Keep Calm and Love Coach: La scelta di Nilufar Addati

Di Chia - 20 maggio 2018 19:05:58

Trono classico

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Io lo sapevo… era da un po’ che lo dicevo che avrei preso un bel palo e quel palo ho preso. Perché io tifavo per Nicolò Ferrari, tutta la vita. Se Nilufar Addati fosse stata mia sorella più piccola – e ha solo un paio di anni di meno di lei – non avrei avuto nemmeno un dubbio. Le avrei consigliato di scegliere una persona tranquilla, serena, con cui costruire qualcosa fuori dal programma.

Ora, però, c’è da chiedersi cosa voleva Nilufar dalla trasmissione. La favola con le funz adoranti e le copertine, oppure una possibilità di avere una storia seria che possa durare anche una volta spenta la lucetta rossa.

Perché Giordano – che per carità è tanto carroccio e tanto bellino – è ancora troppo immaturo per stare con l’altrettanto immatura Nilufar. Cosa succederà fuori alla prima lite? Alla prima incomprensione?

Certo, gli amori litigarelli sono i più belli, i più passionali, ma io – e forse è solo un problema mio – questa passione non l’ho vista. Ho visto Giordano che sclerava e Nilufar che lo inseguiva, a volte anche un po’ scocciata.

E adesso non c’è più la redazione, le telecamere e il piano B. Il piano B è sfumato tra le lacrime, dimostrando ancora una volta quanto fosse grande il suo interesse per la tronista napoletana e quanto fossero vuote le critiche che Nicolò ha ricevuto non tanto come corteggiatore, quanto per l’aver partecipato ad un altro programma televisivo. Per i preconcetti per cui se sei calmo e ricco sei vuoto, invece se sei un maestro di sci incapace di controllare le tue reazioni sei buono e vero.

Il mio augurio per Nicolò è quello di trovare una ragazza che gli smuova quello che gli ha smosso Nilufar, ma che lo apprezzi per tutte le sue qualità. Forse una ragazza così giovane come lei non si è resa conto di quanto fosse prezioso (e non solo per il conto in banca). E forse la mia preferenza per Nicolò è segno che io sto invecchiando.

Per Giordano e Nilufar, invece, la speranza è che la loro non sia solo una storia uominiedonniana, che crescano insieme e che i loro caratteri trovino la giusta amalgama. In fondo sono giovani e hanno tutte le possibilità di avere una storia vera (speriamo lontana da ‘Temptation Island’!).

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.