Keep Calm and Love Coach: Quando finisce un amore…

Di Chia - 30 aprile 2018 20:04:05

Andrea Damante e Giulia De Lellis

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Non ci potevo credere. Quando su IsaeChia ho letto che Andrea Damante e Giulia De Lellis si erano lasciati ci sono rimasta malissimo.

Come a tantissimi spettatori di ‘Uomini e Donne’, a me Giulia e Andrea insieme piacevano davvero molto. Nonostante la loro giovane età, mi sembrava che i due avessero trovato la quadra e il giusto incastro per i loro caratteri forti. Insomma, speravo che durassero parecchio insieme, per non dire per sempre.

Solo pochi giorni prima dell’annuncio via Instagram dell’ex corteggiatrice, avevo visto un altro suo post con una dolcissima dedica d’amore per Andrea. Certo, all’indomani della rottura ho letto che i fan più affezionati si erano accorti che da qualche tempo le cose tra i due erano cambiate, ma per me che sono poco attenta alle vicende social dei protagonisti dei reality è stato un fulmine a ciel sereno.

Come sempre quando si tratta di rotture mediatiche, i contorni si fanno chiari con il passare dei giorni, e quello che è emerso – e che resta nel regno delle ipotesi, perché i veri motivi per cui Andrea e Giulia si sono lasciati li sanno solo loro – mi ha molto colpita.

A quanto dicono nel web, Andrea avrebbe tradito ripetutamente Giulia con ragazze consenzienti a cui veniva sequestrato il cellulare per non lasciare tracce e prove del misfatto. Nonostante tutte le attenzioni prese, la De Lellis avrebbe scoperto tutto e lasciato il suo fidanzato. Fatto sta che l’annuncio è avvenuto proprio quando il Dama era in volo per gli States, per cui scollegato dal mondo social per qualche ora.

Come purtroppo capita in questi casi, gli strascichi ci sono stati e alla fine Andrea è sbottato dicendo chiaramente che lui non avrebbe lavato i suoi panni sporchi in pubblico, a differenza di altri, mandando una – sgradevolissima – frecciatina alla sua ex (ve ne avevamo parlato QUI).

Ora se parlassimo di ragazzi comuni, che si sono conosciuti al bar sotto casa o all’università, io non sarei d’accordo con Damante, ma d’accordissimo. Solo che questo è tutto un altro caso. Conoscersi a ‘Uomini e Donne’ deve essere bellissimo, soprattutto quando il pubblico ti venera e questo ti porta soldi, fama e la possibilità di partecipare per due anni di fila al ‘Gf Vip’. Solo che questa medaglia ha il suo rovescio. La gente che ti segue controlla tutto quello che dici, che scrivi e la privacy – che è sempre sacrosanta, ci mancherebbe – non è più la stessa.

Anche perché Giulia secondo me non ha detto niente di deprecabile. Non ci ha raccontato i sordidi dettagli di quello che è successo, non l’abbiamo vista saltellare tra i vari salotti televisivi – che non aspetterebbero altro, e lo sappiamo bene – di Canale 5 e dintorni per raccontare la sua versione dei fatti.

Lo sfogo di Giulia (che potete rileggere cliccando QUI) dopo aver letto sui social di tutto e di più è legittimo e non è lavare i panni sporchi in pubblico, anzi.

Su questa rubrica ho sempre cercato di paragonare le vicende dei ragazzi di ‘Uomini e Donne’ o degli altri reality a quelle di noi comuni mortali lontano dalla lucina rossa del telecammmere (Danielona we love you).

A tutte le mie amiche e alle mie utenti sconsiglio sempre di commentare o sfogarsi sui social dopo una rottura. Ogni giorno ringrazio mia madre per avermi fatta nascere in modo che quando io avevo 20 anni non ci fossero ne Facebook, Twitter e tutto il resto, perché immagino i guai che avrei combinato altrimenti. Ogni giorno leggiamo e vediamo gente lavare in pubblico anche le mutande, ma non l’ho visto fare a Giulia, almeno fino a oggi.

Non conoscendo i motivi della rottura non posso sapere se ci sono i margini per una riconciliazione, ma se io fossi Giulia questa uscita non l’avrei gradita nemmeno un po’.

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.