‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono classico del 23/04/2018

Di Isa - 23 aprile 2018 19:04:25

Trono classico

Mai avrei pensato di dirlo e mai avrei immaginato di poterlo pensare e invece si: arrivati a questo punto devo confessarvi che a me il trono di Nilufar Addati piace più di quello di Sara Affi Fella. Ora, la premessa d’obbligo è che quando dico ‘mi piace di più‘ in realtà intendo che ‘mi fa meno schifo‘ però sostanzialmente, si, guardo il trono di Nilufar con meno fastidio rispetto a quello di Sara e, considerato come era partito il trono della Addati, mai avrei pensato un giorno di giungere a questa conclusione.

Probabilmente l’elemento che mi rende il trono di Nilufar più digeribile rispetto a quello della sua vicina di seggiola è dato dai corteggiatori. Sia Giordano Mazzocchi che Nicolò Ferrari mi sembrano autenticamente coinvolti dalla tronista, sono istintivi, passionali e ‘agguerriti’ e proprio questo loro coinvolgimento mi porta a guardare la parte di puntata dedicata alla Addati con un pizzichetto di interesse in più. L’interesse in più è solo un pizzichetto perché per due corteggiatori molto coinvolti io lo stesso coinvolgimento continuo a non vederlo nella tronista che durante il bacio con Nicolò aveva la stessa vitalità di Nefertiti live from sarcofago e durante il bacio con Giordano, nonostante lui avesse una veemenza che Christian Grey spostate n’attimo, lei apriva quella boccuccia a stento come fa mia figlia quando cerco di rifilarle le verdure che non le piacciono. E non venitemi a dire che in realtà Nilufar è stra-presa (c’è chi sostiene lo sia da Giordano, chi da Nicolò) e la cosa non spicca semplicemente perché lei è impostata e fredda per natura perché stiamo mentendo sapendo di mentire.

I primi mesi di trono tutto l’universo terracqueo aveva capito che la Addati aveva perso la capoccia per Lorenzo Riccardi quindi quando lei la capoccia la perde SI VEDE (come del resto si è quasi sempre visto per tutti i tronisti che hanno fatto delle scelte iper-sentite, la maggior parte delle quali prevedibili già dalla seconda/terza puntata), adesso lei si trova bene, si sta divertendo e si sta godendo il trono perché è in una posizione di forza: ha due corteggiatori in bambola per lei mentre lei, che non è partita di testa per nessuno dei due, può gestire il tutto come meglio le pare avendo il coltello dalla parte del manico. Tutta un’altra storia rispetto a quando era mezza esaurita perché soggetta ai continui sdoppiamenti di personalità del Riccardi e stava lì ad elemosinare mezza parola, mezza frase, mezza attenzione che le potesse lasciare un qualche spiraglio di speranza con Lorenzetto.

Ad oggi tendo a pensare che la sua scelta possa pendere più dalla parte di Giordano ma, ve l’ho detto, io di Nilufar purtroppo non mi fido. Lei è troppo fan di Uomini e Donne, troppo giovane, troppo influenzabile e il pubblico è troppo innamorato del Mazzocchi. La combo di questi elementi mi porta a pensare che sulla scelta influirà proprio la componente ‘favola da regalare al pubblico’ e mi sa proprio che per superare questo pregiudizio dovrei vederli, non dico marito e moglie, ma quasi.

Ah, a proposito del lovvo del pubblico per Giordano: anche meno, ragazzine, anche meno, vi prego! Invece di aiutarlo gli fate un danno a sto ragazzo. Con sto fanatismo degno delle patapuffe invasate di Biondo finite per renderlo antipatico agli occhi di qualunque telespettatore neutro. Allo stesso modo con questi ‘buuuu‘ rifilati a Nicolò ogni volta che apre bocca fate quasi venire voglia di dargli ragione a prescindere perché poi, oh, sacrosanto che il pubblico abbia le sue preferenze, sacrosanto che tifi per uno piuttosto che per un altro, però qui parliamo di una donna che deve scegliere un uomo con il quale LEI dovrà andare a dormire ogni sera e LEI dovrà svegliarsi ogni mattina quindi a un certo punto, davvero, anche meno. Anche perché poi insistere e spingere a tutti i costi per avere una certa coppia anche quando la cosa non s’ha da fare abbiamo visto che porta merdissima, e gli esempi infiniti spaziano dai mitologici Emanna fino ad Amedeo Andreozzi col suo ‘grande amore‘ durato quanto un passo di danza classica affidato alle gambe di Valentina Verdecchi.

Per quanto concerne Sara io non ho davvero nulla da dire perché trovo il suo trono completamente privo di ogni ragione di interesse e trovo che realmente dovesse terminare almeno un mese fa, il tutto senza contare che il tono di voce della Affi Fella ha ormai usurato in maniera definitiva i miei timpani e ogni settimana vivo la parte a lei dedicata, in cui le urla da mercato ortofrutticolo non mancano MAI, come una agonia lenta e dolorosa. Tanta solidarietà a chi dovrà sciropparsi quella voce tutto il giorno, tutti i giorni.

Lei sceglierà Lorenzo che paradossalmente è molto più preso di lei di quanto lei non lo sia di lui. Luigi Mastroianni tirerà un respiro di sollievo, passerà l’estate a pregare per ricevere la suprema chiamata con l’offerta del seggiolone rosso e ci si rivede tutti a settembre. Altro giro, altra corsa e, con ogni probabilità, sempre le stesse facce.

Video della puntata: Puntata intera – Le sfere cinesi Esterna di Sara e Luigi Esterna di Sara e Lorenzo“Tra Sara e il trono? Beh, il trono tenta…”Esterna di Nilufar e Giordano –  Esterna di Nilufar e Giordano IIEsterna di Nilufar e Nicolò “Sei un bambino”– Sono molto contenta