‘Amici di Maria De Filippi 17’: l’opinione di Chia sulla sesta puntata

Di Chia - 13 maggio 2018 14:05:35

Amici di Maria De Filippi 17

Io volevo fare una domanda a voi, affezionati telespettatori che non hanno il compito di scrivere un’opinione dopo ogni puntata del serale di Amici 17: perché non cambiate canale? Ve lo sto chiedendo seriamente, eh, perché sono proprio curiosa di saperlo. Cioè, chi ve lo fa fare di sciropparvi questo spettacolo imbarazzante in cui il pubblico viene palesemente e continuamente perculato senza nemmeno poter proferire parola o televoto che sia?

Io ho un blog a cui dar conto e non ho alternativa, purtroppo, ma voi che siete completamente liberi di scegliere e nonostante ciò rimanete incollati dalle 21.10 all’1 di notte su Canale 5 invece che uscire a ubriacarvi o restare a casa a divorarvi una serie tv su Netflix, perché siete così masochisti, me lo dite?

Ogni puntata di questo serale mi sembra sempre toccare il fondo del barile del disagio, ma la successiva riesce – se possibile – a raschiarlo ancora un pochino di più.

All’inizio ci avevano lasciati basiti con l’introduzione di un meccanismo che chiamare ridicolo era fargli un complimento, grazie al quale nemmeno la Squadra che vinceva la puntata era al sicuro da possibili eliminazioni. Solo sette giorni fa ci stavamo lamentando di come avessero silurato di botto – e usando non si sa quale metro di giudizio – ben quattro concorrenti (tra cui – ricordiamolo – il più televotato e quindi apprezzato della Squadra Blu, Matteo Cazzato) dopo due settimane in cui non usciva nessuno, e ora siamo al punto in cui bisogna fingere un imminente scontro a eliminazione diretta tra due allievi per far crescere un pathos che nemmeno il ritorno alla diretta è riuscito a creare.

Senza contare che in gara sono rimasti tre gatti, e per riempire la puntata la farciscono di imbarazzanti siparietti con gli ospiti di turno alle prese con parrucche e playback. Spassosissimo, davvero. Quasi quanto chiamare Belen Rodriguez la sera in cui sono presenti sia Michelle Hunziker (reduce dalla parentesi frecciatine di cui vi avevamo parlato in QUESTO post) che Emma Marrone (con la quale i precedenti non serve manco che li si elenchino), che magari qualche punticino di share in più così lo si riesce a raggranellare.

Gli scontri diretti, dicevamo. Settimana scorsa, sul finale, Rudy Zerbi aveva proposto quello tra Emma Muscat e Carmen Ferreri, sostenendo che fossero due talenti troppo simili per andare avanti entrambi nel programma. Via coi cavalli di battaglia, tensione alle stelle per le due ragazze, sembrava che ne stessero per eliminare una… e invece la commissione di ballo aveva bloccato tutto perché “abbiamo bisogno di più tempo per valutarle“. Dopo sei mesi che le conoscono e se le trovano ogni giorno davanti. Ooooccchei. Fingiamo di crederci.

Scontro rimandato di sette giorni, con conseguente isteria sia di Emma che di Carmen che in ogni daytime lacrimavano all’idea che il loro percorso nella scuola stesse per terminare, fan in fibrillazione e vip chiamati ad esprimere la loro preferenza tra le due che nemmeno alle elezioni.

Ieri comincia la puntata, Emma e Carmen vengono subito messe una contro l’altra, Maria De Filippi chiede alla giuria di esprimere la propria preferenza cazziando Heather Parisi che aveva osato rispondere “secondo me meritano entrambe la finale“, perché “una delle due deve uscire, Heather, non iniziamo così!“, e mezz’ora di performance dopo… nulla di fatto. 4 a 4, rimangono entrambe.

E, come se questa perculata non fosse stata sufficiente, hanno pure rincarato la dose quando – dopo una puntata che ha visto Carmen vincitrice ed Emma salva grazie a Luca Tommassini – la commissione di ballo ha proposto lo scontro diretto tra Bryan Ramirez e Lauren Celentano. Una sfida (completamente “inaspettata“, secondo il direttore artistico…) che, mettendo faccia a faccia gli ultimi due ballerini, avrebbe decretato il vincitore della categoria. Via con le esibizioni, contendenti sempre più emozionati, la commissione vota, siamo sul 5 a 2 a favore di Lauren… e arriva Zerbi a bloccare tutto, perché anche loro vogliono “avere più tempo per decidere“, e quindi se ne riparla all’inizio della prossima puntata.

Ma veramente in nome dello share siamo arrivati a questo? Ad iniziare una puntata con una tremenda presa in giro e a concluderla con una ancora più becera? Ma invece che sprecare energie per queste vaccate, tra scontri farlocchi e siparietti con quei tre babbei de Il Volo, non sarebbe meglio investirle per proporre al telespettatore uno spettacolo degno di questo nome? Fatto di talenti veri, che non hanno bisogno dell’auto-tune per reggere una performance? Basato su coreografie serie, non robette da cubista per non far sfigurare gente come Valentina Verdecchi che pure troppo è durata lì dentro?

Vi rendete conto che hanno eliminato un fuori classe come Matteo, nonostante fosse tra i più meritevoli e giustamente apprezzati dell’edizione intera, solo perché non abbastanza appetibile per le case discografiche che ormai puntano tutto sui Rovazzi di turno per fare cassa, e poi passano le puntate a far cantare Luca Argentero e Arisa perché non sanno più come tirare l’una di notte?

Ah no, ieri sera solo mezzanotte, è vero. Che tanto non c’era Milly Carlucci, e l’Eurovision Song Contest era un avversario meno temibile da battere. Fa nulla se, cambiando canale, passavi dall’esibizione da brividi di Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente” a quella da paura vera di Biondo con “La mia ex chiama“.

Io ve lo chiedo di nuovo, visto che ieri davanti alla tv ci sono stati 4.290.000 telespettatori a farsi prendere vistosamente per le chiappe: perché non avete cambiato canale?