pure un po’ pena: dentro il reality oscurati dalla troca, fuori dal reality oscurati dai neo-gieffini, insomma se questi erano andati all’Isola per guadagnare popolarità gli ha detto proprio male.

Anyway, come dicevo, visto che un vincitore doveva esserci sono proprio contenta che, una tantum, il pubblico abbia fatto una scelta che reputo decisamente apprezzabile. Nino Formicola meritava di vincere, meritava di vincere innanzitutto perché alla sua età, e con tutte le difficoltà fisiche che una esperienza del genere comporta, è stato capace di essere sempre attivo, partecipe delle dinamiche di gruppo e si è dato da fare più di molta gente con meno della metà dei suoi anni. Meritava di vincere perché anche lui ha portato avanti le sue strategie, come tutti del resto, ma non lo hai fatto in maniera scorretta e subdola. Ha sempre messo la faccia, ha sempre motivato le sue scelte, ci ha sempre messo un pizzico di ironia, ha sempre dimostrato che ‘ok, si gioca, ma alla fine sticazzi‘, e diversamente da altri non ha ‘mandato avanti’ altre persone per poter lavorare nell’ombra e arrivare alla fine come un parassita ( ciao, Bianca Atzei, parlo proprio di te!). In ultimo, Nino è una persona che ha una VERA carriera alle spalle, se parliamo di carriera e di notorietà agli occhi del grande pubblico (e per grande pubblico non intendo solo il pubblico giovane dei social ma anche, per dire, i miei genitori) era forse uno dei pochissimi veri vip di questo cast. E per lui questo reality, come dichiarato proprio nel corso di uno dei primi daytime, era un molto per salutare il pubblico, una sorta di ultimo atto della sua vita in scena (perlomeno in quella televisiva, poi gli auguro di continuare a lavorare in teatro se ne ha ancora desiderio). E trovo giusto, apprezzabile e davvero carino che il pubblico televisivo abbia deciso di salutarlo con una vittoria che equivale ad un lungo applauso.

Bianca è arrivata al secondo posto senza sottoporsi praticamente mai al voto del pubblico. Se tanto mi dà tanto visto come girano le cose ultimamente in Italia potrebbe buttarsi in politica e avere successo. Tra l’altro, vi prego, qualcuno le regali un etto di amor proprio perché tra il ‘vivo di emozioni‘, lo stare ancora lì a mandare le lettere a Max Baggi e cantare in finale la canzone dedicata a lui quando quello non sa più come dire che proprio nun te vole, direi che il livello di dignità ‘Gemma Galgani‘ è stato ampiamente raggiunto.

Terzo posto per Amaurys Perez. Non so voi, ma mentre tutti continuavano a ripetergli quanto fosse figo, forte e vincitore morale (ma chiiiii?), io mi chiedevo solo se fosse sempre stato così tonto o fosse un effetto collaterale dell’astinenza prolungata da proteine. A me sembrava completamente rincretinito, roba che manco fumandosi tutti i granelli di sabbia dell’Honduras si ci potrebbe ridurre così. La scena di lui che prima della prova del fuoco si bagna ‘le palline, le pallineeee‘, resterà uno dei momenti televisivi più pregni dai tempi delle sfilate di Barbara De Santi a Uomini e Donne.

Quarto posto per Francesca Cipriani. Se non avesse vinto Nino lei sarebbe stata la mia seconda preferenza perché, nonostante i finti attacchi di panico, la finta ipnosi, le finte tette e tutto il resto, alla fine ci ha regalato gif, meme e qualche risata. E in mezzo al nulla cosmico questo finisce per essere già tanto quindi, tutto sommato, grazie Francè.

Quinto posto per Jonathan Kashanian che è più paraculo del concetto stesso di paraculo, ma è indubbiamente intelligente. Una intelligenza fine, usata chirurgicamente, spesso malignamente e che lo ha portato fino all’ultima puntata. Giustissimo non premiarlo ma devo dire che spesso il suo modo subdolo di sputtanare e colpire i punti deboli delle persone in maniera così sottile e sadica, mi ha quasi affascinata. Insomma,, sei un grandissimo paraculetto, ma un paraculetto col cervello che cammina alla perfezione. E quasi quasi un po’ te lo invidio pure.

Altre considerazioni sparse:

– la proposta di matrimonio di Pietro Tartaglione a Rosa Perrotta, unita alla proposta di matrimonio di Daniele Bossari a Filippa Lagerback al Gf Vip 2, crea un effetto pericolosissimo. Voi pensate che la Barbarona D’Urso nazionale adesso possa non prendere la cosa sul piano personale? Pensate che possa accettare di essere da meno? Ma io dopo tutto questo mi aspetto che, MINIMO MINIMO, il Grande Fratello 15 ci regali un concepimento LIVE che avvenga dentro lo scaffale di un comò (perché l’armadio è superato, ed è pure troppo facile) e ovviamente pretendo anche la prima ecografia in diretta dalla stanza delle sorprese.

– nel momento in cui Tartaglione è apparso dalla scalinata e ha fatto la proposta in diretta io, sarò maligna, ma ho subito pensato a Mattia Marciano. Matthew, ma ti rendi conto che lì potevi starci tu? Ti rendi conto che avresti potuto avere delle scene madri su Canale 5 e invece a breve ti finirà anche a te ad aprire il canale Youtube per il make-up?

Flavio Montrucchio che ogni volta che appare sullo schermo mi ricorda cosa si intenda comunemente per ‘gran pezzo di strafigone colossale‘ e mi ricorda anche perché, nel lontano 2002, in preda agli ormoni adolescenziali, spesi persino due spiccetti per fargli vincere il GF.

– l’ennesima incursione,  pure nel corso della finale, di Valerio Staffelli telecomandato da Antoniuzzo Ricci:

E basta, direi che basta così.  Direi che per essere la finale di una edizione terribile, ho già speso troppe parole. Adesso bisogna ricaricare le pile perché il VERO trash ci aspetta, dopo questi tre mesi di penitenza davanti a noi abbiamo potenzialmente due mesi di estasi da tv spazzatura quindi scurdammoce ‘o passato e guardiamo avanti, verso il trashoso e oltre.

E allora ciao Isola, ciao Alessia, ciao servizi di Striscia, ciao canna-gate. Non è stato bello finché è durato, arevuà!